Aw, diamine. Immagino che inizierò un'attività di marketing!

2156397 s

Cosa si ottiene mescolando un alto tasso di disoccupazione con una società altamente istruita (alcuni dicono sovra istruita)? Consulenti, ovviamente. Molti di loro. Dopotutto, se sei stato nel marketing aziendale per 25 anni in cui sei stato abbastanza fortunato da farti pagare dal tuo datore di lavoro per diventare un "maestro dell'amministrazione aziendale" poco prima che smettessero di pagarti del tutto ... chi meglio di gestire una società di marketing !

C'è una barzelletta ricorrente nell'ambito dell'attività delle agenzie, ovvero il mondo in outsourcing e non aziendale degli esperti di marketing a qualsiasi titolo. Lo scherzo è questo: ogni volta che c'è un licenziamento, abbiamo più concorrenti. E, anche se non c'è più grande sostenitore dell'imprenditorialità di me, ho ancora una buona dose di cinismo quando così tante persone si danno da fare.

Qual è il problema? Esperienza. Nella proprietà aziendale, cioè, non nel marketing. Potresti essere stato una risorsa inestimabile come designer, scrittore o stratega pubblicitario nella tua precedente organizzazione. Ma quell'esperienza ti prepara solo per produrre risultati finali. Ora, al timone della tua attività, ci sono nuove sfide da affrontare. E non solo l'ovvio: contabilità, tasse, risorse umane, vendite, ecc. Anche all'interno della disciplina del marketing, il compito del consulente è molto diverso da quello dell'esperto interno. Un consulente deve identificare i problemi e escogitare soluzioni molto prima di poter iniziare a eseguire il piano. È questa consulenza di alto livello che molti cosiddetti consulenti di marketing fanno fatica a fornire, o addirittura trascurano.

Qual è allora la risposta? Dovremmo noi, la comunità del marketing, evitare questi promettenti in una mentalità elitaria? Fa un designazione professionale di "esperto di marketing" bisogno di esistere? O potrebbe essere progettato un programma di lavoro per chi si sforza di farlo avviare un'attività di marketing?

In molti modi, quel programma per i lavoratori esiste già. Richiede solo un atto di umiltà: auto designarsi come tale. Più di alcuni dei rinomati consulenti di marketing che conosco oggi hanno iniziato con una dichiarazione meno nobile: il Freelancer. Anche se meno affascinante su un biglietto da visita, il freelance è comunque il luogo in cui il commerciante esperto - coloro che non sono ancora pronti a volare da soli - si adattano meglio al meccanismo di consegna del marketing in outsourcing. Non come una dura retrocessione a una chiamata minore, ma in preparazione per un ruolo che lui / lei potrebbe non essere ancora pronto a ricoprire ... ma un giorno, sono fiducioso, potrebbe.

Inizia la tua attività, ma inizia dall'inizio. E buona fortuna.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.