Virtual Shopping Assistant: il prossimo grande sviluppo nell'e-commerce?

Assistente virtuale allo shopping

È il 2019 e entri in un negozio di mattoni e malta. No, questo non è uno scherzo, e non è la battuta finale. L'e-commerce continua a prendere morsi più grandi dalla torta al dettaglio, ma ci sono ancora pietre miliari non realizzate quando si tratta di innovazioni e convenienza del mattone e malta. Una delle ultime frontiere è la presenza della simpatica e disponibile commessa. 

Assistente virtuale per lo shopping H&M

"Come posso aiutarla?" è qualcosa che siamo abituati a sentire quando entriamo in un negozio e lo abbiamo dato per scontato. Per ogni sito di e-commerce strutturato in modo intuitivo che include funzionalità intuitive come il completamento automatico dell'IA oi risultati di ricerca breadcrumb, ce ne sono molti altri che, per essere franchi, fanno completamente schifo. Sarebbe una manna dal cielo avere un simpatico commesso di negozio e fare alcune semplici domande su quello che sto cercando. Può essere fatto online? Questo articolo esaminerà le possibilità disponibili e condividerà alcuni strumenti, suggerimenti e consigli.  

Come mettere insieme il tuo assistente personale

Mentre gli assistenti virtuali per lo shopping sono in fase di sviluppo, un programma che sembrerà umano ai tuoi clienti non è abbastanza a portata di mano o nel budget. Tuttavia, non è troppo difficile combinare diverse applicazioni diverse per dare ai tuoi visitatori un assaggio delle migliori caratteristiche di un assistente allo shopping senza troppa spesa.

Assistente agli acquisti virtuali di Sephora

In Facebook Messenger, Sephora può fare tutto.

chatbots

I chatbot non sono una novità, ma la loro UX è migliorata e le loro applicazioni si sono diversificate. Oggigiorno è facile essere creativi integrando i chatbot nelle proprie operazioni. 

Messaggi di Facebook: Sai che i tuoi clienti stanno scorrendo il loro feed di Facebook mezza giornata; perché costringerli a lasciare l'applicazione quando vogliono qualcosa da te? Avere un sistema di ordinazione facilmente accessibile è un po 'come avere un assistente personale su chiamata - e invece di navigare sul tuo sito web, inviarti messaggi su Facebook ti fa sentire più come se stessero parlando con un essere umano. Sephora ha davvero guidato la carica verso il futuro nel mondo della bellezza, con due diverse funzionalità di chatbot all'interno di Facebook Messenger utilizzando Assi.st: i clienti possono inviare loro messaggi per fissare un appuntamento con un consulente di bellezza, oppure possono ottenere consigli sulle decisioni di acquisto.

Ordinare cibo per il ritiro o la consegna è decollato anche nel mondo di Facebook Messenger. Starbucks è a pochi messaggi dall'essere disponibile per il ritiro presso il tuo negozio locale, Dominos può dirti l'affare giornaliero della pizza e Pizza Hut ti consente di completare l'intera esperienza di ordinazione senza nemmeno lasciare Facebook. Tutto questo viene fatto utilizzando vari chatbot con la stessa esperienza di quando chatti con un amico.

Servizio clienti: i

Usare i chatbot per aiutare i tuoi clienti con le domande sul servizio clienti è fondamentalmente come avere un assistente personale virtuale che non dorme. Non saranno in grado di gestire le grandi cose, ma automatizzare le piccole cose può alleggerire le spalle dei tuoi profitti. Giustamente chiamato, un servizio come Chat Bot può essere utilizzato per costruire facilmente i propri scenari, domande e azioni - non proprio livelli di complessità Bandersnatch, ma porta a termine il lavoro. Ha anche un alto tasso di rendimento: in un test, un chat bot è stato in grado di farlo risolvere l'82% delle interazioni senza la necessità di un agente umano.

MongoDB ha un chatbot del servizio clienti come questo, che è in grado di accertare se un visitatore è un lead qualificato ponendo alcune domande e, in caso affermativo, indirizzarlo al rappresentante di vendita corretto. Sephora fa un'altra apparizione in questa arena: sei sorpreso che siano anche nel gioco del servizio clienti di chatbot? Sul loro sito Web, non solo puoi porre domande di base, ma puoi anche ottenere consigli sul trucco dalla loro intelligenza artificiale. I clienti possono scansionare una foto di un trucco che preferiscono da qualsiasi luogo e ottenere consigli su cosa ottenere per far fronte al look.

Email personalizzate

Convincere i tuoi visitatori a ricevere email da te non è un compito facile: e se un chatbot potesse convincerli per te e inviare loro esattamente ciò che vogliono vedere? Questo è ciò che il bot di TechCrunch afferma di fare, senza alcuno sforzo aggiuntivo da parte dell'abbonato. Quando il lettore si iscrive per ricevere notizie personalizzate utilizzando il servizio di chatbot, il suo software AI tiene traccia del tipo di notizie che legge e invia loro solo gli articoli a cui pensa sarebbero interessati. 

Invito all'assistente e-commerce

Lascia che StitchFix cerchi di conoscerti meglio di quanto conosci te stesso

Integralo nel tuo modello di business

Non sarebbe fantastico se i tuoi clienti si sentissero sempre come se avessero ricevuto da te un'assistenza personalizzata? Ci sono alcune aziende e settori che sono riusciti a creare la sensazione di un assistente personalizzato nel proprio modello di business.

