Che cosa sono i dati di zero parti, di prima parte, di seconda e di terza parte

Che cosa sono i dati Zero-Party? Dati di prima parte? Dati di seconda parte? Dati di terze parti?

C'è un sano dibattito online tra le esigenze delle aziende di migliorare il loro targeting con i dati ei diritti dei consumatori di proteggere i propri dati personali. La mia modesta opinione è che le aziende abbiano abusato dei dati per così tanti anni che stiamo assistendo a un giustificato contraccolpo in tutto il settore. Mentre i buoni marchi sono stati altamente responsabili, i cattivi marchi hanno contaminato il pool di marketing dei dati e ci resta una bella sfida:

Come ottimizziamo e personalizziamo le comunicazioni con i clienti attuali e potenziali senza disporre di ricche fonti di dati ad aiutarci? La risposta è zero party dati.

Che cosa sono i dati Zero Party?

Dati che un cliente condivide intenzionalmente e in modo proattivo con un marchio, che possono includere i dati del centro delle preferenze, le intenzioni di acquisto, il contesto personale e il modo in cui l'individuo vuole che il marchio la riconosca.

Stephanie Liu, Forrester

In altre parole, i dati zero party (0P) non sono dati raccolti di nascosto (all'insaputa del visitatore o del cliente) né interpretati. I dati zero-party sono dati espliciti che il cliente fornisce volontariamente per migliorare la tua comprensione di loro, delle loro esigenze, dei loro desideri e di dove si trovano nel percorso del cliente.

Che cosa sono i dati proprietari?

I dati proprietari sono dati raccolti direttamente da un'azienda dalle interazioni con il suo marchio da parte di visitatori, lead e clienti. Dati di prima parte (1P) è di proprietà del marchio e viene utilizzato per attività di vendita e marketing finalizzate a iniziative di acquisizione, upsell e fidelizzazione.

Una prima parte biscotto su un sito Web è un piccolo file scritto sul computer dell'utente del browser a cui il server Web del marchio può accedere per la raccolta e la lettura. Nessun altro servizio può accedere a quel cookie o ai suoi dati.

  • In che modo i dati di zero parti differiscono dai dati di prima parte? Prima festa I dati vengono raccolti da un sito senza l'esplicita comprensione del visitatore. Diciamo che arrivi su un sito di e-commerce e cerchi un prodotto specifico. Scorri le categorie per esso, cerchi parole chiave specifiche e puoi persino aggiungerlo al carrello. Per tutto il tempo, il sito di e-commerce raccoglie quella cronologia e imposta un cookie a cui possono accedere in seguito se torni sul sito ... o se possono identificarti tramite un modulo di registrazione o successiva conversione. I dati proprietari sono una pratica comune, ma vengono comunque raccolti all'insaputa del visitatore. Naturalmente, sul tuo sito hai una politica sui cookie e un pulsante di accettazione... ma praticamente nessuno legge la stampa fine di questi né si tuffa nei dati dei cookie che sono impostati. Quindi, mentre ti hanno dato autorizzazione per raccogliere dati... non si rendono conto di cosa viene raccolto, come viene archiviato o quando e come verrà utilizzato.
  • Come vengono raccolti i dati di Zero-Party? Inserire il DXP, o Piattaforma di esperienza digitale. Utilizzando l'esempio sopra in cui i dati vengono raccolti utilizzando il comportamento del visitatore, un DXP ribalta questo e fornisce un'esperienza utente (UX) con un'esplicita esperienza autoguidata in cui vengono richieste informazioni per personalizzare al meglio la propria esperienza. I dati zero party raccolti sono in tempo reale, la risposta è in tempo reale e i risultati sono uno scambio trasparente di informazioni tra il visitatore e il marchio per aiutare a guidare il loro acquisto.

La piattaforma di esperienza digitale di Jebbit
Jebbit

I dati Zero-Party raccolti dall'esperienza digitale sono diversi dai dati proprietari che vengono utilizzati per dedurre l'intento di un visitatore piuttosto che consentirgli esplicitamente di fornirlo. Le piattaforme di esperienza digitale raccolgono tutte le informazioni in tempo reale e chiedono al visitatore di identificarsi in cambio della soluzione che sta cercando.

