Psicologia della pubblicità: come il pensiero e il sentimento influiscono sui tassi di risposta alla pubblicità

Psicologia della pubblicità: pensiero contro sentimenti

Il consumatore medio è esposto a un enorme volume di pubblicità ogni 24 ore. Siamo passati dall'adulto medio esposto a 500 annunci al giorno negli anni '1970 a un massimo di 5,000 annunci al giorno oggi. Si tratta di circa 2 milioni di annunci all'anno che la persona media vede! Ciò include radio, televisione, ricerca, social media e annunci stampati. In effetti, 5.3 trilioni di annunci display vengono mostrati online ogni anno Dal momento che siamo esposti a così tanta pubblicità, come fanno gli inserzionisti e gli operatori di marketing a garantire che i loro annunci risaltino? Psicologia.

Una buona pubblicità attinge alla nostra risposta emotiva o razionale. La risposta emotiva a un annuncio ha un'influenza molto maggiore sull'intenzione di acquisto di un consumatore rispetto al contenuto effettivo dell'annuncio. Attingendo a orgoglio, amore, risultati unici, empatia, solitudine, amicizie o ricordi, puoi raddoppiare il tasso di risposta della tua pubblicità.

All'interno del contenuto dell'annuncio, tono, colore, voce, verbosità e colore può avere un impatto drammatico sulla percezione di un annuncio pubblicitario. Questa infografica, Thinking vs. Feeling: The Psychology of Advertising, creata dalla University of Southern California's Master of Science in Psicologia applicata online Programma, scompone i due tipi di risposta emotiva alla pubblicità:

  • Empatia - una pubblicità fa sentire le persone più vicine al tuo marchio.
  • Creatività - una pubblicità fa sentire le persone che il tuo marchio è fantasioso e all'avanguardia.

L'infografica fornisce anche tre ottimi esempi della pubblicità del mondo reale che porta i consumatori sulle montagne russe delle emozioni, da Dove, Coca-Cola e Google.

Psicologia della pubblicità: pensiero contro sentimenti

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.