Litigare contro la storia e per il pendolarismo intraprendente

lavoro da casa

Stavo avendo una conversazione interessante con il mio amico, Chad Myers di 3 Hats Marketing, discutendo di come sia la nostra economia agricola che la rivoluzione industriale hanno portato alle nostre abitudini lavorative moderne. Proprio come le tastiere QWERTY del nostro computer (erano progettati per essere inefficienti in modo che i tasti della macchina da scrivere non si attaccassero, eppure li usiamo oggi su dispositivi che non si attaccheranno mai, mai), stiamo usando un pensiero che va da 100 a 1,000 anni (e più) per determinare il nostro personale e decisioni di lavoro. E sono selvaggiamente inefficienti.

Come l'economia agricola influisce sulle nostre abitudini di lavoro

Quando guardi i Baby Boomer e i loro legami familiari con l'agricoltura, 1 americano su 4 era in qualche modo collegato a una fattoria, di solito una fattoria familiare. Allora, e anche oggi, ti alzavi all'alba e lavoravi fino al tramonto. Non si poteva lavorare di notte, perché i campi non erano illuminati e i trattori non avevano i fari. Hai lavorato di giorno, perché i loro padri lavoravano di giorno, come hanno fatto i loro padri e i loro padri prima di loro. Fondamentalmente, da quando abbiamo avuto l'agricoltura in questo mondo, lavoravi di giorno e dormivi di notte.

Al giorno d'oggi, non dobbiamo farlo. Abbiamo luci elettriche, siamo in grado di lavorare con diversi fusi orari e comunicare istantaneamente con Internet ad alta velocità.

Come la rivoluzione industriale influisce sulle nostre abitudini di lavoro

Avanti veloce alla fine del 1800 e all'inizio del 1900, quando le fabbriche sorsero e l'automazione portò le persone dalle fattorie alle città per trovare lavoro. Ora, se c'era qualcosa da costruire, veniva prodotto in una fabbrica. E poiché le persone venivano dalle fattorie, dovevano lavorare di nuovo tra le 8 e le 5.

Ma ora, poiché la fabbrica si trovava in un unico luogo, il lavoro doveva essere svolto in loco. I tuoi strumenti erano lì. Il tuo prodotto era lì. Eri parte del sistema e, se non c'eri, il sistema falliva. Era fondamentale che ti presentassi.

Al giorno d'oggi, dobbiamo ancora presentarci. Il nostro lavoro viene svolto in un edificio per uffici. Dobbiamo incontrare le persone di persona. Dobbiamo stare seduti nelle nostre piccole fattorie di cubicoli e mantenere alta la nostra produzione. Fai parte del sistema, ma ed ecco cosa i manager non hanno ancora capito il sistema non fallirà solo perché non sei nell'edificio.

In parte il motivo è una mancanza di fiducia da parte dei gestori. Se non possono guardarci, non sanno se stiamo portando a termine il lavoro. Credono che potremmo trascorrere più tempo divertendoci invece di portare a termine il lavoro. Non importa che possano dirlo comunque, quando le persone non rispettano le scadenze e la produttività aumenta o diminuisce, anche quando le persone sono nei locali. Ma per qualche ragione, i manager pensano che le persone debbano essere presenti tutto il tempo, altrimenti non si farà nulla.

Un problema del 21 ° secolo causato dal pensiero del 19 ° secolo

La maggior parte delle aziende e delle agenzie governative sta ancora pensando in termini di XIX secolo quando si tratta di orari di lavoro accettabili. tu devi obbligatoriamente essere in ufficio dalle 8:00 alle 5:00. Non ti è permesso lavorare da casa e di certo non ti è permesso lavorare dalle 9:00 alle 6:00, o Dio non voglia! 10: 00 - 7: 00.

