6 motivi per reimpostare il tuo blog WordPress

Reimposta

Ripristino WP è un plugin che ti permette di reimpostare il tuo sito sia completamente che parzialmente dove solo le sezioni specifiche del tuo blog sono incluse nelle modifiche. Il ripristino completo è abbastanza autoesplicativo, rimuovendo tutti i post, le pagine, i tipi di post personalizzati, i commenti, le voci multimediali e gli utenti. 

L'azione lascia i file multimediali (ma non li elenca sotto i media), nonché integrazioni come plug-in e caricamenti di temi, insieme a tutte le caratteristiche principali del sito: titolo del sito, indirizzo WordPress, indirizzo del sito, lingua del sito e impostazioni di visibilità.

ripristino WordPress

Se stai optando per un ripristino parziale, queste sono le tue scelte:

  • Transitori - tutti i dati transitori vengono eliminati (include transitori scaduti, non scaduti e voci di timeout transitori orfani)
  • Carica i dati - tutti i file caricati nella cartella C: \ \ htdocs \ wp \ wp-content \ uploads vengono eliminati
  • opzioni a tema - elimina le opzioni e le mod per tutti i temi, attivi e inattivi
  • Eliminazione del tema - elimina tutti i temi, lasciando disponibile solo il tema WordPress predefinito
  • plugin - tutti i plugin tranne il ripristino WP vengono eliminati
  • Tabelle personalizzate - tutte le tabelle personalizzate con il prefisso wp_ vengono eliminate, ma tutte le tabelle principali e quelle senza il prefisso wp_ rimangono
  • File. Htaccess - elimina il file .htaccess che si trova in C: /folder/htdocs/wp/.htaccess

È molto importante sottolineare che tutte le azioni sono definitive e irreversibili, indipendentemente dalla direzione in cui si va, quindi accertarsi prima di fare clic su quel pulsante.

Ripristino WP

Nel caso ti stia chiedendo qual è la situazione che potrebbe richiedere un ripristino del blog / sito, non preoccuparti. Abbiamo compilato un elenco dei sei motivi più comuni che possono incorrere in questa azione. Senza ulteriori indugi, controlla se il tuo blog rischia di dover essere reimpostato:

Sito di test

Uno dei primi motivi che vengono in mente quando si pensa di reimpostare un blog è quando si passa da locale / privato a pubblico. Quando inizi nel campo dello sviluppo web, o anche solo gestendo un blog, la soluzione migliore è iniziare con qualcosa in cui praticamente nessun danno può verificarsi. Che si tratti di un sito locale o privato non ha molta importanza, l'importante è provare tutto ciò che puoi e vedere come funziona tutto insieme: plugin, script, temi, ecc. Una volta che ti sei orientato e ti senti è ora di passare al vero affare il più delle volte vorrai farlo da un foglio bianco.

Dal inziando e facendo test approfonditi, nell'accattonaggio che impara effettivamente mentre procedi, è inevitabile che ci sia un accumulo di pezzi in conflitto su tutta la linea. È probabile che questi problemi saranno così radicati nelle fondamenta che il modo più semplice per ricominciare da capo è riportarlo alla mendicità. Con le tue nuove conoscenze, sarai quindi in grado di iniziare a pulire evitando tutti gli errori che sono venuti in precedenza.

Software affollato

In seguito al blog di apprendimento / test, ci sono casi in cui possono sorgere molti problemi simili con blog già attivi. Ciò può essere particolarmente vero nei casi in cui il sito è attivo da molto tempo e, in quel periodo, ha fornito grandi quantità di vari contenuti. Una regola pratica è che più contenuti fornisci, più software sottostante avrai bisogno per supportare tutto.

Ospiti un webshop, hai bisogno di un plugin per eseguirlo, è necessaria la registrazione per visualizzare alcuni o tutti i tuoi contenuti, hai bisogno di un plugin, hai varie sezioni con contenuti completamente diversi su pagine separate, hai bisogno di più temi personalizzati per differenziarli. L'elenco potrebbe continuare all'infinito.

Probabilmente aggiungerai solo integrazioni quando ne hai bisogno, senza preoccuparti più di tanto di quelle che rimangono e possono entrare in conflitto con quelle nuove che stai implementando. Impilando varie soluzioni, che si tratti di plugin integrati o servizi esterni l'uno sull'altro, nel tempo può e probabilmente ricadrà nel caos. 

Primo per te sul backend e il massimo per i tuoi visitatori sul frontend. Se, in effetti, arriva a quello, è già troppo tardi per qualcosa di diverso da un ripristino completo. Anche in questo caso, è possibile applicare soluzioni individuali, ma qui è ancora più critico svolgere il lavoro rapidamente perché il sito è aperto al pubblico. Poiché la maggior parte dei siti e dei blog oggigiorno hanno almeno alcune forme di base di backup, dopo il ripristino probabilmente sarai in grado di partire in modo relativamente rapido.

