Perché i marchi Direct to Consumer stanno iniziando a costruire negozi di mattoni e malta

Vendita al dettaglio di mattoni e malta

Il modo migliore per i marchi di offrire offerte allettanti ai consumatori è eliminare gli intermediari. Meno sono gli intermediari, minore è il costo di acquisto per i consumatori. Non c'è soluzione migliore per farlo che connettersi con gli acquirenti tramite Internet. Con 2.53 miliardi utenti di smartphone e milioni di personal computer e 12-24 milioni di negozi di e-commerce, gli acquirenti non dipendono più dai negozi fisici per lo shopping. In effetti, l'elaborazione dei dati digitali per motivi come il comportamento di acquisto, le informazioni personali, le attività sui social media, è molto conveniente rispetto ai metodi offline di retargeting dei clienti.

In modo allarmante, con alcune idee imprenditoriali di e-commerce specifiche, i portali online in questi giorni mostrano molto interesse nell'apertura delle loro operazioni di mattoni e malta. Chiamato in alternativa clic sull'orlo, questo fenomeno è ancora incomprensibile per molti.

Considerando i dati, gli Stati Uniti stanno registrando un'enorme accelerazione nel ritmo con cui i marchi e le aziende chiudono i loro negozi fisici e passano all'e-commerce. Molti centri commerciali trovano difficile continuare a gestire i propri negozi. Intuitivamente, solo negli Stati Uniti, oltre 8,600 negozi chiusi la loro operazione nel 2017.

Se è così, allora perché i marchi online stanno tornando ai mattoni? Se conveniente software di mercato e gli script hanno reso estremamente conveniente l'apertura di negozi online a un costo relativamente inferiore, quindi perché investire in un'alternativa più costosa?

Un'estensione, non una sostituzione!

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo comprendere che le aziende utilizzano i negozi di mattoni e malta come supplemento ai loro negozi online, piuttosto che dipendere esclusivamente dai negozi fisici. Cioè, non sono un'alternativa ma un miglioramento degli attuali punti di contatto dell'e-commerce. I marchi non stanno migrando ai mattoni, ma stanno estendendo la loro presenza online anche ai touchpoint offline.

Fai Boll & Branch per esempio. Visitando un negozio Boll & Branch, troverai uno showroom splendidamente addobbato con simpatici assistenti e personale del servizio clienti. Puoi trovare tutti i prodotti del marchio in quel negozio. Tuttavia, c'è una svolta nel fatto che i tuoi acquisti vengono consegnati a casa tua tramite posta. Il negozio sta ancora seguendo il suo modello di vendita e-commerce, ma utilizza gli stabilimenti di mattoni e malta come centri di esperienza, piuttosto che negozi al dettaglio.

Boll e Branch Retail Store

La domanda rimane la stessa

Perché i negozi di mattoni e malta, quando i clienti possono acquistare direttamente tramite i loro dispositivi abilitati a Internet? Sta tornando al mattone e malta rappresenta un po 'di intelligenza Idee di business eCommerce quando i negozi fisici stanno già abbassando le saracinesche? Non è controintuitivo?

La risposta chiara a questa domanda risiede in un'altra domanda:

Perché i negozi di e-commerce investono nello sviluppo di app per lo shopping mobile quando i clienti possono ancora acquistare dal loro sito di e-commerce?

È tutta una questione di esperienza del cliente

Uno dei principali svantaggi dello shopping online era che gli acquirenti non potevano provare i prodotti come facevano nei negozi fisici. Mentre molti acquirenti utilizzano i negozi di eCommerce come destinazione principale per gli acquisti, esiste ancora una sezione che preferisce i negozi fisici perché possono provare i prodotti prima di acquistarli.

Per affrontare questo inconveniente, ai giganti dell'e-commerce piace Amazon e Uber sono stati alcuni dei primi ad aprire operazioni di mattoni e malta come supplemento alle loro controparti online. Amazon ha promosso la sua prima operazione di mattoni e malta nel 2014, che offriva la consegna in un giorno ai clienti di New York. In fasi successive, ha avviato molti chioschi nei centri commerciali dove vendevano prodotti interni e ricevevano consegne di ritorno.