Alcuni anni fa, quando lavoravo per il Dipartimento della Salute dello Stato dell'Indiana, Ero in parte responsabile del piano di emergenza che avremmo utilizzato se l'influenza da panico avesse mai colpito gli Stati Uniti. Tuttavia, gran parte di essa ruotava attorno alla possibilità di lavorare da casa. Tutti hanno adorato il piano e hanno detto che era esattamente ciò di cui avevamo bisogno.

"Fantastico", ho detto. “Dovremmo metterlo in pratica un paio di volte e assicurarci che tutti possano usarlo. Ciò consentirà al personale necessario di risolvere i problemi, assicurarsi che possano ottenere l'accesso online e che tutta la nostra tecnologia funzioni. In questo modo, quando lo mettiamo in azione, il primo giorno non chiamiamo tutti il ​​reparto IT ".

"No, non vogliamo farlo", fu la risposta. “Vogliamo che tutti lavorino qui. Non facciamo telelavoro. "

Questo è stato. Fine della discussione. Non facciamo telelavoro. Il più grande dipartimento del governo statale, il dipartimento incaricato della risposta della pan influenza dello stato, e noi non "mangiare il nostro cibo per cani. " Quindi, nessun test, quindi forse paralizzando la risposta dell'intera agenzia quando è arrivato il momento.

*sospiro*

La soluzione del 21 ° secolo

Nemmeno io sono immune da questo tipo di pensiero. Come imprenditore, non ho un programma di lavoro regolare da oltre un anno. Arrivo tardi in ufficio, perché resto sveglio fino a tardi, di solito intorno alle 2:00.

Ma mi sento ancora in colpa quando la sveglia suona alle 8:00 e penso: "Dovrei essere in ufficio", anche quando il mio corpo minaccia di costringermi a un coma privato del sonno.

Tuttavia, svolgo la maggior parte del mio lavoro la sera e la notte. Guido da e per l'ufficio nelle ore non di punta, il che significa che uso meno benzina. Passo il mio tempo pendolarismo tra bar e caffetterie o piccoli caffè. Quanto carburante potremmo risparmiare ogni anno se i dipendenti potessero adattare i loro programmi in ufficio in modo che corrispondano ai loro migliori programmi di lavoro?

Se le aziende potessero uscire da questo modo di pensare "non possiamo fidarci di te" e trovare nuovi modi per consentire ai dipendenti di lavorare da casa, potremmo ridurre il nostro consumo di carburante. Potremmo ridurre i costi delle utenze, e persino i costi immobiliari e di locazione, se avessimo un'impronta aziendale inferiore. Immagina di utilizzare un edificio un decimo delle dimensioni originali, riempito con nient'altro che sale riunioni, sale conferenze e alcuni cubicoli per le persone che hanno bisogno di trascorrere del tempo in ufficio prima o dopo una riunione.

Se le società e le agenzie governative potessero entrare a far parte del 21 ° secolo, potremmo fare cose straordinarie. Fino ad allora, gireremo le nostre chiavi sulle linee di assemblaggio, collegheremo i cavalli e araremo i campi.

Commenti

  1. 1

    Post fantastico, Erik. Aggiungerei che credo che gran parte del problema derivi dalla mancanza di comprensione da parte di questo paese di "Che cos'è la leadership". La maggior parte dei leader inesperti che incontro crede che sia il loro lavoro "aggiustare" persone e processi. Di conseguenza, si concentrano sugli aspetti negativi ... i tratti negativi dei loro dipendenti, i problemi negativi con i loro prodotti e servizi, i problemi negativi con la loro attività.

    Ci sarà sempre qualcosa da "aggiustare" con ogni persona e ogni azienda. Non è il lavoro di un leader. Il leader dovrebbe capire come liberare il talento nei propri dipendenti, come sfruttare i punti di forza dei loro prodotti e servizi e come sfruttare le cose incredibili che la loro attività sta facendo per crescere.

    Sfortunatamente, promuoviamo le persone al loro livello di incompetenza. Non forniamo ai nostri manager o supervisori NESSUNA formazione su come gestire le persone in modo efficace. È un peccato!

  2. 2

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.