I vantaggi per il marchio sono molti:

  1. Trasparenza – il marchio è trasparente su quali dati vengono raccolti, come vengono raccolti e come vengono utilizzati.
  2. Monitoraggio della saturazione di ossigeno, frequenza cardiaca, indice di perfusione, temperatura corporea – i dati sono forniti direttamente in tempo reale dal visitatore, quindi l'esattezza e l'età dei dati non sono in discussione.
  3. Esperienza – la personalizzazione e la segmentazione non richiedono altro che l'interazione del visitatore, quindi il coinvolgimento è estremamente elevato.
  4. Senza biscotti – non è necessario archiviare e accedere ai dati, a cui i browser e le applicazioni stanno riducendo l'accesso con maggiori controlli sulla privacy.

Esempi di dati Zero-Party

Un leader nel settore DXP è Jebbit e ne hanno un sacco casi di studio su come la loro piattaforma influisce sui risultati. Eccone alcuni:

Esperienza digitale di marea

Esperienza digitale australiana

Pampers

I DXP consentono agli esperti di marketing, senza codice, di creare esperienze digitali complesse utilizzando dati zero party da questionari, quiz, sondaggi, sondaggi e soluzioni guidate.

Costruisci la tua prima esperienza con Jebbit

Che cosa sono i dati di seconda parte

Dati di seconda parte (2P) sono dati acquisiti da un partner che ha raccolto direttamente tali informazioni. Un esempio potrebbe essere la sponsorizzazione di una conferenza di settore e, come parte di tale sponsorizzazione, l'accesso ai dati sui partecipanti raccolti dalla società che ha distribuito o venduto i biglietti per l'evento.

Che cosa sono i dati di terze parti?

Dati di terze parti (3P) sono dati acquisiti, in genere tramite acquisto, da un'azienda che aggrega dati da più fonti e che in genere unisce, deduplica e convalida le informazioni. Un ottimo esempio di questo è ZoomInfo nello spazio B2B. Zoominfo è l'ideale per i reparti vendite e marketing per arricchire i propri dati proprietari e utilizzarli per migliorare il targeting.

Una terza parte biscotto su un sito Web è un piccolo file scritto sul computer dell'utente del browser a cui il server Web di terze parti può accedere per la raccolta e la lettura. Il server web del brand non può accedere al cookie o ai suoi dati. Un cookie di terze parti viene in genere inserito tramite uno script di terze parti che viene eseguito all'interno della pagina ma sul browser del client. Un esempio di cookie di terze parti è un cookie di Google Analytics... in cui uno script incorporato in un pixel nascosto fornisce l'accesso a Google Analytics per accedere al cookie, memorizzare i dati e ritrasmetterli alla piattaforma di analisi.

La tua strategia di raccolta dati

Poiché le piattaforme rispondono alle richieste dei consumatori, non c'è dubbio che continueranno a migliorare i controlli che le persone hanno sui dati raccolti, condivisi e utilizzati per le attività di vendita e marketing. Se la tua attività dipende da dati di terze parti, vorrai incorporare altre strategie per migliorare i profili dei tuoi clienti o dei tuoi clienti:

  • Incorpora una piattaforma di esperienza digitale per consentire ai visitatori di fornire dati zero party.
  • Incorporare gocciolare domande di stile durante le tue comunicazioni personalizzate in modo da non sovraccaricare i tuoi iscritti con moduli di grandi dimensioni ma raccogliere un dato alla volta su più comunicazioni.
  • Aumenta le tue origini dati di seconda parte, collaborando con marchi che non competono con i tuoi ma raggiungono lo stesso pubblico.
  • Riduci la tua dipendenza dai cookie di terze parti poiché probabilmente saranno più imprecisi e meno efficaci poiché le piattaforme aumentano i controlli sulla privacy.

Divulgazione: La mia agenzia è a compagno di Jebbit e aiutiamo a implementare piattaforme di esperienza digitale con integrazioni alle piattaforme CRM, vendite e automazione del marketing di Salesforce.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.