Cosa si intende per autorizzazione espressa rispetto a autorizzazione implicita?

15656675 s

Il Canada sta provando a migliorare le sue normative sullo SPAM e le linee guida che le aziende devono rispettare quando inviano le loro comunicazioni e-mail con il nuovo Legislazione anti-spam canadese (CASL). Dagli esperti di deliverability con cui ho parlato, la legislazione non è del tutto chiara e personalmente penso che sia strano che i governi nazionali interferiscano con le questioni globali. Immagina di avere poche centinaia di governi diversi che scrivono la propria legislazione ... assolutamente impossibile.

Uno degli aspetti del CASL è la differenza tra espresso e implicito autorizzazione. L'autorizzazione espressa è una metodologia di partecipazione in cui il destinatario dell'e-mail ha effettivamente fatto clic o si è registrato. Il permesso implicito è leggermente diverso. Una volta ho avuto una discussione con il rappresentante di deliverability di uno dei principali fornitori di servizi di posta elettronica su questo. Mi aveva dato il suo biglietto da visita con il suo indirizzo e-mail e l'ho usato come implicito permesso di inviargli la mia newsletter via email Si è lamentato direttamente con il mio fornitore di servizi di posta elettronica provocando un bel putiferio. Sentiva di non aver fornito il permesso. Lo sentivo.

Naturalmente si sbagliava. Sebbene la sua opinione personale fosse un requisito per un permesso espresso, non esiste (ancora) tale regolamentazione. Nella legislazione CAN-SPAM degli Stati Uniti, non è necessario il permesso implicito o espresso per inviare e-mail a nessuno... devi solo fornire un meccanismo di rinuncia se non hai rapporti d'affari con l'abbonato. Esatto ... se hai una relazione d'affari, non devi nemmeno avere un opt-out! Sebbene questo sia il regolamento, i fornitori di servizi di posta elettronica si spingono molto oltre con le loro piattaforme.

Esempi di autorizzazione espressa e implicita

Per il CASL, ecco alcuni esempi della differenza tra autorizzazioni espresse e autorizzazioni implicite:

  • Autorizzazione espressa - Un visitatore del tuo sito compila un modulo di iscrizione con l'intento di essere inserito nella tua lista. Viene inviata un'e-mail di conferma dell'attivazione che richiede al destinatario di fare clic su un collegamento per confermare che desidera essere inserito nell'elenco. Questa è nota come metodologia double opt-in. Quando fanno clic sul collegamento, la data / ora e il timbro IP devono essere registrati con il record di abbonamento.
  • Autorizzazione implicita - Un visitatore del tuo sito compila un modulo di registrazione per scaricare un white paper o registrarsi a un evento. Oppure un consumatore ti fornisce un indirizzo email tramite un biglietto da visita o al momento del pagamento. Non hanno espressamente fornito il permesso di ricevere comunicazioni di marketing via e-mail da te; pertanto, il permesso era implicito, non espresso. Potresti ancora essere in grado di inviare comunicazioni e-mail alla persona, ma solo per un periodo di tempo limitato.

Mentre quasi tutti i termini dei provider di posta elettronica affermano che devi avere autorizzazione, ti forniscono tutti i mezzi per importare qualsiasi elenco possibile che potresti trovare o acquistare. Quindi, uno sporco segreto del settore è che guadagnano un sacco di soldi dai loro clienti che inviano SPAM mentre marciano per il settore urlando che sono assolutamente contrari. E tutte le tecnologie, gli algoritmi e le relazioni di deliverability super-duplicati dell'ESP non hanno importanza ... perché non controllano ciò che arriva nella casella di posta. Il provider di servizi Internet lo fa. Questo è il grande sporco segreto dell'industria.

In che modo l'autorizzazione influisce sulla posta in arrivo?

Consenso espresso e permesso implicito non ha alcun impatto diretto sulla tua capacità di raggiungere la posta in arrivo! Un provider di servizi Internet come Gmail non ha la più pallida idea quando riceve un'e-mail che tu abbia o meno il permesso di inviarla ... non importa se è stata espressa o implicita. Bloccheranno un'e-mail in base alla verbosità, all'indirizzo IP da cui viene inviata o a una serie di altri algoritmi che utilizzano. Aggiungo che se ti perdi un po 'con la tua definizione personale di implicito, puoi aumentare le tue segnalazioni di SPAM e alla fine iniziare ad avere difficoltà a raggiungere la posta in arrivo.

Ho sempre detto che se l'industria voleva veramente risolvere il problema con lo SPAM, allora chiedi agli ISP di gestire l'autorizzazione. Gmail, ad esempio, potrebbe sviluppare un file API per opt-in se SAPPIA che il proprio utente ha fornito l'autorizzazione espressa a ricevere e-mail da un fornitore. Non sono sicuro del motivo per cui non lo fanno. Sarei disposto a scommettere sul cosiddetto basato su autorizzazione i fornitori di servizi di posta elettronica urlarebbero se tutto accadesse ... perderebbero molti soldi inviando così tanto SPAM.

Se stai inviando email commerciali e desideri misurare la tua capacità di raggiungere la posta in arrivo, dovrai utilizzare un servizio come i nostri sponsor all'indirizzo 250ok. Loro informatore della posta in arrivo ti fornisce un elenco di indirizzi e-mail da aggiungere alla tua lista e-mail e poi ti segnaleranno se le tue e-mail stanno andando direttamente nella cartella della posta indesiderata o nella posta in arrivo. Ci vogliono circa 5 minuti per l'installazione. Lo stiamo usando a CircuPress dove vediamo un fantastico posizionamento della posta in arrivo. Il loro servizio ti farà anche sapere se il tuo servizio è stato inserito o meno nella lista nera.

Le normative canadesi fanno un altro passo e questo pone un limite di 2 anni per l'invio di e-mail a chiunque abbia permesso implicito. Quindi, se qualcuno con cui hai una relazione d'affari ti fornisce il proprio indirizzo e-mail, puoi inviargli e-mail ... ma solo per un periodo di tempo specifico. Non sono sicuro di come faranno applicare tale legislazione. Suppongo che i fornitori di servizi di posta elettronica dovranno rinnovare i loro sistemi per incorporare le importazioni di elenchi per le autorizzazioni implicite che consentono di aggiungere una traccia di controllo in caso di reclamo. Oh, e il CASL richiede che tu ottenga il consenso espresso dai contatti esistenti nella tua lista entro il 1 ° luglio 2017 utilizzando un file campagna di riconferma. Gli e-mail marketer avranno un bel colpo con quello!

Ulteriori informazioni su CASL

Cakemail ha fatto un ottimo lavoro nel mettere insieme una guida al CASL - puoi scaricarlo qui. Oh, e se desideri gestire un po 'meglio le tue iscrizioni, dai Unroll.me un tentativo! Tengono traccia di ogni e-mail che arriva nella tua casella di posta Gmail e ti consentono di raggruppare i contenuti che desideri o di annullare l'iscrizione ai contenuti che non desideri. Gmail dovrebbe comprarli!

Ultima nota su questo. Non voglio che la gente pensi che io sia un sostenitore dello SPAM. Non sono ... credo permesso espressole strategie di posta elettronica basate su forniscono risultati aziendali eccezionali. Tuttavia, aggiungerei anche che sono realistico su questo e ho visto aziende far crescere le loro liste di posta elettronica e successivamente far crescere il proprio business attraverso aggressivo permesso implicito programmi.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.