In che modo la sicurezza web influisce sulla SEO

https

Lo sapevi che circa il 93% degli utenti inizia la propria esperienza di navigazione sul Web digitando la query nel motore di ricerca? Questa cifra enorme non dovrebbe sorprendervi.

Come utenti di Internet, ci siamo abituati alla comodità di trovare esattamente ciò di cui abbiamo bisogno in pochi secondi tramite Google. Sia che stiamo cercando una pizzeria aperta nelle vicinanze, un tutorial su come lavorare a maglia o il posto migliore per acquistare nomi di dominio, ci aspettiamo una gratificazione immediata e risposte di qualità che soddisfino il nostro intento di ricerca.

Google

Il valore del traffico organico ha messo a fuoco l'ottimizzazione dei motori di ricerca, in quanto è la pietra angolare per costruire una migliore visibilità online. Google ora genera più 3.5 miliardi di ricerche al giorno e gli utenti percepiscono la sua SERP (pagina dei risultati dei motori di ricerca) come un indicatore affidabile della rilevanza dei siti web.

Quando si tratta di pratiche SEO efficaci, conosciamo tutti le basi. Si consiglia un utilizzo intelligente e strategico delle parole chiave, nonché l'ottimizzazione dei tag ALT, la creazione di meta descrizioni appropriate e la concentrazione sulla produzione di contenuti originali, utili e di valore. Anche la creazione di link e il guadagno di link sono una parte del puzzle, così come la diversificazione delle fonti di traffico e l'adozione di un'ottima strategia di distribuzione dei contenuti.

Ma per quanto riguarda la sicurezza web? In che modo influenza i tuoi sforzi SEO? L'obiettivo di Google è rendere Internet un luogo più sicuro e piacevole, quindi potrebbe essere necessario rafforzare la sicurezza web.

SSL non è più una sicurezza più, ma una necessità

Google ha sempre sostenuto un Web sicuro e suggerito i siti web dovrebbero passare a HTTPS acquisendo il certificato SSL. Il motivo principale è semplice: i dati vengono crittografati durante il transito, impedendo qualsiasi uso improprio della privacy e delle informazioni sensibili.

SSLLe discussioni tra HTTP e HTTPS nel contesto della SEO si sono attivate nel 2014 quando Google ha annunciato che i siti Web sicuri potrebbero subire un leggero aumento del ranking. L'anno successivo, è diventato chiaro che questo segnale di classifica ha ancora più peso. All'epoca, Google ha riferito che avere un certificato SSL potrebbe dare ai siti un vantaggio competitivo e servire da tiebreak tra due siti web che sono, più o meno, della stessa qualità.

L'enorme collaborazione studio condotto da Brian Dean, SEMRush, Ahrefs, MarketMuse, SimilarWeb e ClickStream, hanno analizzato 1 milione di risultati di ricerca di Google e hanno notato una correlazione ragionevolmente forte tra i siti HTTPS e le classifiche della prima pagina. Inutile dire che questo non implica che ottenere un certificato SSL ti dia automaticamente una posizione di ranking migliore, né è il segnale di ranking più importante su cui si basa l'algoritmo.

Google ha anche pubblicato un file piano in tre fasi verso un Web più performante e più sicuro e ha annunciato il rilascio dell'aggiornamento di Chrome 68 per luglio 2018, che segnerà per tutti i nostri marchi storici I siti Web HTTP non sono protetti nel browser Web più popolare. È un passaggio audace, ma logico, che garantirà il traffico protetto attraverso il world wide web, per tutti gli utenti, nessuna eccezione.

I siti Web HTTPS dovrebbero diventare predefiniti, ma molti webmaster sono ancora perplessi come ottenere il certificato SSL e perché questo è di così grande importanza. ci sono solo un paio di vantaggi innegabili, sia in termini di SEO che di mantenere un'immagine di marca favorevole:

  • Finestra del browser con icona di connessione online sicuraÈ previsto un aumento del ranking per il sito Web HTTPS
  • Si ottiene il livello ottimale di sicurezza e privacy
  • I siti web in genere si caricano più velocemente
  • Il tuo sito web aziendale ha più credibilità e crea fiducia (secondo Ricerca HubSpot, L'82% degli intervistati ha dichiarato che lascerebbe il sito che non è sicuro)
  • Tutti i dati sensibili (ad es. Informazioni sulla carta di credito) sono protetti in modo sicuro

In breve, con HTTPS, l'autenticità, l'integrità dei dati e la segretezza vengono preservate. Se il tuo sito web è HTTPS, è un motivo sufficiente per Google per premiarti come qualcuno che contribuisce alla sicurezza web complessiva.

