8 Principi guida per l'assunzione di un esperto di email marketing

9053853 m

Nella prima parte (Potresti aver bisogno di un esperto di email marketing se ...) abbiamo discusso quando e perché potrebbe essere una buona idea contrattare con esperti che possiedono un'esperienza dedicata all'email marketing. Ora delineeremo i principi guida da considerare prima di assumere un agenzia di email marketing, consulente di email marketing o gestore di email marketing interno. Perché?

Troppo spesso le aziende effettuano la selezione in base a criteri errati, il che causa angoscia, inefficienza e una notevole perdita di produttività e denaro.

Cinque cose che non dovresti fare

  1. Non limitare la tua ricerca geograficamente. Sì, il modo più conveniente per costruire la fiducia è nelle relazioni faccia a faccia, ma ciò non significa che la fiducia non possa essere costruita anche su coste o continenti separati per quella materia. Tieni presente che quello che stai cercando è la misura corretta. Limitare la tua ricerca fin dall'inizio a un'area geografica definita è inutilmente limitante. Con il budget di marketing e il ROI a rischio, la posta in gioco è altrettanto alta. In questo giorno di e-mail e WebEx, la comunicazione è facile e istantanea. Infatti, quando ci incontriamo di persona con i nostri clienti (che richiedano servizi ad hoc o completamente gestiti), gli incontri sono solitamente mirati ed efficienti perché li abbiamo pianificati in anticipo e il tempo è limitato.
  2. Non escludere i professionisti in base alle dimensioni. Se sei una piccola azienda, non dovresti escludere di lavorare con un'arma a noleggio semplicemente perché offre più servizi e ha più esperienza del necessario; certo, potresti non essere un enorme centro di profitto per loro, ma forse hanno l'esperienza precisa di cui hai bisogno.
    Allo stesso modo, i clienti più grandi non dovrebbero escludere dalla loro considerazione piccole agenzie o professionisti indipendenti. Le persone di talento alla guida di piccoli negozi possono avere più esperienza di un professionista dell'email marketing localizzato o del personale di medio livello che ti verrebbe assegnato in una grande agenzia a servizio completo. Sono l'attenzione, la competenza e le idee che contano.
  3. Non rendere l'esperienza nel settore un must. I professionisti del marketing con molta esperienza nella categoria potrebbero essere soggetti al pensiero del gruppo industriale. Nessun gruppo o individuo saprà mai quanto te del tuo settore, quindi dovresti assumerli per quello che sanno: l'arte e la scienza dell'email marketing.
    Una delle cose che amo dell'email marketing è l'impollinazione incrociata di idee acquisite lavorando in una varietà di settori. Ogni settore è unico, ma tutti condividono caratteristiche comuni. Spesso ciò che apprendiamo al servizio di un cliente in un settore fa scattare una nuova idea per un cliente in un altro.
  4. Non chiedere (o intrattenere) lavoro speculativo. Campagne o test speculativi sono la rovina del business dell'agenzia, lo stesso vale per quelli incentrati sulla posta elettronica. Le campagne specifiche sono come gli steroidi, spesso gonfiano eccessivamente i presentatori? capacità. Ma il motivo principale per non chiedere il lavoro sulle specifiche è che i migliori potenziali clienti, quelli che desideri veramente, non lo faranno. Non sono obbligati a farlo. Più sono disposti a saltare attraverso cerchi speculativi per te, più dovresti essere sospettoso. Se sono pronti a dare via il loro lavoro, non deve esserci un ottimo mercato per questo.
  5. Non evitare domande sul tuo budget. Non lasciare che nessuno ti dica che i soldi (o il budget) non parlano. Ogni agenzia o outsourcer ha determinati minimi di budget per i clienti, raggiunti attraverso l'esperienza e previsti in parte dall'economia e dal loro carico attuale di clienti. Ecco perché è importante, per condurre una revisione informata, che tu abbia un'idea di quale sia o dovrebbe essere il tuo budget. Forse hai avuto un'esperienza spiacevole dichiarando il tuo budget in anticipo o quello che pensavi fosse troppo apertamente (ricordi il primo sito web che hai sviluppato?) Succede. Ma come regola generale, quando parli con i potenziali clienti interessati, impegna un dialogo aperto quando si tratta del tuo budget. Alla fine ti farà risparmiare tempo, energia e denaro.

Quindi come dovresti selezionare un partner di email marketing?

  1. Determina di cosa hai bisogno. La cosa peggiore che puoi fare è assumere per un lavoro e poi non lasciarglielo fare. Hai bisogno di qualcuno che guidi o qualcuno da seguire? Un'azienda in grado di sviluppare strategie o un esperto nell'esecuzione? Un consulente a cui piace divertirsi o uno che è tutto business? Un dipendente che prende ordini o qualcuno che metterà alla prova il tuo pensiero?
  2. Inizia una conversazione. Invia un'e-mail ai potenziali clienti o chiamali. Trascorri qualche minuto al telefono insieme e avrai un immediato senso di chimica e interesse. Chiedete loro della loro storia, chi sono i loro attuali clienti, quali sono le loro capacità principali.
  3. Invitali a rivedere una manciata di casi di studio. Tieni presente che non stai cercando di vedere se hanno buoni risultati da segnalare (tutti lo faranno) ma di capire il pensiero dietro il modo in cui sono arrivati ​​alle loro soluzioni. Imparerai a conoscere il loro processo, cos'è, come funziona e come potrebbe adattarsi alla tua azienda e alla tua cultura. È metodico? Basato sull'ispirazione? Basato sui dati?

Quando trovi una buona corrispondenza, discuti con loro il modo migliore per garantire una relazione lunga e di successo. Raggiungi un chiaro accordo sulle tue aspettative in merito a compensi e servizi. Quindi fai fuoco con la pistola dello starter e lasciali lavorare.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.