4 giorni persi da Internet

Da mercoledì sera, questa è davvero la prima volta che riesco a sedermi e guardare il mio schermo. Giovedì la mia febbre è iniziata e le successive 48 ore sono state una corsa piena di azione nel tentativo di mantenere più liquidi che venivano espulsi violentemente dal mio corpo.

Mi sento come se fosse passato un mese:

  • Decine di migliaia di tweet.
  • 3,967 feed non letti nel mio lettore di feed.
  • 242 email nella mia casella di posta personale.
  • 73 email nella mia casella di posta di lavoro.
  • 22 inviti, 8 richieste di amicizia e 28 elementi della posta in arrivo su Facebook.
  • 5 messaggi vocali sul mio cellulare.
  • 2 messaggi vocali sul telefono dell'ufficio.
  • 1 happy hour perso con il presidente di un'azienda per cui ho lavorato anni fa.

Molte persone si chiedono davvero come qualcuno possa tenere insieme tutto questo e fare carriera con i social media. Perdere 4 giorni di slancio e coerenza avrà un impatto sul numero complessivo di visitatori, sul numero di abbonati che ho e persino sul numero di Twitterer che mi seguono: potrebbero volerci settimane per rimettere in sesto quei numeri.

È molto più difficile continuare così di quanto la maggior parte delle persone pensi ... forse anche più di quanto pensassi! Ho anche ricevuto un paio di telefonate arrabbiate da persone che dicevano che non potevano contattarmi qualsiasi medio. Oh come vorrei che il mio bagno avesse la teleconferenza.

Non avrebbero avuto una sorpresa.

Commenti

  1. 1
  2. 2

    È solo bello vedere che sei arrivato dall'altra parte del bagno, per così dire.

    Immagino che il formidabile slancio che hai accumulato nel tempo assicurerà una rapida fionda di nuovo in sella.

    Sono contento di sentire che sei in via di guarigione se non riparato. 🙂

  3. 3

    Considera una benedizione essere liberato dai tanti guinzagli elettronici. Bentornati nella terra degli avvisi lampeggianti, dei cellulari che emettono segnali acustici, dei tweet ininterrotti e delle scadenze incombenti. Ben tornato.

  4. 4
  5. 5
  6. 6

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.