7 domande da porre alla tua agenzia prima di firmare

7 punti chiave del nostro webinar sulle tattiche di creazione di contenuti

Ci piace lavorare con altre agenzie. La nostra esperienza nell'ottimizzazione dei motori di ricerca e nelle strategie dei contenuti è stata una risorsa per tutte le nostre agenzie partner e continuiamo a far crescere quella parte della nostra attività. Lavoriamo con molte persone di grande sviluppo, design e pubbliche relazioni e ciò che abbiamo in comune con tutti loro è il perseguimento dei risultati aziendali.

Senza risultati aziendali, la tua agenzia semplicemente non ha importanza. Un sito ottimizzato che non può convertire è inutile. Un bel sito che non si trova è inutile. La ricerca, il design e la scrittura per cui paghi molto che non puoi riutilizzare sono inutili (oltre la pubblicazione iniziale).

Siamo continuamente scioccati dal numero di clienti che si rivolgono a noi che hanno speso praticamente tutto il loro budget ma non stanno realizzando risultati. L'aspettativa per noi è di prendere tutti i fondi rimasti e cercare di ottenere risultati con essi. A volte, semplicemente non riusciamo a farlo funzionare.

Ecco perché il nostro modello di business è un po 'unico nel settore. Addebitiamo impegni a tariffa fissa e poi lavoriamo per ottenere risultati. La maggior parte dei nostri clienti spende il costo di un singolo dipendente, ma il nostro team e tutti i nostri partner lavorano per garantire il raggiungimento di risultati aziendali misurabili.

Prima di firmare il tuo prossimo contratto con un'agenzia, ti invitiamo a porre le seguenti domande:

  1. Con quali altri clienti hanno lavorato nel tuo settore? Potresti pensare che sto chiedendo dei conflitti che potrebbero sorgere, ma non è l'unica ragione. Nostro agenzia continua ad avere un incredibile successo con le società legate alla tecnologia di marketing, ma siamo rimasti invariati con alcune società di prodotti B2C. Per questo motivo, ci concentriamo su un segmento e chiunque desideri lavorare con noi al di fuori di quel segmento è ben informato per garantire che possiamo soddisfare le loro aspettative.
  2. Chi possiede i file di origine? Questo è spesso il problema più grande in cui ci imbattiamo. L'agenzia progetterà tutto ciò di cui hai bisogno, ma manterrà la proprietà e il controllo di tutti i file di origine. Vuoi riutilizzare il lavoro? Devi chiedere all'agenzia. Vuoi lasciare l'agenzia? Quindi devi ricominciare tutto da capo. Molto frustrante. Tenere in ostaggio i tuoi clienti non è il modo in cui fai crescere la tua attività.
  3. Cosa succede quando non funziona? Ogni agenzia promuove l'ottimo lavoro che svolge, ma spesso non parla dei fallimenti. Abbiamo avuto anche la nostra parte. La domanda è cosa succede dopo. Se stai lavorando a un fermo, potresti dover pagare di nuovo con l'agenzia attuale o con una nuova per cercare di ottenere ciò di cui hai bisogno. Lavoriamo a tariffa fissa in modo che la pressione sia su di noi per la consegna. E nella peggiore delle ipotesi, i nostri clienti sanno anche come terminiamo i nostri impegni prima ancora che firmino (facciamo un turnover completo di strategia, reportistica, documentazione e risorse).
  4. Cosa è incluso, cosa c'è in più? Sono sbalordito da quante aziende lanciano siti o strategie solo per scoprire che il progetto non è ottimizzato per la ricerca o per i dispositivi mobili. Quando viene contestata, l'agenzia risponde: "Non l'hai chiesto". Eh? Sei serio? Se la tua agenzia sta cercando i tuoi clienti, insisterai nel fare di tutto per massimizzare i risultati di business.
  5. Come gestiamo la proprietà? Va bene se hai un'agenzia che acquista domini, hosting, temi o fotografie stock ... ma chi li possiede? Non c'è niente di peggio di un'agenzia che non risponde e se ne va con il tuo dominio (sì, succede ancora). Assicurati di avere un accordo ferrea in atto che qualsiasi proprietà è tua. È per questo che spesso otteniamo una carta di credito dai nostri clienti e acquistiamo servizi a loro nome. Avere un indirizzo email di gruppo dove puoi aggiungere / rimuovere la tua agenzia è un ottimo modo per gestire quegli account dove non li perderai mai.
  6. Quali strumenti stanno utilizzando? Anche se abbiamo privatamente autorizzato alcune piattaforme per i nostri clienti, siamo comunque aperti e onesti con loro sugli strumenti che stiamo utilizzando. Il vantaggio di essere un'agenzia è che possiamo acquistare licenze aziendali su software che utilizziamo per diversi clienti. Da soli, i nostri clienti non sarebbero in grado di permetterseli, ma collettivamente possiamo fornire loro l'accesso. Questo non solo fornisce ai nostri clienti una comprensione del valore che stiamo apportando, ma consente loro anche di vedere di persona la qualità e la reputazione degli strumenti che stiamo utilizzando.
  7. In quale altro modo possono aiutarti? Va bene, finora sono stato negativo, quindi diventiamo positivi. A volte rimarresti sbalordito dalla vasta gamma di talenti e progetti sotto la cintura di un'agenzia. È colpa nostra, ma a volte scopriamo che il nostro cliente esistente ha appena assunto un'altra risorsa per il lavoro che avremmo potuto completare per loro. Non c'è niente di più frustrante! Assicurati di comunicare con le tue agenzie sull'ottimo lavoro che stanno svolgendo e su alcune delle altre aree di interesse di cui hanno esperienza. Dal momento che hai già una relazione, aggiungere altri servizi e progetti è spesso molto più semplice che iniziare da zero con una nuova risorsa.

