Google Search Console ha falsificato e inviato falsi avvisi su WordPress

oops

A volte mi gratto la testa dove sta andando esattamente Google con i suoi console di ricerca. Anche se credo che sia un servizio straordinario per rilevare malware sui siti e impedire che tali siti vengano elencati nei risultati di ricerca, non sono così sicuro di volere che Google esegua effettivamente la scansione dei siti alla ricerca di problemi.

Il caso in questione è stato un avviso prematuro che mi è stato inviato e, immagino, decine di migliaia di siti hanno dichiarato di eseguire una versione di WordPress non sicura. Il problema? Era un falso positivo e la stragrande maggioranza dei siti eseguiva effettivamente l'ultima versione di WordPress. Anche se non sono a conoscenza della metodologia utilizzata da Google per convalidare i siti, sembra che il caching possa essere stato un problema. Poiché le pagine memorizzate nella cache sono comuni in Internet e con i siti WordPress, ha suscitato molto scalpore.

Il problema, ovviamente, era che molti dei destinatari di quelle email erano clienti che pagano per hosting e sicurezza avanzati e hanno anche un'agenzia, come orso, lavorando per garantire la sicurezza dei nostri clienti. Quando ricevono un'e-mail come quella, tende a causare un bel disagio. Per fortuna, Google ha risposto immediatamente i loro forum per i webmaster che, effettivamente, avevano causato il problema.

Ciao a tutti, a nome dei team che guidano questo sforzo, accettate le nostre scuse per la confusione che abbiamo generato. Conosciamo casi in cui abbiamo inviato messaggi ai proprietari di istanze di WordPress che sono state aggiornate a una versione più recente dalla nostra ultima scansione: sospettavamo che ci sarebbero stati un certo numero di questi casi prima di dare il via allo sforzo di messaggistica. Juan Felipe Rincón, Google

I colpa mia è stato apprezzato, ma sembra ancora un po 'bizzarro che Google abbia lanciato qualcosa di simile da solo. Alcuni thread più avanti nella conversazione, il responsabile del prodotto per la sicurezza di WordPress si è connesso con il team di Google e ha detto che vorrebbero lavorare insieme su questo. Non sono sicuro del motivo per cui ciò non sia accaduto prima di tutto, ma per fortuna si sta andando in quella direzione.

Anche se non ho dubbi che Google abbia le risorse per svolgere un tale lavoro, non sono davvero sicuro di apprezzare dove l'azienda continua a muoversi. Mi piace il fatto che Google fornisca strumenti come Search Console, Analytics, Tag Manager e altri per aiutarci a migliorare il modo in cui gli utenti interagiscono con i nostri siti. Ma quando effettivamente superano il limite, come in questo caso e con AMP, SSL, Mobile e altre iniziative, sembra che stiano calpestando sempre di più i nostri piedi.

Vorrei che Google facesse ciò che sa fare meglio ... fornire risultati di ricerca organici ea pagamento altamente pertinenti. Ma vorrei che lasciassero alle aziende il compito di fornire l'esperienza utente che desiderano per i loro clienti. Quale sistema di gestione dei contenuti utilizzano, quale formattazione del sito, se Javascript è in esecuzione o meno, o anche se i suoi pulsanti forniscono un riempimento sufficiente su un dispositivo mobile, sembrano un po 'fuori dal loro standard.

Fare raccomandazioni va bene e fornire gli strumenti per fornire quelle raccomandazioni è ancora meglio. Ma quando Google inizia ad avvertire o addirittura a penalizzare i siti che non si comportano nel modo in cui Google desidera che siano, mi sembra un po 'esagerato.

Commenti

  1. 1

    Google è come il Department of Education. Se le scuole vogliono dollari federali, devono seguire standard specifici che possono o meno adattarsi ai migliori interessi della loro comunità. Se vuoi il vantaggio di apparire nei risultati di ricerca devi aderire alle regole di Google anche se non si adattano ai tuoi migliori interessi. Penso che la diversificazione dei motori di ricerca sia un must, quindi non abbiamo una gigantesca azienda che costringe le persone a sottomettersi. Google fa molte cose straordinarie a beneficio della comunità tecnologica, ma agisce anche nel proprio interesse in ogni momento.

  2. 2

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.