La percezione del marchio è una chiave per un marketing di successo

Percezione del marchio

Quando ho visitato per la prima volta Chicago con i miei genitori anni fa, abbiamo fatto la visita obbligatoria alla Sears Tower (ora nota come Willis Tower). Camminando per i blocchi fino all'edificio e guardando in alto, inizi a pensare a che meraviglia dell'ingegneria sia. È di 4.56 milioni di piedi quadrati lordi, alto 110 piani, ci sono voluti 3 anni per costruire e ha usato abbastanza cemento per realizzare un'autostrada a otto corsie di cinque miglia.

Poi prendi l'ascensore e sali 103 piani fino al Skydeck. A quel punto, a 1453 piedi dal suolo, ti dimentichi dell'edificio. Guardare Chicago, il lago Michigan e l'orizzonte ti lascia senza fiato. La percezione cambia totalmente dalla base dell'edificio alla sua sommità.

Vista aerea di Chicago, Illinois, guardando a nord dal Sears To

C'è un problema con la percezione ... tende a portarci fuori strada. Se ti fermassi sempre in fondo alla Willis Tower, non apprezzeresti mai l'incredibile città in cui ti trovi. Tendiamo a farlo come venditori. Tendiamo a posizionare la nostra azienda oi suoi prodotti o servizi come il fulcro della vita dei nostri clienti. Pensiamo di essere l'edificio più grande del mondo. Potremmo essere grandi, ma per la città sei solo uno delle migliaia di edifici.

A volte i nostri clienti ci chiedono informazioni sullo sviluppo di social network privati ​​basati sul cliente. Sono sbalorditi quando diciamo loro che non sono così importanti. Promuovono le migliaia di clienti che hanno, la posizione nel settore, gli esperti che hanno nel personale, il numero di telefonate che ricevono, il numero di visite al loro sito web, yada, yada, yada. Lanciano la rete ... a nessuno importa. Nessuno viene. Ora è un colpo di ego e sono imbarazzati ... quindi fanno cose come costringere i clienti a utilizzare la rete per il supporto, collegarli automaticamente e costringere i manager responsabili a esagerare quanto grande sia la crescita della rete. Sospiro.

Se avessero compreso la percezione dei clienti, non sarebbero mai andati su quella strada. Saprebbero che sono una piccola parte della giornata lavorativa complessiva dei clienti. Forse si inseriscono in uno slot di 15 minuti una volta alla settimana che il cliente ha riservato per utilizzare il proprio prodotto. Se comprendessero la percezione dei loro clienti, forse spingerebbero a rimanere agili e reattivi alle esigenze dei loro clienti piuttosto che investire in qualcosa di cui i loro clienti non hanno bisogno né vogliono. Invece di sviluppare un social network, forse avrebbero sviluppato un editor migliorato, una sezione FAQ o pubblicato video aggiuntivi su come sfruttare al meglio i loro strumenti.

La percezione non riguarda solo l'ascolto dei clienti, ma anche la comprensione della tua attività dalla loro prospettiva:

  • Comprendi come, quando e perché ti usano.
  • Comprendi cosa amano di te e cosa li frustra.
  • Comprendi cosa renderebbe la loro vita più facile lavorare con te.
  • Comprendi come puoi fornire loro più valore.

Quando lo capisci, utilizza quell'approccio nel tuo marketing. Forse faresti meglio a non elencare le 438 funzionalità che hai aggiunto nell'ultima versione e riconoscere invece che sai che i tuoi clienti sono impegnati in lavori più importanti ... ma per i 15 minuti di cui hanno bisogno, tu sei sempre lì .

Commenti

  1. 1

    Sono totalmente d'accordo con te Douglas! A meno che tu non conosca il tuo cliente e qual è il tuo ruolo nella sua vita, non puoi sviluppare una campagna di marketing di successo. La loro percezione della tua azienda è importante per avere successo in un mercato difficile.

  2. 2

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.