Attenzione: Google Search Console ignora il tuo Longtail

coda lunga

Abbiamo scoperto un altro problema peculiare ieri durante la revisione delle prestazioni del motore di ricerca organico dei nostri clienti. Ho esportato ed esaminato i dati su impressioni e clic da Strumenti di Google Search Console e ho notato che non c'erano conteggi bassi, solo zeri e conteggi grandi.

In effetti, se dovessi credere a Google Webmaster dati, gli unici ottimi termini che stavano guidando il traffico erano il nome del marchio e termini altamente competitivi su cui si posizionava il cliente. C'è un problema, però. Google Analisi i dati delle parole chiave dimostrano il contrario ... che la maggior parte del traffico dei motori di ricerca proviene da parole chiave longtail.

Devi leggere la stampa fine all'interno di Google Search Console Cerca query argomento per scoprire cosa sta succedendo:

  • impressioni: Il numero di volte in cui le pagine del tuo sito sono apparse nei risultati di ricerca e l'aumento / diminuzione percentuale delle impressioni medie giornaliere rispetto al periodo precedente. Il numero di giorni per periodo predefinito è 30, ma puoi modificarlo in qualsiasi momento. (Questi numeri possono essere arrotondati e potrebbero non essere esatti.)
  • Lettori: Il numero di volte in cui un utente ha fatto clic sull'elenco del tuo sito nei risultati di ricerca per una determinata query e l'aumento / diminuzione percentuale dei clic giornalieri medi rispetto al periodo precedente. (Questi numeri possono essere arrotondati e potrebbero non essere esatti.)

Esatto ... I webmaster stanno arrotondando i conteggi bassi di impressioni E clic, fornendo solo i conteggi solo per i volumi maggiori. Questo è davvero aggravante dato che le parole chiave longtail possono generare le impressioni e i clic più pertinenti! In effetti, in un'analisi che abbiamo fatto più di un anno fa su questo blog, la maggior parte di tutto il nostro traffico organico proveniva dal longtail.

Ripartizione del traffico organico

Quindi, come con la maggior parte degli elementi di ricerca organica, fai attenzione a non fare affidamento esclusivamente su un'unica fonte. È un peccato che Google non possa fornire dati reali ai webmaster, credo che aiuterebbe le persone a smettere di concentrarsi su parole chiave altamente competitive e costruire strategie di content marketing più complete.

Commenti

  1. 1

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.