I 3 principali elementi chiave da ricordare per i blog B2B

blog b2b

Nella preparazione per il Conferenza Business to Business Profs di marketing a Chicago, ho deciso di ridurre al minimo le diapositive della mia presentazione. Le presentazioni con tonnellate di elenchi puntati lo sono IMHO, terribile e i visitatori raramente ricordano nessuna delle informazioni presentate.

Invece, voglio scegliere tre termini che dovrebbero rimanere nella testa degli esperti di marketing quando si tratta B2B blogging. Inoltre, voglio applicare immagini forti in modo che le persone ricordino il messaggio.

Leadership di pensiero

Leadership di pensiero

Ho scelto una foto di Seth Godin. Le persone rispettano Seth perché è un leader di pensiero nei settori del marketing e della pubblicità. Seth nuota controcorrente e ha il dono di sottolineare chiaramente i fallimenti dello status quo. Ci fa pensare. Tutti apprezzano un leader di pensiero ed essere riconosciuto come tale è eccezionale per la tua attività. Un blog è un mezzo perfetto per essere riconosciuto come leader di pensiero.

Voce

Voce

Alla gente non piace leggere le parole su una pagina, a loro piace sentire la voce di una persona. Caso in questione, questa piccola immagine di Jonathan Schwartz, Blogger e CEO di Sun Microsystems vs. Samuel J. Palmisano, Presidente del consiglio di amministrazione, IBM - esaminando il numero di pagine di collegamenti ai rispettivi siti.

In realtà non sapevo chi fosse il presidente del consiglio di amministrazione di IBM quando ho studiato questo.

Paura

Paura

L'ultima parola è paura. È ciò che impedisce alla maggior parte delle aziende di creare e gestire un blog. Paura di perdere il controllo del marchio, paura di commenti negativi, paura delle persone che puntano il dito e ridono, paura di dire la verità. Alcune statistiche indicano come la paura stia distruggendo la capacità di alcuni marchi di attirare lettori e attenzione. Alcune delle altre statistiche indicano aziende che hanno superato le loro paure e hanno messo tutto lì per farle digerire ... e stanno vincendo grazie a questo.

La paura non è mai una strategia. Qualcuno una volta mi ha detto che non puoi mai correre veloce quando guardi sempre dietro di te. Troppe aziende sono insicure e temono l'ignoto. L'ironia è che le loro più grandi paure probabilmente si avvereranno perché non le hanno superate.

Commenti

  1. 1

    Doug,
    Tutti e tre gli elementi che hai citato sono stati argomenti di discussione presso la mia azienda. La cosa divertente è che i punti 1 e 2 sono discussioni facili. Di solito tutti sono sulla stessa pagina e li accettano come veri. Il terzo punto, tuttavia, è stato un problema ricorrente per molto tempo. Le persone o sembrano capirlo o no. Non posso dirti quante volte l'argomento dei commenti negativi è emerso come un motivo per non fare qualche forma di social media. È persino arrivato al timore che un concorrente ci saboti pubblicando bugie * sigh *. La lotta continua.

    Jeff

    • 2

      Jeff,

      La buona notizia è che non esiste una regola fissa per il monitoraggio dei commenti su un blog aziendale b2b. È semplice come istituire una "bella regola" in cui tutti i commenti sono moderati e i commenti medi vengono ignorati o a cui si risponde personalmente. Ho oltre 3,000 commenti sul mio blog e ho dovuto rispondere solo a 2 persone e dire loro che non avrei pubblicato il loro commento.

      Assicurati solo di far sapere alle persone in anticipo: questo è un blog aziendale per aprire la comunicazione ai tuoi clienti e trovare soluzioni, non un forum aperto per colpire l'azienda. Inoltre, se si tratta di clienti irritati, l'opportunità di rispondergli personalmente e aiutarli a sfogarsi potrebbe ribaltarli!

      La moderazione è una grande caratteristica praticamente di ogni piattaforma di blog. Con un blog B2B, insisterei!

      Ironia della sorte, il problema della negatività negli affari è che le persone non vedono le aziende come "persone". Raramente qualcuno parlerebbe a una persona nello stesso modo in cui scriverebbe un'impresa. Parlo per esperienza ... Chiudo un'attività commerciale quando compilo il modulo "contattaci", ma quando mi metto al telefono so che di solito non è colpa della persona dall'altra parte e lo abbasso .

      Avere un blog offre ai clienti una persona da vedere e conoscere, riducendo al minimo il rischio che inizino una guerra online.

      Buona fortuna!
      Doug

  2. 3

    Doug,
    Grazie per la risposta. Hai menzionato un buon punto. Tendo ad iscrivermi alla scuola di social media "commenti non moderati". Sento solo che conferisce un certo senso di responsabilizzazione al lettore / consumatore del pezzo mediatico. Questo, senza dubbio, contribuisce ad alcune delle paure all'interno della mia azienda. Forse dovrei ammorbidire un po 'il mio approccio.

    Jeff

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.