Una guida per procrastinatori al marketing festivo

Vacanze

La stagione delle vacanze è ufficialmente arrivata e si preannuncia come una delle più grandi mai registrate. Con eMarketer che prevede la spesa per l'e-commerce al dettaglio a superare i 142 miliardi di dollari in questa stagione, c'è molto di buono da fare, anche per i rivenditori più piccoli. Il trucco per rimanere competitivi sta nell'essere intelligente nella preparazione.

Idealmente avrai già iniziato questo processo, utilizzando gli ultimi mesi per pianificare la tua campagna e creare marchi e elenchi dei segmenti di pubblico. Ma a coloro che stanno ancora scaldando i motori, coraggio: non è troppo tardi per fare colpo. Ecco quattro passaggi concreti che ti aiuteranno a costruire ed eseguire una strategia di vacanza di successo.

Passaggio 1: ottimizza la cronologia

Anche se tecnicamente le "vacanze" vanno dal Ringraziamento al Natale, la stagione dello shopping natalizio non è così definita. Sulla base del comportamento di acquisto del 2018, Google lo dimostra Il 45% dei consumatori ha dichiarato di aver acquistato un regalo di festa entro il 13 novembree molti hanno terminato gli acquisti natalizi entro la fine di novembre.

Con una cronologia intelligente, arrivare in ritardo alla festa non significa perdere il piatto principale. Usa metà novembre per concentrarti sul branding e sull'individuazione dei potenziali clienti: questo ti aiuterà a raggiungere i consumatori prima nella loro fase di considerazione e acquisto.

Con l'avvicinarsi del Ringraziamento e della Cyber ​​Week, inizia a lanciare accordi ed espandere gli annunci su tutti i canali, creando entusiasmo tra i consumatori. Quindi, aumenta i budget per la ricerca e il remarketing subito prima del Cyber ​​Monday. Nel complesso, aumentare i budget da tre a cinque volte durante le festività natalizie ti darà le migliori possibilità di ottenere quelle conversioni extra nel mercato competitivo.

Infine, il primo trimestre si è dimostrato uno dei mesi più forti per l'e-commerce, portando lo slancio delle vacanze anche nel nuovo anno. Mantieni un budget elevato almeno fino al 1 gennaio per sfruttare al massimo questa tendenza in crescita nello shopping post-festivo.

Passaggio 2: dare priorità alla personalizzazione

La maggior parte dei piccoli rivenditori non può mai sperare di eguagliare i budget pubblicitari di giganti come Amazon e Walmart. Per rimanere competitivo, commercializza in modo più intelligente, non più difficile, migliorando la tua personalizzazione.

Man mano che raccogli il tuo pubblico personalizzato e simile, concentrati sul valore della vita. Chi tra le tue liste ha speso più soldi con te e chi fa acquisti con te più spesso? Chi sono stati i tuoi acquirenti più recenti? Questi sono gli obiettivi principali per l'upselling e il cross selling, deviando la spesa pubblicitaria extra, suggerendo articoli correlati, offrendo pacchetti a uno sconto o assegnando un regalo al momento del pagamento.

Mentre coltivi gli acquirenti a vita, non dimenticare di monitorare e indirizzare i nuovi visitatori. Criteo segnala che i visitatori del sito web che vengono reindirizzati con annunci display lo sono 70% di probabilità convertire. La registrazione dell'attività di questi visitatori e la creazione di elenchi segmentati durante le festività natalizie sono fondamentali per ripristinarli e garantire le conversioni.

Passaggio 3: crea promozioni intelligenti

Le promozioni funzioneranno meglio se si adattano alle esigenze e alle preferenze del tuo pubblico specifico. Rivedi le tendenze delle tue vacanze passate e studia cosa funziona, quindi investi in quelle promozioni.

Non sei sicuro di cosa funzioni meglio? eMarketer segnala che il le offerte promozionali più allettanti sono gli sconti di uno schiacciante 95%. Anche la spedizione gratuita è un must, quando possibile, e anche omaggi e punti fedeltà attraggono i consumatori. A seconda del prodotto e del budget, puoi considerare date di consegna garantite, codici coupon, set regalo preconfezionati e messaggi personalizzati.

Passaggio 4: prepara il tuo sito web al traffico

Il tuo sito web è effettivamente pronto per il traffico festivo? Alcuni piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza quando si tratta di fare la vendita finale.

Inizia assicurandoti che il tuo sito web risponda alle domande e ai dubbi fondamentali che emergono durante l'esperienza di acquisto. Quanto è alta la barriera all'ingresso? Quanto sono facili i resi? Come si usa il prodotto? Semplici passaggi come segmentare i prodotti in base al prezzo, presentare le recensioni dei clienti e delineare la facilità di restituzione aiutano a creare fiducia con i clienti.

Quindi, rendi il tuo sito web facile da navigare sui dispositivi mobili. La ricerca di Google lo dimostra Il 73% dei consumatori passerà da un sito per dispositivi mobili mal progettato a un sito per dispositivi mobili alternativo che semplifica l'acquisto. Non rischiare di perdere queste conversioni trascurando la tua presenza mobile.

Infine, ottimizza la parte più importante del tuo negozio di e-commerce: il checkout. Prenditi il ​​tempo per capire cosa induce gli acquirenti ad abbandonare i loro carrelli e correggere questi problemi. Sono le spese di spedizione o altri prezzi imprevisti? Il tuo checkout è complicato e richiede tempo? Gli acquirenti devono creare un account? Semplifica il più possibile il processo per avere le migliori possibilità di completare una vendita.

Questi sono solo alcuni passaggi chiave da compiere durante la preparazione per le festività natalizie, ma non importa quanto tardi inizi, ogni passaggio all'ottimizzazione e alla personalizzazione contribuirà a fare la differenza nei tuoi profitti. Ancora meglio, il lavoro che svolgi ora, dalla ricerca di potenziali clienti alle modifiche del sito allo sviluppo del marchio, ti sta già preparando per un marketing efficace durante il nuovo anno e oltre.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.