Cause: Beneficenza + Facebook = VINCI!

luce di facebook

sono non un fan di Facebook, che probabilmente non cambierà presto. A parte gli annunci ridicoli che non andranno via, non importa quante volte lo chiedo (vedi screenshot sotto), Facebook è un sistema chiuso: vogliono che tutte le attività avvengano all'interno della loro piattaforma.

Questo è vincolante ... e le lezioni avrebbero dovuto essere apprese da AOL e MySpace. Nel mio libro Twitter La spinta incessante per l'apertura e l'integrazione finirà per sopravvivere a Facebook e alle sue squallide pubblicità. Se Facebook chiude domani, ci sono dozzine di applicazioni di social media in attesa di subentrare. Se Twitter chiudesse domani, ci sarebbero centinaia di aziende che avrebbero bisogno di venire in suo soccorso perché la loro attività dipende da questo.

Detto questo, continuo a inviare aggiornamenti a Facebook perché rispetto il fatto che, anche se non mi piace, i miei amici e la rete lo fanno. Questa è una lezione importante per tutti i professionisti del marketing ... i social media non riguardano te!
cause

Forse il miglior esempio di questo è Cause di Facebook, un'incredibile applicazione di terze parti per promuovere cause all'interno di Facebook. Le cause hanno tutto gli elementi di una fantastica applicazione per social media. Inoltre integrano la capacità di integrazione di grandi aziende. La beneficenza è un must per tutte le società - e questa applicazione consente a quelle aziende di commercializzare facilmente il loro coinvolgimento.

Le cause consentono a chiunque abbia una buona idea o una passione per il cambiamento di avere un impatto sul mondo. Utilizzando la nostra piattaforma, le persone mobilitano la loro rete di amici per far crescere movimenti sociali e politici duraturi. Dal blog Cause.

Cause è stato co-fondato da Sean Parker e Joe Green. Oltre ad essere un co-fondatore di Causes, Sean è anche managing partner di Il fondo dei fondatori. In precedenza Sean era un co-fondatore di Napster, Plaxo e Facebook. Joe proviene da un background di organizzazione di base, avendo lavorato sul campo in campagne politiche a livello cittadino, statale e nazionale.

Se sei un ente di beneficenza e stai cercando di spargere la voce sulla tua organizzazione di beneficenza, oltre ad accettare donazioni, Cause è un must! Diventa un partner di Cause presso il Causes Partner Center.

Grazie a Woody Collins per avermi presentato le cause di Facebook. Woody è un essere umano incredibile, che lavora con tutti i suoi sforzi porre fine alla povertà estrema in Congo. Se non conoscevi le cause e apprezzi questo post, assicurati di farlo donare al desiderio di compleanno di Woody!

Un commento

  1. 1

    “Se Facebook chiudesse domani, ci sarebbero dozzine di applicazioni di social media in attesa di subentrare. Se Twitter chiudesse domani, ci sarebbero centinaia di aziende che avrebbero bisogno di venire in suo soccorso perché la loro attività dipende da questo ".

    Questo non ha molto senso. La quantità di denaro che viene fatta su Facebook fa sembrare nana quella che viene fatta su Twitter. Farmville sta probabilmente guadagnando più di Twitter e della maggior parte delle aziende su Twitter messe insieme. Ok, probabilmente è una forzatura 🙂 Ma seriamente, Facebook sta costruendo una piattaforma che è molto più robusta e potente di Twitter. Se Twitter scomparisse domani, mancherebbe solo agli operatori di marketing e ai promotori. Se Facebook scomparisse, tutti nella mia famiglia, dai miei giovani cugini ai fratelli, dai genitori ai nonni, sarebbero devastati. Questo da solo mi dice quale sta costruendo un valore più duraturo.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.