Non incolpare il Messenger B2B (e-mail)

Frequenza di rimbalzo delle e-mail b2b

Uno dei nostri clienti ha chiesto oggi se è necessario migrare a un altro provider di servizi di posta elettronica al di fuori del servizio che stanno utilizzando. Abbiamo chiesto perché e hanno dichiarato di aver ricevuto un 11% rimbalzo duro valutare le e-mail che avevano inviato. Pensavano che il sistema fosse guasto perché hanno verificato a mano che alcuni degli indirizzi e-mail che hanno dichiarato che si è verificato un errore di rimbalzo erano destinatari attivi presso l'azienda.

In uno scenario tipico, a maggiore frequenza di rimbalzo può sollevare alcune sopracciglia. Anche in questo caso, incoraggiamo il cliente a parlare con il team di deliverability presso il proprio provider di servizi di posta elettronica. Tuttavia, questa non è la tua azienda tipica: questa è un'azienda che lavora nel campo B2B e gli indirizzi e-mail nei loro elenchi di iscritti non sono il tuo Gmail medio o altri destinatari. Sono grandi aziende che gestiscono la posta interna.

E il fornitore di servizi di posta elettronica in questo caso ha un'ottima reputazione per la buona capacità di consegna. Quindi è dubbio che ci sia un problema di reputazione IP con il mittente.

Questo scenario è diverso dalla consegna della posta elettronica B2C. A causa del volume di SPAM che scorre negli scambi di posta aziendali, la maggior parte dei reparti IT lo ha fatto dispositivi o servizi distribuiti per rifiutare lo SPAM. I sistemi consumer spesso dipendono dalla reputazione del mittente, dal messaggio e dal volume di clic del filtro della posta indesiderata per determinare se inviare o meno la posta elettronica alla cartella della posta indesiderata. E anche in questo caso, l'e-mail non viene rimbalzata: viene recapitata ... solo nella cartella della posta indesiderata. I sistemi aziendali potrebbero non avere nemmeno una cartella della posta indesiderata o potrebbero rimbalzare le e-mail e non lasciarle mai entrare!

Un'e-mail B2C verrà comunque recapitata, ma potrebbe essere indirizzata alla cartella della posta indesiderata. Un'e-mail B2B; tuttavia, può essere respinto a titolo definitivo. A seconda del servizio o dell'appliance che stanno utilizzando per bloccare lo SPAM, insieme alle impostazioni che hanno configurato, le e-mail potrebbero essere rifiutate in base all'indirizzo IP e alla reputazione del mittente, potrebbero essere rifiutate per il contenuto o addirittura rifiutate semplicemente perché la velocità e il volume delle e-mail vengono recapitate da un unico mittente.

Nello scenario B2C, l'email è stata accettata fisicamente con una risposta al mittente che l'email è stata ricevuta. Nello scenario B2B, alcuni sistemi semplicemente rispediscono completamente l'e-mail e forniscono un falso codice di errore di un file rimbalzo duro.

In altre parole, l'appliance dell'azienda B2B rifiuta l'e-mail con un codice di rimbalzo rigido che indica che l'indirizzo e-mail non esiste nemmeno (anche se potrebbe). Questo, insieme al fatturato riscontrato nelle aziende, può aumentare le frequenze di rimbalzo di una campagna B2B sostanzialmente al di sopra della campagna B2C media. Questo client specifico è anche un client tecnologico, quindi i destinatari sono gli addetti alla sicurezza e all'IT ... persone che amano massimizzare le impostazioni di sicurezza.

Alla fine della giornata, il provider di servizi di posta elettronica non sta mentendo ... segnalano semplicemente il codice che è stato rispedito dal server di posta del destinatario. Sebbene i servizi di posta elettronica in blocco possano avere problemi con la loro reputazione IP (che puoi facilmente monitorare con 250ok), in questo caso il piccolo ma mirato elenco di destinatari sembra essere il problema per me. Il nostro messaggio al nostro cliente:

Non incolpare il messaggero!

Se sei un provider di servizi di posta elettronica o un mittente di posta elettronica in blocco e desideri monitorare la tua reputazione IP, risolvere i problemi di deliverability o misurare il posizionamento effettivo della tua casella di posta 250okpiattaforma di. Siamo un partner con loro.

Commenti

  1. 1
    • 2

      Ciao Dara! Ottima domanda, avrei dovuto includerla!

      1. Chiedere al proprio provider di posta elettronica di verificare che non ci siano problemi di recapito e di correggerli se ci sono.
      2. Contatta i clienti con indirizzi email validi e chiedi al loro team IT di scoprire perché le email vengono rifiutate.
      3. Riconosci che c'è un sacco di fatturato nel B2B e problemi difficili che semplicemente non possono essere risolti. Continua a inviare e rimani persistente quando c'è un problema.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.