Qualche tempo fa abbiamo condiviso una divertente infografica su Talvolta relazioni abusive con i clienti in cui entrano le agenzie. Ma l'abuso può accadere su entrambe le estremità di qualsiasi relazione ed è imperativo che tu non venga abusato dalla tua agenzia. Non solo le tue strategie possono soffrire, ma potresti anche perdere il tuo budget.

Suppongo che tutto questo possa essere riassunto in una domanda. La tua agenzia sta lavorando per garantire i risultati della tua attività o i loro? Crediamo che quando i nostri clienti traggano vantaggio, anche noi ... quindi questa è sempre la nostra priorità.

Un commento

  1. 1

    Quindi sono le 2 del mattino del Ringraziamento e no, non ho passato tutta la notte a mandare email a tutti quelli per cui sono grato anche se lo faccio in preghiera. Sto ancora ripulendo le email come una banda di un solo uomo che costruisce un'organizzazione senza scopo di lucro con un sito Web, si spera, lanciato all'inizio di quest'anno. Il mio commento qui a Doug è un ringraziamento pubblico, il suo post attuale riflette l'integrità, il codice etico e la trasparenza a cui sono stato attratto per la prima volta diversi anni quando entrambi abbiamo sostenuto attivamente "Smaller Indiana" prima dell'ascesa di Facebook. Il pensionamento anticipato forzato e il recupero da un attacco di cuore mi hanno portato nel mio capitolo finale con Dio, la mia anima gemella allevatrice Havanese in pensione da 1 libbre, la previdenza sociale e un computer che porta più chilometri del mio pick-up. Sono il proverbiale nerd, ma presto ho imparato che eBay non sarebbe stata una nuova carriera, ma le esperienze di vita mi hanno fatto appassionare all'e-commerce, proprio come dirigere una Camera di Commercio e lavorare con imprenditori, ma limitato solo a proprietà indipendente e con sede in Indiana. Man mano che il mio progetto è diventato una passione, così sono cresciuti i miei gusti e il mio rispetto Douglas Karr attraverso i suoi post sui social media e i suoi blog. Non sa come la sua esperienza professionale non sia stata un forte richiamo per lui come lo è Doug. È ironico che un completo nerd del computer trovi una tale affinità con un esperto e acclamato Geeker, qualcuno che spesso ritieni sia stato un amico e un mentore per tutta la vita mentre ti rendi conto che il dialogo faccia a faccia si è verificato solo due volte in questi anni. Sì, è in carne e ossa come lo trovo online con i suoi blog e il personaggio dei social media, quindi vederlo più spesso non è necessario per essere certo che sia davvero il vero affare. Condividiamo molte simpatie e antipatie, ma a volte siamo apertamente in disaccordo; (ricorda che sono un proprietario di computer confessato senza conoscenza, quindi questo non è un barometro equo), ma i nostri punti di vista religiosi, morali, sociali, culturali e politici sono molto spesso strettamente allineati e formano la fiducia per accettare le sue opinioni e guida professionali. È il Ringraziamento e di nuovo vedere questa trasparenza all'interno del blog mi porta a condividere un frammento di ringraziamento personale a te e per te.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.