7 tendenze dell'influencer marketing previste nel 2021

Tendenze dell'influencer marketing

Mentre il mondo emergerà dalla pandemia e dalle conseguenze lasciate sulla sua scia, il marketing degli influencer, non diversamente dalla stragrande maggioranza delle industrie, si ritroverà cambiato. Poiché le persone erano costrette a fare affidamento su esperienze virtuali anziché di persona e trascorrevano più tempo sui social network anziché su eventi e riunioni di persona, l'influencer marketing si è improvvisamente trovato in prima linea nell'opportunità per i marchi di raggiungere i consumatori attraverso i social media in modi significativi e autentici. Ora che il mondo inizia a trasformarsi in un mondo post-pandemia, anche il marketing degli influencer sta passando a una nuova normalità, portando con sé molti adattamenti che hanno plasmato il settore nell'ultimo anno.

Queste sono sette tendenze che il marketing di influencer può aspettarsi di vedere nella seconda metà del 2021 mentre il mondo si muove oltre la pandemia:

Tendenza 1: I marchi stanno spostando la spesa pubblicitaria verso gli influencer di marketing

Mentre il COVID-19 ha rallentato la crescita complessiva del settore pubblicitario, il marketing degli influencer non ha sentito l'onere tanto quanto altri settori.

Il 63% dei marketer intende aumentare il budget per il marketing degli influencer nel 2021. 

Influencer Marketing Hub

Poiché l'utilizzo dei social network continua a crescere in molti settori diversi, i marchi stanno reindirizzando la spesa pubblicitaria dai canali offline a quelli online poiché i marchi comprendono che il social media marketing è uno dei metodi migliori per connettersi con il pubblico online e condividere i propri messaggi. L'influencer marketing diventerà ancora più imperativo poiché i marchi cercheranno opportunità per connettersi con il loro pubblico in modi reali e autentici online.

Tendenza 2: I marketer stanno tenendo d'occhio le metriche

Le metriche di marketing degli influencer continueranno a diventare più ampiamente consolidate e, di conseguenza, i marchi dipenderanno dalle prestazioni di marketing degli influencer individuali e dal ROI dei loro influencer. E, con i marchi che hanno visto un aumento costante delle prestazioni delle campagne di influencer marketing nell'ultimo anno, i budget di marketing degli influencer sono destinati ad aumentare. Allo stesso tempo, con un aumento della spesa, arriva un occhio più vicino alle metriche. Queste metriche diventeranno sempre più critiche man mano che i marketer pianificano le loro campagne con un'analisi del pubblico dell'influencer, del tasso di coinvolgimento, della frequenza dei post, dell'autenticità del pubblico e degli indicatori chiave di prestazione. 

Non si può negare l'impatto se l'influencer giusto si impegna. Tenere conto Il post su Instagram di Nicki Minaj  con lei che indossa Crocs rosa brillante, che successivamente ha bloccato il sito Web di Crocs a causa di un aumento del traffico web immediatamente successivo al post. I marketer devono mappare le loro campagne in base a KPI concreti, tra cui consapevolezza del marchio, aumento delle vendite, collaborazione sui contenuti, traffico sul sito Web e crescente presenza sui social media. 

Tendenza 3: Gli influencer virtuali stanno crescendo in popolarità tra i marchi

Gli influencer virtuali o gli influencer generati dal computer che operano come quelli della vita reale, sono molto probabilmente la prossima "grande cosa" nel marketing degli influencer tra i marchi. Questi robot-influencer sono creati con personalità, vite inventate che condividono con i loro seguaci e creano connessioni tramite i social media con i consumatori. Questi influencer virtuali sono un'opzione interessante per i marchi per alcuni motivi. Innanzitutto, i nuovi contenuti vengono facilmente creati dai grafici, posizionando il robot-influencer ovunque nel mondo in qualsiasi momento, eliminando la necessità di viaggiare degli influencer della vita reale. 

Sebbene ciò sia diventato particolarmente importante nell'ultimo anno, poiché la pandemia ha causato un notevole rallentamento dei viaggi, la tendenza continuerà. Secondo una recente ricerca, condotta nel nostro rapporto The Top Instagram Virtual Influencers in 2020, i robot-influencer sono efficaci nel raggiungere il loro pubblico e colmare il divario tra i marchi e il loro pubblico. Nella nostra analisi, abbiamo scoperto che gli influencer virtuali hanno avuto quasi tre volte il coinvolgimento dei veri influencer umani. Infine, gli influencer virtuali sono più sicuri in termini di reputazione di un marchio, poiché questi robot possono essere controllati, programmati e monitorati dai loro creatori. Gli influencer virtuali rappresentano una possibilità minore per i post sui social media offensivi, stravaganti o controversi che potrebbero gettare un marchio in modalità di controllo dei danni.

Tendenza 4: C'è un aumento crescente di Nano e Micro-Influencer Marketing

Nano e micro-influencer stanno guadagnando popolarità poiché stanno dimostrando forti connessioni con un pubblico di nicchia.

  • I nano-influencer hanno da 1,000 a 5,000 follower
  • I micro-influencer hanno da 5,000 a 20,000 follower.

