3 cose da considerare con le modifiche agli annunci di testo di Google

google adwords

Google annunci di testo espansi Gli (ETA) sono ufficialmente attivi! Il nuovo e più lungo formato dell'annuncio per dispositivi mobili è disponibile su tutti i dispositivi insieme al formato dell'annuncio standard compatibile con i desktop, ma solo per il momento. A partire dal 26 ottobre 2016, gli inserzionisti non saranno più in grado di creare o caricare annunci di testo standard. Alla fine, questi annunci scompariranno negli annali della cronologia delle ricerche a pagamento e scompariranno completamente dalla pagina dei risultati di ricerca.

Annunci di testo estesi di Google (ETA)

Google ha concesso agli inserzionisti il ​​loro regalo più grande fino ad oggi: il 50% in più di spazio per il testo pubblicitario e caratteri extra per descrivere i loro prodotti e servizi. Ma se sprechi questa opportunità, ti costerà molto perché i concorrenti utilizzano il tempo per scrivere annunci nel nuovo formato, testarli e ottimizzare le loro strategie SEM. Con la scadenza di Google che si avvicina rapidamente, gli inserzionisti devono mettersi subito al lavoro per scrivere creatività pubblicitarie esistenti per rimanere competitivi nel panorama del marketing di ricerca.

Abbiamo prestato molta attenzione agli ETA da quando Google ha lanciato la beta a maggio. Più di un terzo dei clienti della mia azienda sta già testando gli ETA nel 50% dei loro account. Ecco tre cose che abbiamo imparato che ti saranno utili mentre costruisci la tua strategia.

1. Ripensa l'intera creatività

Mescolare insieme le linee descrittive esistenti e lanciarle a casaccio Spedizione gratuita nel secondo titolo è allettante, se non altro per riempire il nuovo spazio con alcuni caratteri, ma non è la risposta. Abbiamo effettivamente visto gli inserzionisti fare questo e abbiamo osservato come le percentuali di clic diminuissero utilizzando il riempitore di spazio strategia. L'aggiunta di una copia alla fine di un titolo senza prendere in considerazione l'intero messaggio e il marchio non garantisce che l'annuncio avrà senso o genererà clic.

Rimando al Director of Performance Ads Marketing di Google Matt Lawson che ha detto:

Utilizza questo aggiornamento come un'opportunità per rivalutare l'intera creatività. Questa è un'opportunità per creare qualcosa di nuovo e più avvincente che mai.

Pensa alle opportunità piuttosto che alle seccature.

2. Non abbandonare subito i tuoi vecchi annunci

Come per tutto nella ricerca a pagamento, solo perché gli annunci di testo espansi sono nuovi non significa che supereranno immediatamente i tuoi vecchi annunci. Pubblica i tuoi nuovi ETA insieme ai vecchi annunci. Se i tuoi annunci standard hanno un rendimento superiore agli ETA, dai un'occhiata a quali strategie di messaggistica funzionano e adatta quelle nel formato ETA.

3. Inizia a pensare alle vacanze

Le festività natalizie sono un enorme motore di entrate nel marketing di ricerca. È anche incredibilmente frenetico e dispendioso in termini di tempo per i team interni gestire promozioni e scrivere testi pubblicitari per le festività su larga scala. Se vuoi sfruttare la maggior parte dei dollari durante le festività natalizie, è meglio che la tua strategia ETA venga elaborata molto prima della scadenza di Google. Prepara subito il tuo team interno.

Sperimenta con la lunghezza dei caratteri
Il nostro beta test iniziale suggerisce che gli ETA più lunghi hanno in media percentuali di clic (CTR) migliori, ma la tendenza può variare in base all'account. Ecco cosa abbiamo imparato testando la lunghezza del titolo negli account dei clienti beta.

[box type = "info" align = "aligncenter" class = "" width = "90%"]

Lunghezza dei caratteri nei titoli CTR *
> 135 + 49%
di 117-128 -7%
<116 + 6%
* Rispetto alla percentuale di clic ETA media tra gli account cliente Boost beta

[/ Box]

Google ha più di 9 miliardi di annunci a sua disposizione. Certo, alcuni sono creati da modelli, quindi il numero di annunci unici è inferiore, ma stiamo ancora parlando di riscrivere miliardi di annunci indipendentemente da come li dividi. Google non ha offerto pubblicamente assistenza agli inserzionisti per affrontare questo problema. È necessaria una notevole quantità di riscrittura, indipendentemente dal numero di annunci unici o basati su modelli utilizzati dagli inserzionisti online nelle loro campagne. Se non hai già iniziato a prepararti, non c'è tempo come il presente. Aspettare fino a domani potrebbe essere troppo tardi.

Un commento

  1. 1

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.