Perché Google per nascondere le parole chiave è ottimo per i professionisti del marketing

non disponibile

Sembra che tutti stiano piagnucolando e sconvolgendo Google non fornire dati sulle parole chiave organiche in Analytics. Anche se credo che diminuisca il valore di analitica in qualche modo, direi che è una grande mossa che aiuterà i marketer dei contenuti. L'ho scritto in passato La SEO è morta e ho visto l'industria è andata lentamente via. Questo potrebbe essere l'ultimo chiodo nella bara.

Se sembro felice, è perché lo sono. L'ho scritto in un'intervista con i nostri clienti di automazione del marketing, Proprio su interattivo:

La decisione di Google di bloccare il tracciamento di tutte le parole chiave rende la vita dei professionisti del marketing più difficile, ma non impossibile. Gli esperti di marketing saranno comunque in grado di monitorare le percentuali di clic utilizzando i dati dei webmaster per capire in che modo il traffico organico sta influenzando i loro sforzi complessivi di marketing in entrata. Semmai, questo continua a renderci migliori marketer. Dovremmo concentrarci sulla scrittura di contenuti preziosi per il nostro pubblico e sull'ascolto del nostro pubblico, non sulla ricerca di parole chiave, sulla manipolazione di siti e sulla ricerca di collegamenti per aumentare artificialmente le nostre classifiche di ricerca.

Questa è una notizia particolarmente positiva per l'azienda media che non ha il budget da investire in strategie SEO per generare contenuti ricchi di parole chiave in tutto il Web per gonfiare artificialmente il ranking dei propri contenuti. La maggior parte di noi non può competere con grandi aziende e un settore che è cresciuto fino a miliardi di dollari. Dove c'è un vantaggio finanziario per imbrogliare, le aziende imbrogliano. E l'industria ha barato (e imbrogliato e imbrogliato). Molti giocatori sono delusi dalle loro strategie, ma è chiaro che Google non lo è. Google vuole che il traffico organico sia organico, non guidato da ricche società SEO che dispongono di sandbox da milioni di dollari per scoprire modi per imbrogliare e classificare i propri clienti. Il cambiamento di Google sta danneggiando quelle persone, non tu.

E, sebbene non sarai in grado di attribuire una parola chiave specifica a un potenziale cliente specifico, sarai in grado di sapere che quella persona è arrivata organicamente e da quale pagina è arrivata. Conoscere l'argomento della pagina di ingresso in cui il potenziale cliente è arrivato sul tuo sito ti aiuterà a comprendere meglio il contenuto che fornisce valore. E la ricerca di parole chiave e la ricerca competitiva possono ancora scoprire opportunità per trovare e scrivere contenuti aggiuntivi che verranno trovati e di valore. L'ottimizzazione della ricerca è una base per qualsiasi strategia di contenuto, ma scrivere e condividere contenuti migliori (scritti, parlati e visivi) supererà sempre le prestazioni di modifica dei titoli delle pagine o della densità delle parole chiave in una pagina.

non fornito da google

Il divario fornito tra i dati dei webmaster, i dati sui contenuti e i dati di Analytics dovrebbe aiutarti ad affinare la tua capacità di sviluppare ottimi contenuti. Invece di saltare alla sezione delle parole chiave di analitica, dovresti immergerti nel traffico in base al titolo della pagina per capire quali articoli forniscono più traffico alla tua azienda. Le parole chiave erano fonte di distrazione e rendevano pigri molti operatori di marketing. Continuavano a scrivere cazzate per attirare più traffico in base alle parole chiave invece di concentrarsi sul contenuto generale che attirava la massima attenzione.

Non ci sono davvero dati che lasciano un buco nella tua capacità di sviluppare una fantastica strategia di contenuto. Puoi comunque esaminare i dati dei webmaster per comprendere le parole chiave che generano la maggior parte dei contenuti, ma puoi applicarli ai contenuti che generano il maggior numero di visualizzazioni e conversioni. Comprendere il contesto intorno alle parole chiave di cui stavi scrivendo può fornire molte più informazioni su ciò che è popolare o meno.

Ad esempio, concentrarmi su "parole chiave di Google non fornite" potrebbe portarmi ad alcuni post sul blog sulla tendenza e soluzioni alternative. Invece, mi concentro qui su come aiuterà i professionisti del marketing. Quel contesto alla fine dovrebbe rivelarsi più prezioso per la mia strategia di contenuto rispetto al semplice lancio di una combinazione di parole chiave! Anche il contesto attorno alle tue parole chiave dovrebbe essere al centro della tua attenzione!

Va notato che anche alcuni fornitori di analisi stanno adottando questo approccio. Dai un'occhiata a GinzaMetrics: Le nuove funzionalità nella piattaforma GinzaMetrics affrontano l'aggiornamento della ricerca sicura di Google (parola chiave non fornita).

Commenti

  1. 1

    Questo mi ricorda la chiusura del tracker di parole chiave di Raven un anno fa. Il ragazzo SEO dall'altra parte del mio tavolo aveva dei bei consigli per il mio sito. Uno era concentrato sul branding dove, secondo lui, una volta che i termini di ricerca di Webmaster stanno trovando la strada per il tuo sito in modo organico, la tua strategia di branding sta funzionando. Poiché eliminiamo i termini di ricerca in arrivo da Analytics, esistono soluzioni praticabili su questo.

  2. 2

    Grazie per questi post. Prenditi del tempo per capire brevemente e analizzare il content marketing e potresti scoprire modi inaspettati per ottenere buoni risultati di business.

  3. 3
  4. 4

    Sono d'accordo al 100%. La SEO è nata dalla paura e dalla non comprensione del marketing digitale. Google sta livellando il campo di gioco. Questo è l'inizio del marketing che torna nel marketing su Internet. Ci sono migliaia di aziende SEO che sono nella media dei migliori marketer. Ma si propongono come esperti SEO. La SEO è marketing. La SEO non è un processo high tech che solo gli addetti ai lavori d'élite possono padroneggiare. Sembra che tutte le aziende di SEO saranno costrette a imparare il marketing 1000.

  5. 5

    Ciao Douglas!

    Si Certamente! Invece di saltare alla sezione delle parole chiave dell'analisi, dovremmo saltare nel traffico per titolo della pagina per sapere quali articoli forniscono la maggior parte del traffico alla nostra azienda. Penso anche che le parole chiave abbiano reso pigri alcuni operatori di marketing. Alcuni di loro continuano a scrivere "sciocchezze" per indirizzare più traffico in base alle parole chiave invece di concentrarsi sul contenuto generale che è molto importante.

  6. 6

    Sì, i dati dovrebbero aiutare ad affinare la capacità di sviluppare ottimi contenuti. Con le pagine di destinazione possiamo concentrarci maggiormente su ciò che i visitatori tendono a vedere / trovare sul nostro sito.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.