In che modo l'analisi end-to-end aiuta le aziende

Analisi end-to-end OWOX BI

L'analisi end-to-end non è solo splendidi report e grafici. La capacità di tracciare il percorso di ogni cliente, dal primo touchpoint agli acquisti regolari, può aiutare le aziende a ridurre il costo di canali pubblicitari inefficaci e sopravvalutati, aumentare il ROI e valutare come la loro presenza online influisce sulle vendite offline. OWOX BI gli analisti hanno raccolto cinque casi di studio che dimostrano che l'analisi di alta qualità aiuta le aziende ad avere successo e redditizie.

Utilizzo dell'analisi end-to-end per valutare i contributi online

La situazione. Una società ha aperto un negozio online e diversi negozi fisici al dettaglio. I clienti possono acquistare le merci direttamente sul sito Web dell'azienda o verificarle online e recarsi in un negozio fisico per l'acquisto. Il proprietario ha confrontato i ricavi delle vendite online e offline e ha concluso che un negozio fisico porta molto più profitto.

L'obiettivo. Decidi se rinunciare alle vendite online e concentrarti sui negozi fisici.

La soluzione pratica. L'azienda di biancheria intima Darjeeling ha studiato l'effetto ROPO — l'impatto della sua presenza online sulle vendite offline. Gli esperti di Darjeeling hanno concluso che il 40% dei clienti ha visitato il sito prima di acquistare in un negozio. Di conseguenza, senza il negozio online, quasi la metà dei loro acquisti non avverrebbe.

Per ottenere queste informazioni, l'azienda si è basata su due sistemi per la raccolta, l'archiviazione e l'elaborazione dei dati:

  • Google Analytics per informazioni sulle azioni degli utenti sul sito web
  • Il CRM dell'azienda per i dati sui costi e sul completamento degli ordini

I marketer di Darjeeling hanno combinato i dati di questi sistemi, che avevano strutture e logiche diverse. Per creare un report unificato, Darjeeling ha utilizzato il sistema BI per l'analisi end-to-end.

Utilizzo dell'analisi end-to-end per aumentare il ritorno sull'investimento

La situazione. Un'azienda utilizza diversi canali pubblicitari per attirare i clienti, tra cui ricerca, pubblicità contestuale, social network e televisione. Tutti differiscono in termini di costo ed efficacia.

L'obiettivo. il gol. Evita la pubblicità inefficace e costosa e usa solo pubblicità efficace ed economica. Questo può essere fatto utilizzando l'analisi end-to-end per confrontare il costo di ciascun canale con il valore che apporta.

La soluzione pratica. Nell' Dottor Ryadom catena di cliniche mediche, i pazienti possono interagire con i medici attraverso vari canali: sul sito web, al telefono o alla reception. Tuttavia, i normali strumenti di analisi dei dati web non erano sufficienti per determinare la provenienza di ciascun visitatore, poiché i dati venivano raccolti in sistemi diversi e non erano correlati. Gli analisti della catena hanno dovuto unire i seguenti dati in un unico sistema:

  • Dati sul comportamento degli utenti da Google Analytics
  • Dati sulle chiamate dai sistemi di tracciamento delle chiamate
  • Dati sulle spese da tutte le fonti pubblicitarie
  • Dati su pazienti, ricoveri e entrate dal sistema interno della clinica

I rapporti basati su questi dati collettivi ha mostrato quali canali non hanno pagato. Ciò ha aiutato la catena di cliniche a ottimizzare la spesa pubblicitaria. Ad esempio, nella pubblicità contestuale, i marketer hanno lasciato solo le campagne con una semantica migliore e hanno aumentato il budget per i geoservizi. Di conseguenza, Doctor Ryadom ha aumentato il ROI dei singoli canali di 2.5 volte e dimezzato i costi pubblicitari.

Utilizzo dell'analisi end-to-end per trovare aree of Crescita

La situazione. Prima di migliorare qualcosa, devi scoprire cosa esattamente non funziona correttamente. Ad esempio, forse il numero di campagne e frasi di ricerca nella pubblicità contestuale è aumentato così rapidamente che non è più possibile gestirle manualmente. Quindi decidi di automatizzare la gestione delle offerte. Per fare ciò, è necessario comprendere l'efficacia di ciascuna delle diverse migliaia di frasi di ricerca. Dopotutto, con una valutazione errata, puoi unire il tuo budget per niente o attirare meno potenziali clienti.

L'obiettivo. il gol. Valuta il rendimento di ogni parola chiave per migliaia di query di ricerca. Elimina le spese inutili e le scarse acquisizioni dovute a valutazioni errate.

La soluzione pratica. Per automatizzare la gestione delle offerte, Hoff, un ipermercato rivenditore di mobili e articoli per la casa, ha collegato tutte le sessioni utente. Ciò li ha aiutati a tenere traccia delle telefonate, delle visite in negozio e di ogni contatto con il sito da qualsiasi dispositivo.

Dopo aver unito tutti questi dati e impostato analisi end-to-end, i dipendenti dell'azienda hanno iniziato a implementare l'attribuzione, la distribuzione del valore. Per impostazione predefinita, Google Analytics utilizza l'ultimo modello di attribuzione dei clic indiretti. Ma questo ignora le visite dirette e l'ultimo canale e l'ultima sessione nella catena di interazione riceve l'intero valore della conversione.