Spesso i seguaci di questi nano e micro-influencer sentono che questi influencer sono più reali e personali, fornendo contenuti, messaggi e promozioni di prodotti che sembrano più genuini, al contrario degli influencer tradizionali, che possono essere accusati di trarre profitto dall'influenza. Questi nano e micro-influencer sono abili nello sviluppare connessioni profonde con i loro seguaci, che sono anche molto coinvolti. Queste comunità affiatate sono solidali, fidate e gli influencer sono probabilmente in grado di attingere alle "amicizie" nella loro comunità per recensioni e feedback positivi. I piccoli marchi in genere hanno sfruttato i micro-influencer, ma anche le grandi aziende stanno iniziando a utilizzare questi gruppi di influencer. 

Nel 2020, il 46.4% delle menzioni del marchio utilizzando l'hashtag #ad è stato effettuato da account Instagram con 1,000-20,000 follower. 

Parlare di influenza

Trend 5: gli influencer sono Sfruttare il commercio sociale per stimolare il lancio dei propri marchi/attività

Gli influencer dei social media trascorrono anni a costruire il loro seguito, stabilire un rapporto con il loro pubblico e creare contenuti che si adattino alla loro nicchia. Questi influencer sono considerati personal shopper e guru delle raccomandazioni per il loro seguito. Promuovere prodotti per aumentare le entrate è la principale competenza di un influencer e, poiché l'e-commerce e i social media si intersecano più frequentemente, l'ascesa del social commerce sta guadagnando terreno e si sta rivelando un'opportunità redditizia per gli influencer.

Gli influencer stanno capitalizzando sul social commerce lanciando i propri marchi e le proprie attività, sfruttando il potere di vendita dei propri prodotti. Invece di promuovere prodotti per altri marchi, questi influencer stanno "girando la tavola" e competono per quote di mercato. Gli influencer utilizzano le connessioni personali e la fiducia per alimentare la crescita dei propri marchi e delle proprie attività, cosa che manca alla maggior parte dei rivenditori. 

Tendenza 6: Gli esperti di marketing prestano maggiore attenzione alle frodi di marketing degli influencer

La frode tra le piattaforme di social media, che include l'acquisto di follower, l'acquisto di Mi piace e commenti, l'acquisto di visualizzazioni di storie e pod di commenti, si stanno facendo strada in prima linea nell'influencer marketing. Aumentare la consapevolezza sulle frodi sia per gli influencer che per i loro seguaci è un passo importante per ridurre al minimo le attività fraudolente. Una piattaforma di social media impegnata a monitorare più attentamente le frodi è Instagram. La piattaforma ha imposto restrizioni che vietavano il trucco The Follow/Unfollow, e quindi rispetto al 2019, la percentuale media di account Instagram coinvolti nelle frodi è diminuita dell'8.14%. Tuttavia, il numero di influencer colpiti da la frode rimane ancora alta (53.39%), e il 45% dei follower di Instagram sono bot, account inattivi e follower di massa. Gli account di influencer falsi possono costare agli inserzionisti milioni di dollari ogni anno e, con l'aumento della spesa pubblicitaria nel marketing degli influencer, il rilevamento delle frodi diventa sempre più cruciale. 

Tendenza 7: TikTok prevede di guadagnare terreno come piattaforma di marketing Marketing

TikTok è la più importante storia di successo sui social media del 2020 con 689 milioni di utenti attivi mensili. La piattaforma di social media ha avuto un 60% di aumento degli utenti attivi sui social media l'anno scorso, rendendola la piattaforma di social media in più rapida crescita al mondo. L'app, nata come app di danza e musica per adolescenti, da allora è cresciuta interessando adulti, aziende e marchi.

La semplice piattaforma di TikTok consente agli utenti di creare facilmente contenuti, pubblicare video e mettere mi piace e seguire frequentemente, il che incoraggia un maggiore coinvolgimento rispetto ad altre piattaforme di social media come Instagram. I loro metodi unici di interazione con l'utente offrono sia ai marchi che agli influencer nuove opportunità di marketing e la capacità di raggiungere un'ampia base di utenti. HypeAuditor prevede che TikTok avrà oltre 100 milioni di utenti mensili negli Stati Uniti nel 2021.

Un fattore importante da considerare quando si determina quale piattaforma di marketing utilizzare è comprendere il proprio pubblico di destinazione. Il successo delle campagne di marketing di influencer spesso dipende dalla conoscenza del tuo pubblico e da come attirare la loro attenzione. Una volta che il tuo pubblico è chiaramente definito, decidere quale piattaforma di marketing raggiungere il tuo pubblico di destinazione è una scelta facile. È più probabile che gruppi di età diverse utilizzino determinate piattaforme di marketing, quindi scegliere una piattaforma con la tua età target è una strategia saggia.

Il 43% degli utenti globali di Instagram ha tra i 25 e i 34 anni e più della metà degli utenti di TikTok (69%) ha meno di 24 anni con il 39% tra i 18 e i 24 anni, il che rende le persone di questa età il gruppo di utenti più numeroso.

HypeAuditor

In sintesi, Instagram si rivolge a un pubblico più maturo, mentre TikTok favorisce il pubblico più giovane.

Scarica il report di marketing dello stato dell'influencer 2021 di HypeAuditor Scarica il rapporto sulle frodi su Instagram di HypeAuditor

Un commento

  1. 1

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.