GoDaddy: Lasciando le tette dietro e calci in culo

3933793 s

I hated GoDaddy. I truly did. I couldn't believe a brand could spend millions of dollars scollatura lampeggiante e continuare a costruire così tanti affari. È stato uno schiaffo in faccia agli operatori di marketing che hanno lavorato duramente per mantenere i loro marchi pertinenti, trasparenti, professionali e utili al loro pubblico. Era la via d'uscita più facile ... e sembrava funzionare. Ho consigliato a tutti i miei clienti di utilizzare altri servizi e di starne alla larga.

Nel tempo, però, sempre più nostri clienti sono stati utilizzando GoDaddy. E non solo stavano usando il servizio, mi dicevano quanto è fantastico il servizio clienti dalla compagnia in realtà era. Quindi da una parte c'era un'azienda che si prendeva cura dei suoi clienti e dei servizi che stava fornendo ... e dall'altra c'era un marchio e una campagna pubblicitaria che era giovanile e con la testa vuota.

Ma la marea sta cambiando. Amico Christopher Carfi (who has joined GoDaddy's team) put me in touch with their Senior Director of Public Relations, Susie Penner and I subsequently had an incredible conversation with Chief Communications Officer, Karen Tillman. That's right… a Susie e Karen leading the new communications! Karen isn't the only female in senior leadership. Blake Irving, GoDaddy's new CEO appointed in late 2012 has been making many changes at the company that are advancing the brand… and now GoDaddy si sta preparando per la loro IPO.

GoDaddy's advertising is changing as well! They released this SuperBowl advertisement which provides a totally different brand and message to the public, GoDaddy is helping people turn their dreams into business:

Con servizi incredibili - da Domini, Hosting, Hosting di WordPress gestito, Certificati SSL, Hosting di Microsoft Office 365, Contabilità in linea, con Website Builder, e-commerce Programmi di ricerca locale… GoDaddy absolutely has the most affordable tools available to small businesses. Matched with their great service and I'm confident they're moving in the right direction.

Mentre l' boobvertising is behind them, that doesn't mean GoDaddy has gone soft! Check out Il Manifesto di GoDaddy di Kick Ass:

Congratulations, GoDaddy! I think you're already kicking ass.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.