Per ottenere dati accurati, gli esperti di Hoff hanno impostato l'attribuzione basata sulla canalizzazione. Il valore di conversione in esso viene distribuito tra tutti i canali che prendono parte a ogni passaggio della canalizzazione. Durante lo studio dei dati uniti, hanno valutato il profitto di ciascuna parola chiave e hanno visto quali erano inefficaci e che portavano più ordini.

Gli analisti di Hoff impostano queste informazioni per essere aggiornate quotidianamente e trasferite al sistema di gestione delle offerte automatiche. Le offerte vengono quindi modificate in modo che la loro dimensione sia direttamente proporzionale al ROI della parola chiave. Di conseguenza, Hoff ha aumentato il ROI per la pubblicità contestuale del 17% e ha raddoppiato il numero di parole chiave efficaci.

Utilizzo dell'analisi end-to-end per personalizzare la comunicazione

La situazione. In qualsiasi attività commerciale, è importante costruire relazioni con i clienti per fare offerte pertinenti e tenere traccia dei cambiamenti nella fedeltà al marchio. Ovviamente, quando ci sono migliaia di clienti, è impossibile fare offerte personalizzate a ciascuno di loro. Ma puoi dividerli in diversi segmenti e costruire la comunicazione con ciascuno di questi segmenti.

L'obiettivo. il gol. Dividi tutti i clienti in diversi segmenti e costruisci la comunicazione con ciascuno di questi segmenti.

Soluzione pratica. butikun centro commerciale di Mosca con un negozio online di vestiti, calzature e accessori, hanno migliorato il loro lavoro con i clienti. Per aumentare la fedeltà dei clienti e il lifetime value, i professionisti del marketing Butik hanno personalizzato la comunicazione tramite call center, e-mail e messaggi SMS.

I clienti sono stati suddivisi in segmenti in base alla loro attività di acquisto. Il risultato sono stati dati sparsi perché i clienti possono acquistare online, ordinare online e ritirare i prodotti in un negozio fisico o non utilizzare affatto il sito. A causa di ciò, una parte dei dati è stata raccolta e archiviata in Google Analytics e l'altra parte nel sistema CRM.

Quindi i marketer di Butik hanno identificato ogni cliente e tutti i loro acquisti. Sulla base di queste informazioni, hanno determinato i segmenti adatti: nuovi acquirenti, clienti che acquistano una volta al trimestre o una volta all'anno, clienti abituali, ecc. In totale, hanno identificato sei segmenti e stabilito regole per la transizione automatica da un segmento all'altro. Ciò ha consentito agli esperti di marketing di Butik di creare comunicazioni personalizzate con ogni segmento di clienti e di mostrare loro messaggi pubblicitari diversi.

Utilizzo dell'analisi end-to-end per determinare le frodi nella pubblicità basata sul costo per azione (CPA)

La situazione. Un'azienda utilizza il modello del costo per azione per la pubblicità online. Posiziona annunci e paga piattaforme solo se i visitatori eseguono un'azione mirata come visitare il loro sito Web, registrarsi o acquistare un prodotto. Ma i partner che inseriscono annunci non sempre funzionano in modo onesto; ci sono truffatori tra loro. Molto spesso, questi truffatori sostituiscono la fonte di traffico in modo tale che sembri che la loro rete abbia portato alla conversione. Senza analisi speciali che ti consentono di tenere traccia di ogni fase della catena di vendita e vedere quali fonti influenzano il risultato, è quasi impossibile rilevare tali frodi.

Raiffeisen Bank stava avendo problemi con frodi di marketing. I loro esperti di marketing avevano notato che i costi del traffico di affiliazione erano aumentati mentre le entrate rimanevano le stesse, quindi hanno deciso di controllare attentamente il lavoro dei partner.

L'obiettivo. il gol. Rileva le frodi utilizzando analisi end-to-end. Tieni traccia di ogni fase della catena di vendita e comprendi quali fonti influenzano l'azione mirata del cliente.

Soluzione pratica. Per verificare il lavoro dei loro partner, i marketer della Raiffeisen Bank raccolti dati grezzi delle azioni dell'utente sul sito: informazioni complete, non elaborate e non analizzate. Tra tutti i clienti con l'ultimo canale di affiliazione, hanno scelto quelli che avevano pause insolitamente brevi tra le sessioni. Hanno scoperto che durante queste pause, la sorgente del traffico veniva cambiata.

Di conseguenza, gli analisti di Raiffeisen hanno trovato diversi partner che si appropriavano del traffico estero e lo rivendevano alla banca. Così hanno smesso di collaborare con questi partner e hanno smesso di sprecare il loro budget.

Analisi end-to-end

Abbiamo evidenziato le sfide di marketing più comuni che un sistema di analisi end-to-end può risolvere. In pratica, con l'ausilio di dati integrati sulle azioni degli utenti sia su un sito web che offline, informazioni dai sistemi pubblicitari e dati di tracciamento delle chiamate, puoi trovare risposte a molte domande su come migliorare il tuo business.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.