È possibile acquistare certificati SSL, ma esistono anche iniziative per un world wide web protetto dalla privacy che offrono crittografia moderna credibile gratuita, come Let's Encrypt. Tieni presente che i certificati forniti da questa organizzazione dell'autorità di certificazione durano 90 giorni e quindi devono essere rinnovati. C'è un'opzione di automazione del rinnovo, che è sicuramente un vantaggio.

Evita di diventare una vittima dei crimini informatici

I crimini informatici si sono evoluti: sono diventati più diversificati, più sofisticati e più difficili da rilevare, il che può danneggiare la tua attività su più livelli. Nei casi più gravi, le aziende sono costrette a sospendere le loro operazioni commerciali fino a quando i difetti di sicurezza del sito Web non vengono risolti, il che può comportare la perdita di entrate, la riduzione delle classifiche e persino le sanzioni di Google.

Come se essere attaccati dagli hacker non fosse abbastanza stressante.

Ora, parliamo delle truffe e degli attacchi degli hacker più comuni e del modo in cui possono danneggiare i tuoi sforzi SEO.

● Defacements del sito web e sfruttamento del server

Navigazione pericolosaIl defacement del sito Web è un attacco a un sito Web che modifica l'aspetto visivo del sito. In genere sono opera di defacer, che irrompono in un server Web e sostituiscono il sito Web ospitato con uno di loro e rappresentano uno dei problemi principali quando si tratta di sicurezza online. Nella maggior parte dei casi, gli hacker sfruttano le vulnerabilità del server e ottengono l'accesso amministrativo utilizzando un file SQL Injection (una tecnica di iniezione di codice). Un altro metodo comune si riduce a un uso improprio protocolli di trasferimento file (che vengono utilizzati per il trasferimento di file tra un server e un client su una rete di computer) per l'acquisizione di informazioni sensibili (dettagli di accesso) che vengono utilizzati per sostituire il sito Web esistente con un altro.

Le statistiche dicono che ci sono stati almeno 50.000 danneggiamenti di siti Web riusciti nel 2017e nella maggior parte dei casi, stiamo parlando di deturpazioni di massa di siti Web sani. Questi attacchi di hacker hanno un obiettivo principale: hanno lo scopo di screditare la tua azienda e danneggiare la tua reputazione. A volte, le modifiche apportate sono impercettibili (ad esempio, gli hacker alterano i prezzi dei prodotti nei tuoi negozi online), altre volte caricano contenuti inappropriati e apportano cambiamenti drastici che è difficile non notare.

Non esiste una penalità SEO diretta per il danneggiamento del sito Web, ma il modo in cui il tuo sito Web appare nella SERP viene modificato. Il danno finale dipende dalle modifiche apportate, ma è probabile che il tuo sito web non sia rilevante per le query a cui era abituato, il che farà precipitare le tue classifiche.

I peggiori tipi di attacchi di hacking prendono di mira i server nel complesso, il che può portare a conseguenze terribili. Accedendo al server principale (cioè il “computer mastermind”), possono facilmente sfruttarlo e controllare numerosi siti web che vi sono ospitati.

Ecco alcuni modi per evitare di cadere come vittima qui:

  • Optare per un Web application firewall (WAF) affidabile: applica una serie di regole che coprono attacchi comuni come cross-site scripting e SQL injection, proteggendo in questo modo i server
  • Mantieni aggiornato il tuo software CMS: CMS sta per sistema di gestione dei contenuti, che è un'applicazione per computer che supporta la creazione e la modifica di contenuti digitali e supporta più utenti in un ambiente collaborativo.
  • Scarica e utilizza solo plugin e temi affidabili (ad esempio, fidati della directory di WordPress, evita di scaricare temi gratuiti, conteggi di download e recensioni ecc.)
  • Scegli un hosting sicuro e presta attenzione alla sicurezza del quartiere IP
  • Se utilizzi il tuo server, riduci le vulnerabilità limitando l'accesso al server

Sfortunatamente, non esiste una protezione al 100% nel cyberspazio, ma con l'elevato livello di sicurezza puoi ridurre significativamente le possibilità di un attacco riuscito.

● Distribuzione di malware

Concetto di ricerca di bug e virusLa distribuzione di malware è estremamente presente quando si tratta di attacchi informatici. Secondo il funzionario rapporto di Kaspersky Lab, un totale del 29.4% dei computer degli utenti ha subito almeno un attacco malware nel 2017.