Cambio di direzione del contenuto

Un drastico cambiamento nel contenuto o nel formato potrebbe anche essere il motivo per cui vorresti reimpostare il tuo blog. Man mano che evolvi, anche il tuo blog e i contenuti che pubblichi si evolvono. Finché c'è un filo conduttore in tutto ciò, puoi continuare ad andare avanti, ma una volta che si verifica una svolta brusca potrebbe non essere possibile. 

Forse vuoi scuotere le cose, forse il contenuto che stai pubblicando è del tempo in cui è scritto (ad esempio a seguito di una campagna per un nuovo prodotto) e semplicemente non si applica ora. Non importa quale sia la ragione del cambiamento, può arrivare un punto in cui aggrapparsi a contenuti di cui non hai bisogno è inutile ed è necessario un nuovo inizio.

Dal momento che la reimpostazione del sito elimina completamente l'intero archivio dei contenuti auto-pubblicati (tutti i post e le pagine) oltre ad essere definitivo e irreversibile, è necessario riflettere attentamente prima di intraprendere questa strada. I due motivi precedenti che abbiamo menzionato sono più basati sulla tecnologia che su qualsiasi altra cosa (software per essere più precisi). Questo, tuttavia, è molto più una questione di scelta che di necessità e quindi richiede un piano molto più chiaro a breve e lungo termine per il blog, quindi di nuovo - pensaci bene e pensaci due volte prima di agire. 

Chiusura del tuo blog

In linea con la ragione basata sul contenuto in precedenza, questo segue un simile corso di pensiero. La chiusura del tuo blog per qualsiasi motivo dovrebbe essere accompagnata da determinate azioni per proteggerti da qualsiasi uso improprio. Immagina di avere qualcosa di spacciato anni dopo che il tuo blog è morto e utilizzato in un modo che non solo non volevi, ma in realtà è dannoso. Per evitare situazioni come questa, è una buona idea pulire la lavagna prima di andare offline per sempre. 

Ora, sappiamo tutti che tutto ciò che appare sul web rimane lì per sempre in una forma o nell'altra, ma non dovresti servire i tuoi contenuti su un piatto d'argento. Reimpostare il tuo blog significa che l'archivio completo dei tuoi contenuti originali caricati tramite post e pagine viene eliminato. Ciò significa che a meno che qualcuno non abbia salvato localmente il contenuto quando è stato originariamente pubblicato, avrà difficoltà a raggiungerlo.

Come abbiamo detto, rimuovere completamente qualcosa da Internet è impossibile, ma con poche piccole azioni, resettando il primo tra questi, stai proteggendo te stesso e la tua proprietà intellettuale. Oltre a questo, non dovrai eliminare completamente il tuo blog, invece di metterlo in una pausa temporanea o permanente a cui potrai tornare in futuro. Non sarai in grado di continuare da dove eri rimasto, ma ci sarà una solida base con cui lavorare.

Violazione della sicurezza

Fino ad ora tutte le ragioni sono state per comodità, decisioni aziendali o per tranquillità. Ci sono, sfortunatamente, ragioni meno desiderabili per dover reimpostare un sito. Rileva che abbiamo usato il termine "bisogno" e non "volere". Se si è verificata una violazione della sicurezza e il tuo sito e il contenuto in esso contenuto sono vulnerabili, "è davvero necessario" adottare le misure appropriate. Modifica, aggiornamento e upgrade del tuo impostazioni di sicurezza è sicuramente la prima cosa che dovresti affrontare, ma non è l'unica.

Abbiamo già detto che la maggior parte delle volte ci sono forme di backup anche per i provider di dominio di base, quindi un ripristino completo non è qualcosa di cui dovresti aver paura. In questo modo stai proteggendo te stesso, il tuo blog e i contenuti dalla minaccia che è già avvenuta e da eventuali minacce future che potrebbero verificarsi.

Azione legale

Sembra che stiamo andando di male in peggio, ma questi sono tutti i motivi che puoi incontrare che potrebbero spingerti a riposare il tuo sito. Proprio come con una violazione della sicurezza, quando si affronta qualsiasi azione legale (che è definitiva, non solo nel processo) non c'è davvero molto che puoi fare se non rispettare dopo che tutte le altre risorse sono state esaurite. 

Indipendentemente dall'ordine che hai dato, principalmente si tratta di chiudere il tuo blog / sito, è consigliabile eseguire un ripristino completo prima di conformarti. Abbiamo già spiegato perché questo è importante e come può essere utilizzato in un modo che non vuoi se non prendi tutte le precauzioni con questo tipo di cose delicate.

La linea di azione corretta in queste situazioni sarebbe reimpostare l'ordine-andare offline. Rispettando questo puoi almeno salvare qualcosa da una situazione già brutta e non renderla peggiore di quanto non sia già.

Conclusione

E il gioco è fatto. I sei motivi principali per cui vorresti ripristinare il tuo sito, completamente o parzialmente. Se ti sei trovato in una delle suddette situazioni forse è il momento di considerare un'azione come questa, anche se può sembrare drastica. A volte misure come queste sono le uniche rimaste.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.