Tienilo a portata di mano: le 10 nuove regole della comunicazione in caso di crisi

regole di comunicazione di crisi

La nostra agenzia si trova in Indiana e quando le potenze nello stato hanno approvato la loro versione del Religious Freedom Restoration Act (RFRA), è scoppiata una crisi. Non era semplicemente una crisi del governo. Dal momento che ha avuto un impatto sul settore degli affari, è diventata una crisi per tutti noi che facciamo affari all'interno dello stato. Soprattutto quando alcuni leader aziendali al di fuori dello stato hanno iniziato a parlare e minacciano di boicottare lo stato (affascinante dato che non hanno mai minacciato i paesi in cui vendono che hanno legalizzato la discriminazione e la mancanza di libertà).

I miei contatti nello stato mi dicono che i poteri forti erano stati assolutamente avvertiti che stavano andando verso una tempesta e che era totalmente inutile. Che tu sia a favore o contro la legislazione non importa. La crisi è seguita e ogni azienda si è affrettata a cercare di superare la situazione. Era (e continua ad essere), un vero incubo.

  • La RFRA è stata una mossa unilaterale da parte della maggioranza, quindi non ha svolto alcuna ricerca sul pubblico, né ha comunicato con le imprese né con i consumatori interessati.
  • La successiva ribellione delle imprese fu rumorosa, ma non comunicò accuratamente che era la maggioranza delle imprese di Hoosier, non solo le minoranze colpite, a rifiutare la legislazione.

Il risultato è che sia il partito responsabile che l'opposizione hanno avuto una crisi in mano. La parte responsabile ha dovuto immediatamente tornare sui propri passi senza opzioni né scelta. L'opposizione ha dovuto organizzarsi e cercare di costruire una voce unica che comunicasse il proprio rifiuto della legislazione alle società al di fuori dello Stato.

I media hanno colto al volo l'opportunità di gettare legna sul fuoco e di dare il via alle fiamme. Le aziende come la nostra sono state costrette a rilasciare le nostre dichiarazioni. (Non abbiamo chiesto, né sostenuto, la legislazione nonostante la mia religione). È stata una tempesta perfetta.

Forse la risposta migliore è arrivata dal Ufficio del sindaco di Indianapolis, che, pur conservatore, ha comunicato efficacemente la voce delle imprese della regione e si è posto efficacemente in una posizione di leadership superiore a quella del governatore. È stata una buona mossa e sembrava contenere parte della crisi.

L'ironia di tutta questa crisi, secondo me, è stata che sono stati davvero gli Hoosiers a dare voce alla loro opposizione più forte ... e poi le aziende fuori dall'area hanno iniziato a parlare di boicottaggio dell'Indiana ... e proprio gli Hoosiers che hanno espresso la loro opposizione. Sono deluso dalle attività al di fuori dell'Indiana che hanno cercato di danneggiare quelli di noi che hanno agito e hanno fatto pressioni sui nostri leader regionali affinché apportassero cambiamenti immediati.

Sono stato intervistato da Ray Steele sulla situazione su WIBC:

Una crisi davvero sfortunata. La mia speranza è che sia una lezione di arroganza appresa dal Governatore. È dubbio che si riprenderà mai, e per una buona ragione.

Il progetto Agnes + Day squadra di intelligence per le crisi ha progettato un'infografica che mostra le 10 nuove regole molto importanti della comunicazione di crisi. Sentiti libero di stamparlo per il tuo team e condividerlo con la tua rete.

Leggendo ciascuna delle regole seguenti, puoi assolutamente vedere dove le cose sono andate storte in Indiana.

10 Nuove regole di comunicazione in caso di crisi

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.