Di solito, gli hacker usano la tecnica dello spoofing o phishing presentarsi come una fonte affidabile. Se la vittima si innamora e scarica software dannoso o fa clic sul collegamento che rilascia il virus, il computer viene infettato. Nella peggiore delle ipotesi, il sito Web può essere chiuso completamente: l'hacker può utilizzare il controllo remoto per accedere al computer della vittima.

Fortunatamente per la sicurezza web complessiva, Google non perde tempo e di solito reagisce prontamente inserendo nella lista nera tutti i siti web pericolosi o colpevoli di distribuzione di malware.

Sfortunatamente per te come vittima, anche se non è colpa tua: il tuo sito web viene etichettato come spam fino a nuovo avviso, lasciando che tutto il tuo successo SEO fino ad ora vada in malora.

Se, dio non voglia, vieni avvisato da Google all'interno della tua Search Console in merito a phishing, software indesiderato o pirateria informatica, dovresti agire immediatamente.

È tua responsabilità, in qualità di webmaster, mettere in quarantena il sito, valutare il danno, identificare le vulnerabilità. Anche se sembra ingiusto, spetta a te ripulire il casino e richiedere una revisione del sito web da parte di Google.

Ricorda, Google è sempre dalla parte degli utenti e della loro sicurezza. Stai tranquillo, ti verrà fornito pieno supporto per risolvere le cose.

È consigliabile aggiornare continuamente il tuo programma antivirus ed eseguire scansioni regolari, sfruttare le opzioni di autenticazione a più fattori per proteggere in modo ottimale i tuoi account online e monitorare vigorosamente lo stato del tuo sito.

Suggerimenti utili per la sicurezza del sito web

Nome utente e passwordIl più delle volte, crediamo che le possibilità di diventare vittime di crimini informatici siano altamente improbabili. La verità è, può succedere a chiunque. Non devi nemmeno gestire un'attività ricca o essere al governo per diventare un potenziale obiettivo. Oltre a ragioni finanziarie o convinzioni personali, gli hacker spesso attaccano i siti per puro divertimento o per esercitare le proprie capacità.

Non commettere errori da principiante riguardo alla sicurezza del tuo sito web. Altrimenti, se i tuoi sforzi SEO stanno pagando o meno, sarà l'ultimo dei tuoi problemi. Oltre a quanto menzionato nella sezione precedente in merito alle pratiche consigliate per evitare il danneggiamento del sito Web, lo spoofing, il phishing e l'infezione da malware, tieni presente i seguenti suggerimenti:

  • Ovviamente, creando una password complessa che è improbabile che venga compromessa (segui Suggerimenti di Google per password sicure)
  • Risolvi eventuali falle di sicurezza (ad es. Scarso monitoraggio dell'accesso amministrativo, possibili fughe di dati, ecc.)
  • Assicurati di registrare il tuo nome di dominio con un registrar affidabile e acquista un web hosting sicuro
  • Ripensa chi ha accesso ai tuoi protocolli di trasferimento file e al database
  • Assicurati di eseguire il backup del tuo sito Web e di elaborare un piano di ripristino nel caso in cui vieni violato

Questa è solo la punta dell'iceberg. Il fatto è che non puoi mai essere troppo attento: prendilo da qualcuno che è direttamente coinvolto nel settore web.

A voi

Indubbiamente, migliorare la tua presenza online è obbligatorio poiché i consumatori si affidano a Google per ottenere informazioni istantanee sulla tua attività e sui prodotti / servizi che offri, ma lo usano anche per filtrare le loro opzioni e scegliere ciò che è meglio per loro. Se tieni a mente i suggerimenti di sicurezza sopra menzionati e passi a HTTPS, investendo anche in SEO white hat, puoi aspettarti di salire gradualmente nella SERP.

La sicurezza web dovrebbe sicuramente diventare la tua massima priorità, e non solo per ottenere vantaggi SEO.

È di fondamentale importanza per un'esperienza di navigazione sicura di ogni singolo utente, nonché per transazioni online affidabili. Riduce le possibilità di escalation e distribuzione di malware e virus ed elimina altri tentativi criminali dannosi che includono furti di identità o attività di hacking. Nessun settore è immune, quindi, indipendentemente dall'obiettivo principale della tua attività, dovresti fare del tuo meglio per mantenere il massimo livello di sicurezza del sito Web e creare fiducia con i tuoi clienti e clienti. In effetti, come webmaster, hai la responsabilità di farlo.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.