Scatole di abbonamento

Parte dell'equazione di una casella di abbonamento di successo è scoprire cosa piace ai tuoi clienti per inviare loro la cosa giusta. StitchfixIl modello di si concentra completamente sul convincere i clienti a dire a Stitchfix ciò che gli piace, in modo che Stitchfix possa inviare loro le cose che potrebbero piacergli. È questa personalizzazione che sembra estremamente unica, poiché ogni persona è abbinata a uno stilista personale dopo aver compilato un quiz dettagliato e pesante. I clienti pagano una quota per iscriversi, che viene detratta se conservano almeno uno degli articoli loro inviati.

Tuttavia, nessuna azienda potrebbe realizzare un profitto con stilisti personali che esaminano ogni singolo profilo e selezionano un enorme catalogo di articoli. Gli esseri umani sono terribili nell'elaborazione rapida ed efficiente di grandi quantità di dati e nel prendere decisioni: questo è un lavoro per l'intelligenza artificiale. L'intelligenza artificiale è il modo in cui Stitchfix si adatta in modo efficiente, con il suo algoritmo che esamina tendenze, misurazioni, feedback e preferenze per restringere un elenco di suggerimenti tra cui lo stilista può scegliere. L'IA assiste lo stilista, che poi assiste il cliente in una vera armonia tecnico-umana.

Se ti è piaciuto, ti potrebbe piacere ...

Un vero stilista personale sa cosa ti piace e cosa hai comprato e usa queste informazioni per suggerire altre cose che potrebbero piacerti. Non è difficile per l'intelligenza artificiale imitare i suggerimenti personalizzati "se ti è piaciuto, ti potrebbe piacere". Metà della battaglia consiste nel convincere i clienti a registrarsi in modo da poter raccogliere i loro dati e l'altra metà sta utilizzando efficacemente quei dati. Chi fa un ottimo lavoro in questo? Hai indovinato. Amazon.

Amazon sa che il 60% delle volte, qualcuno che guarda una caffettiera Keurig ha anche guardato K-Cup usa e getta, e probabilmente tazze reali per bere il caffè. Cosa fa l'AI? Suggerisce questi prodotti a tutti coloro che guardano un Keurig. È un po 'come avere un assistente virtuale che cerca costantemente di indovinare ciò che desideri in base a ciò che hai cercato, a ciò su cui stai facendo clic e a ciò che milioni e milioni di altre persone hanno fatto nella tua situazione.

Elly Virtual Shopping Assistant

L'IA può aiutarti a trovare il tuo prodotto perfetto?

Guardando al futuro

I ricercatori e gli sviluppatori cercano sempre di rispondere alla domanda: possiamo creare un assistente virtuale per lo shopping veramente personale? Per ora, ci sono due applicazioni interessanti che si avvicinano molto.

Uno è Macy's On-Call, che era sorprendentemente in anticipo sui tempi, e combina anche in modo univoco le funzionalità di intelligenza artificiale e assistente virtuale per lo shopping con la visita a un negozio fisico. Quando i clienti visitano un negozio Macy's, possono salire sul telefono e accedere alla funzione On Call per porre domande sull'inventario, su un ordine che hanno effettuato o persino ottenere indicazioni stradali per l'ubicazione di un altro reparto. Tutto quello che devono fare è digitare le domande e ottenere risposte istantaneamente.

Macy's On-Call è stato testato in 10 negozi, ma non è andato molto oltre. Tuttavia, sembrava promettente e hanno collaborato con IBM Watson. A causa della crescente popolarità dell'utilizzo dei chatbot, è un investimento che potrebbe ripagarli in futuro e vale la pena tentare di emulare per un negozio di eCommerce virtuale.

Tuttavia, l'ultimo e più grande sviluppo è un'app chiamata Elly. Elly è la cosa che più si avvicina a un'assistente virtuale per lo shopping veramente intelligente, tuttavia è ancora nelle fasi di sviluppo. È un'intelligenza artificiale che aiuta i clienti a trovare il loro prodotto perfetto ponendo una serie di domande, bilanciando caratteristiche, prezzo e qualsiasi altra cosa a cui il cliente dice di avere a cuore. Al momento è in fase di test, ma al momento puoi chiedere il suo aiuto per trovare il tuo smartphone perfetto se vuoi un assaggio del futuro. 

Come posso aiutarti?

Un assistente personale conosce i propri affari dentro e fuori. Mirano anche a conoscere quante più informazioni rilevanti possibile sui loro clienti, per aiutarli a prendere decisioni di acquisto intelligenti e ad andarsene soddisfatti (e, ovviamente, a tornare per ulteriori informazioni). Infine, vogliono che ciò avvenga in modo naturale ed efficiente.

Il problema con l'utilizzo di assistenti personali umani è che non possono aumentare in modo efficiente e utilizzare grandi quantità di dati in modo significativo. Il futuro degli assistenti virtuali allo shopping è combinare la disponibilità e la personalizzazione di un assistente umano con la potenza di elaborazione dei dati e la velocità dell'intelligenza artificiale. Una singola applicazione non può fare tutto (ancora), ma la combinazione di alcuni strumenti ora disponibili potenzialmente sblocca nuovi livelli di efficienza per le attività di eCommerce.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.