Ben presto altre aziende adottarono questa idea imprenditoriale di e-commerce e aprirono piccoli chioschi in luoghi diversi. Pertanto, avere una presenza fisica si è presto rivelato un successo. Uno dei migliori esempi sono i chioschi Uber in luoghi famosi che consentono ai pendolari di prenotare un taxi senza l'app mobile.

L'idea di base è offrire un'interazione umana diretta e l'esperienza del cliente agli acquirenti online, oltre a:

  • Brandizzare l'attività nel mondo fisico
  • Ottenere maggiori opportunità di business sia nell'ambiente online che offline
  • Migliorare l'esperienza del cliente dove sanno dove visitare in caso di reclamo.
  • Consentire ai clienti di provare immediatamente e chiarire i dubbi sui prodotti.
  • Assicurando l'autenticità dell'operazione facendogli sapere “Sì! esistiamo anche nel mondo reale "

L'obiettivo principale è battere la concorrenza offrendo il meglio delle esperienze dei clienti, tenendo a mente il loro comfort. Questo potrebbe uscire dalla tradizione e trovare idee innovative è l'ultima chiave per fidelizzare i clienti e ottenere conversioni nel 2018. Considerando la massa della concorrenza nella vendita al dettaglio online, è un compito sconcertante se non sei motivato a farlo con il tuo attività di eCommerce.

Retargeting dei clienti nei negozi fisici?

Un ambito importante in cui i negozi solo fisici non sono riusciti a competere con i concorrenti dell'e-commerce è stato il retargeting dei clienti. Ad eccezione di alcuni fan sfegatati del marchio, i negozi fisici erano a malapena in grado di trattenere i clienti. Poiché non era possibile conoscere il comportamento di acquisto e gli interessi dei clienti, i negozi fisici non sono riusciti a raccogliere i dati richiesti per il retargeting dei clienti. Inoltre, oltre a banner pubblicitari, SMS ed E-mail marketing, non c'erano altri mezzi per la comunicazione diretta con i potenziali clienti. Quindi, anche le più grandi campagne di sconto non potevano raggiungere il pubblico mirato.

D'altra parte, con internet e smartphone in mano, i clienti online sono diventati il ​​facile bersaglio del retargeting dell'eCommerce. I touchpoint di e-commerce possedevano innumerevoli modi per raccogliere i dati dei clienti: modulo di registrazione dell'account, app mobili, marketing di affiliazione, pop-up di uscita, moduli di sottoscrizione back-in-stock e molti altri. Con così tanti modi per raccogliere dati, l'eCommerce possedeva anche modi efficienti per raggiungere i clienti: marketing via e-mail, marketing via SMS, marketing push, re-targeting degli annunci e molti altri.

Con un'operazione combinata di controparti fisiche e online, il re-targeting dei clienti è diventato più efficiente. Quello che una volta era uno svantaggio della vendita fisica non è più più complicato per le operazioni di mattoni e malta. I negozi online possono ora utilizzare gli stessi canali di marketing dei loro punti di contatto online e attirare ancora i visitatori nelle loro sedi fisiche. Di seguito è riportato come alcuni marchi famosi lo fanno.

I grandi marchi utilizzano il marketing omnicanale a modo loro

Everlane

Everlane si è affermata come attività esclusivamente online nel 2010. Con un approccio diretto al cliente, Everlane è stata etichettata per la fornitura di abbigliamento di qualità a prezzi accessibili. Ha continuato a crescere con la sua filosofia di trasparenza radicale, in cui il marchio ha rivelato le sue fabbriche, le spese di manodopera e molti altri costi.

Solo nel 2016 il marchio è riuscito ad acquisire un vendite totali di $ 51 milioni. Dopo aver lanciato una serie di pop-up nella parte successiva del 2016, il marchio ha aperto uno showroom di 2,000 piedi quadrati nel quartiere SoHo di Manhattan. Questa è stata una grande mossa considerando la dichiarazione del CEO dell'azienda Michael Preysman alcuni anni fa:

[Faremo] chiudere la società prima di entrare nella vendita al dettaglio fisica.

Questo è ciò che l'azienda dice del suo ingresso nel retail offline-

I nostri clienti continuerebbero a dire che vogliono toccare e sentire i prodotti prima di acquistarli finalmente. Abbiamo capito che abbiamo bisogno di negozi fisici se vogliamo crescere su scala nazionale e globale.

