Perché ci sono così tante email nella tua casella di posta che NON LEGGI.

4354507 m 2015

Oggi, eROI ha pubblicato uno studio su un sondaggio condotto a oltre 200 operatori di email marketing. Personalmente penso che i risultati siano deludenti, quasi allarmanti. eROI ha chiesto agli operatori di email marketing cosa ritenevano fosse più importante. Ecco i risultati:

Risultati eROI

IMHO, sono in totale accordo con i primi 2 articoli. La pertinenza e la deliverability sono fondamentali... far arrivare il messaggio giusto alla posta in arrivo dovrebbero essere i tuoi fattori chiave. Il design e il contenuto delle e-mail sono il tuo problema, la deliverability può essere migliorata lavorando con un provider di servizi di posta elettronica superiore.

Gli ultimi 3 mostrano alcuni tratti terribili e indicano i problemi chiave con gli e-mail marketer di oggi. L'email marketing dovrebbe essere "il messaggio giusto" per "le persone giuste" al "momento giusto". È fantastico se ti concentri tutto il tuo tempo sui contenuti, ma stai anche indirizzando quel contenuto alle persone giuste attraverso un'adeguata segmentazione o generando dinamicamente contenuti all'interno di un'e-mail in base ai tuoi lettori? Stai mettendo quell'e-mail nella loro casella di posta? quando avrà l'impatto maggiore?

Email attivate

Gli esperti di email marketing stanno notando che gli invii transazionali o attivati ​​sono una fantastica opportunità per il marketing. Ci sono alcune ragioni per questo:

  1. L'abbonato ha avviato la comunicazione. (la persona giusta)
  2. L'abbonato sta aspettando la risposta. Non solo se lo aspettano, lo stanno chiedendo! (Il momento giusto)
  3. Il messaggio è mirato a un evento o un contenuto specifico. (il messaggio giusto)
  4. Finché il mezzo principale della comunicazione è rispondere al tuo abbonato, le opportunità di upsell possono essere incluse in quel messaggio senza la necessità di un link di opt-out (i messaggi transazionali sono un'eccezione CAN-SPAM.

Messaggio giusto, momento giusto, persona giusta

Ecco un esempio: ho acquistato un router wireless. Nell'e-mail di conferma, dovrei ricevere un messaggio che conferma la mia vendita, inserisce le informazioni sull'acquisto E mi offre la spedizione gratuita se desidero aggiungere una nuova scheda wireless per il mio computer con un invito all'azione che l'offerta scade tra 10 giorni . Forse c'è un'offerta per aggiungerlo alla spedizione attuale se lo ordino entro un'ora!

Il problema, ovviamente, è spesso che il sistema definisce l'azione piuttosto che viceversa. Abbiamo un sistema che spinge gli e-mail marketer a scadenze per pubblicare la newsletter invece di scadenze per raggiungere un certo volume di aperture, clic e conversioni. Quindi gli e-mail marketer fanno quello che gli viene detto ... distruggono alcuni contenuti che cercano blandamente di applicarli all'intero elenco e ottengono l'e-mail entro la scadenza.

Le conseguenze sono ancora peggiori, poiché continuiamo a riempire la casella di posta, gli abbonati pagano meno attenzione in generale alla messaggistica di posta elettronica. Incoraggio tutti gli e-mail marketer a leggere il libro di Chris Baggott e Ali Sales: Email marketing in numeri per saperne di più.

Commenti

  1. 1

    Amazon è abbastanza bravo in questo concetto di "messaggio giusto, momento giusto, persona giusta". Usano le cose che hai già acquistato per indirizzarti con annunci e-mail pertinenti a quegli acquisti quando c'è una vendita / promozione.

    Detto questo, il sistema non è perfetto. Di recente ho acquistato un compressore d'aria e invece di puntare su di me con accessori, continuano a provare a vendermi un altro compressore d'aria!

    • 2

      Sono d'accordo Slap, anche se il design dell'email che stanno usando è terribile - i loro consigli online sono piuttosto carini. Mi piace il modo in cui posso acquistare un libro e loro escogitano "quello che leggono le altre persone che leggono quel libro". Un'eccezione è quando acquisto un regalo per qualcun altro, quindi ricevo costantemente consigli su quel regalo! Vorrei che filtrassero i regali dagli algoritmi.

      Grazie per aver commentato!

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.