Contenuto recintato o non recintato: quando? Perché? Come…

Contenuto recintato

Raggiungere il tuo pubblico intersecando i loro comportamenti digitali sta diventando intrinsecamente più accessibile attraverso pubblicità e media mirati. Portare il tuo marchio in primo piano nella mente del tuo acquirente, aiutarlo a diventare più consapevole del tuo marchio e, si spera, inserirlo nel percorso del noto acquirente è sostanzialmente più difficile. Ci vuole un contenuto che risuoni con i loro bisogni e interessi e che venga loro servito nei momenti ottimali per alimentare quel processo.

Tuttavia, la domanda che continua a essere posta è: dovresti "nascondere" alcuni di quei contenuti al tuo pubblico?

A seconda dei tuoi obiettivi aziendali, nascondere o "gettare" alcuni dei tuoi contenuti può essere incredibilmente efficace per la generazione di lead, la raccolta di dati, la segmentazione, l'email marketing e creare un'impressione di valore o leadership di pensiero con i tuoi contenuti.

Perché Gate Content?

Il gating dei contenuti può essere una tattica molto preziosa quando si cerca di creare campagne di promozione e raccogliere informazioni sul pubblico di destinazione. Il problema che si verifica quando si esegue il gating di troppi contenuti è che si escludono possibili segmenti di pubblico, in particolare gli utenti di ricerca. Se i tuoi contenuti sono pubblicamente accessibili sul tuo sito web, ma con un cancello, quel cancello può impedire al pubblico di trovarli o vederli. La strategia di gating dei contenuti è semplicemente quella di incoraggiare gli utenti a fornire informazioni su se stessi in una forma per ricevere il pay-off.

Il rischio con il gating dei contenuti è altrettanto semplice: trattenere il contenuto sbagliato può dissuadere il tuo pubblico dal interagire ulteriormente con il tuo marchio.

Analisi dei contenuti per il gating / non gating?

Il modo per analizzare quale contenuto è meglio gate e non gate può essere suddiviso in tre categorie:

  1. Fase del viaggio del cliente
  2. Volume query di ricerca
  3. Buon contenuto iper-mirato

Domande per la fase del viaggio del cliente:

  • In quale fase del percorso del cliente si trova?
  • Sono in cima alla canalizzazione e stanno solo imparando a conoscere la tua azienda?
  • Conoscono il tuo marchio?

Il contenuto gated è significativamente più efficace per nutrire e raccogliere dati quando il cliente si trova tra la fase di considerazione e di acquisizione perché è più disposto a fornire le proprie informazioni per ricevere contenuti di valore. Creando questo "effetto corda di velluto" di esclusività, è più probabile che l'utente fornisca più informazioni per i contenuti "premium", ma se tutto il contenuto è chiuso, perde il suo effetto mirato.

È anche più prezioso portare considerazione specifica e contenuti di acquisizione per la tua azienda perché puoi indirizzare meglio il loro pubblico e mantenere il pubblico coinvolto.

Domande per il volume delle query di ricerca:

  • Quali sono i termini di ricerca chiave utilizzati in questo contenuto?
  • Le persone cercano questi termini?
  • Vogliamo che le persone che cercano questi termini trovino i nostri contenuti o no?
  • Il pubblico di ricerca è i nostri utenti previsti?

Il contenuto recintato segmenta gli utenti in cerca di contenuti di valore, quindi se non credi che il pubblico organico troverà valore nei tuoi contenuti, rimuoverlo dalla ricerca (controllandolo) lo farà molto facilmente. La sfida più grande quando si risponde a queste domande è determinare se si perderà il prezioso traffico di ricerca organico tramite il gating dei contenuti. Utilizza gli Strumenti per i Webmaster di Google per identificare se il pubblico che sta cercando il tuo termini chiave all'interno del contenuto è abbastanza grande. Se questi utenti sono i tuoi utenti previsti, valuta la possibilità di lasciare il contenuto non registrato.

Inoltre, etichettando il contenuto rispetto alla sua fase nel percorso del cliente, ti permetti di costruire una canalizzazione di viaggio personalizzata. Ad esempio, i contenuti di sensibilizzazione (all'inizio dell'imbuto) possono essere più generalizzati e rivolti al pubblico mentre più in basso nella canalizzazione l'utente va, più prezioso è il contenuto per loro. Proprio come qualsiasi cosa di valore, le persone sono disposte a "dare / pagare" per questo.

Domande per contenuti iper-mirati:

  • Questo contenuto è specificamente incentrato su un programma, settore, prodotto, pubblico, ecc.?
  • WIl pubblico in generale potrebbe trovare questo contenuto attraente o pertinente? 
  • Il contenuto è abbastanza specifico o troppo vago?

Oltre a mappare i contenuti al percorso del cliente e comprendere il valore della ricerca organica dei tuoi contenuti, c'è anche la considerazione del problema che il tuo contenuto risolve. Contenuti molto specifici che soddisfano un'esigenza, un desiderio, un punto dolente, una categoria di ricerca, ecc., Migliorano le possibilità del pubblico di divulgare le proprie informazioni personali. Tali informazioni possono quindi essere utilizzate per segmentare i visitatori del sito, i personaggi e i profili simili in campagne appropriate per essere successivamente sfruttati in altri tocchi di marketing multicanale come e-mail, automazione del marketing / lead nurturing o distribuzione sociale.

Conclusione:

In definitiva, il gating o il non gating del contenuto possono essere attivati ​​correttamente in un approccio di canalizzazione strategica. La raccomandazione comune sarebbe quella di taggare il contenuto in modo appropriato e di indicare quali pezzi sarebbero valutati come "premium" o meno.

In un momento in cui gli utenti digitali sono costantemente inondati dai contenuti più rilevanti per loro, è importante capire come nutrirli attraverso un mix strategico di contenuti gated e ungated. L'intersezione dei loro comportamenti è la chiave per quel primo tocco, ma il contenuto giusto, al momento giusto, per il giusto "prezzo" per l'utente è ciò che li farà tornare.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.