Il negozio vende magliette, maglioni, jeans e scarpe di marca interna. Hanno utilizzato la presenza fisica per offrire la migliore esperienza visiva ai clienti che visitano il negozio. L'area lounge con un'atmosfera decorativa e foto reali della loro fabbrica di denim aggiunge gloria in quanto promuove la fabbrica del marchio come la fabbrica di denim più pulita del mondo.

Negozio Everlane

Man mano che esplori ulteriormente, puoi trovare quattro unità di visualizzazione con un'area di pagamento separata. Gli addetti dello showroom non si limitano a vendere vestiti, ma aiutano anche i clienti a controllare rapidamente i prodotti. Forniscono anche consigli personalizzati dopo aver analizzato il tuo profilo incorporato nella loro controparte online.

lucidanti

Nonostante sia un giocatore online, Glossier comprende che le attività del marchio offline svolgono un ruolo chiave nel coinvolgere la base di clienti. Con i suoi negozi al dettaglio pop-up, il marchio continua a gestire i suoi punti vendita unici. Il marchio spiega che i suoi pop-up non riguardano le entrate ma la costruzione di una comunità. Tratta semplicemente i suoi punti vendita come centri di esperienza piuttosto che un punto di vendita.

Recentemente, il marchio di bellezza ha collaborato con un noto ristorante locale Rhea's Café, situato a San Francisco. Il rinnovamento dell'esterno del ristorante per adattarlo all'identità del marchio in rosa millenario ha gridato ad alta voce il messaggio. Presto il ristorante è stato trasformato in un centro di esperienze di trucco, dove gli chef hanno cucinato il cibo proprio dietro gli specchi e le pile di prodotti di Glossiers.Negozio GlossiersSecondo un visitatore abituale del pop-up, avrebbe acquistato i prodotti Glossiers online da sola. Tuttavia, oltre a tutte le probabilità, adora venire qui una volta alla settimana solo per sentire l'energia positiva nella stanza. Inoltre, è fantastico toccare e sentire i prodotti mentre puoi prendere una tazza di caffè allo stesso tempo.

I bonobo

Quando si tratta dell'esperienza del cliente, i marchi di abbigliamento sono uno dei maggiori adottatori del marketing omnicanale. Bonobos - un rivenditore di abbigliamento maschile nella stessa categoria ha iniziato esclusivamente con la vendita al dettaglio online nel 2007. Rappresenta uno degli esempi più adatti dei marchi di successo che stanno crescendo estendendo la propria attività agli stabilimenti di mattoni e malta.

Oggi, Bonobos è un'azienda da 100 milioni di dollari, con una proposta unica e forte, un'assistenza clienti eccezionale e la migliore comodità di acquisto. Il marchio potrebbe fare la sua reputazione convergendo su ciò che è meglio per un particolare cliente. L'esperienza al Bonobos Guideshops va oltre il dare la tua misura della vita e il venditore che mostra i pantaloni corrispondenti.

Negozio di bonobo

Invece di visitare il sito di Bonobo, il marchio consiglia di prenotare un appuntamento per una visita su misura a una delle sue numerose guide. Il sistema di pre-prenotazione funziona al meglio in quanto può garantire una visita confortevole quando solo poche persone sono in negozio e il rappresentante assegnato può offrire tutta l'attenzione necessaria per finalizzare il pantalone che si adatta meglio.

Ecco come funziona l'intero processo, secondo Bonobo:

Bonobo negozi di mattoni e malta

Colmare il divario

I centri di esperienza fisici offrono le migliori opportunità per colmare il divario tra negozi fisici ed eCommerce. Questa strategia di e-commerce omnicanale aiuta i negozi di e-commerce a offrire la migliore esperienza di acquisto mentre si rivolge ai potenziali clienti sia in ambiente offline che online. Mantenendo l'obiettivo primario a fuoco, i marchi soddisfano anche le complicate aspettative dei clienti in tutti i sensi e si impossessano di innumerevoli canali di marketing. Il mattone, infatti, non è affatto un canale obsoleto, ma una risorsa preziosa e in rapida evoluzione per gli attuali giocatori di e-commerce.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.