9 errori mortali che rallentano i siti

Sins

Influenza dei siti web lenti frequenza di rimbalzo, tassi di conversione e persino il tuo posizionamento nei motori di ricerca. Detto questo, sono sorpreso dal numero di siti che sono ancora estremamente lenti. Adamo mi ha mostrato un sito ospitato oggi su GoDaddy il cui caricamento richiedeva più di 10 secondi. Quella povera persona pensa di risparmiare un paio di dollari sull'hosting ... invece sta perdendo un sacco di soldi perché i potenziali clienti li stanno salvando.

Abbiamo aumentato un po 'il nostro numero di lettori qui e non ho dubbi che parte del successo è stato dovuto al fatto che siamo migrati a Volano, un host WordPress gestito con un'ottima memorizzazione nella cache e un file Content Delivery Network offerto da StackPath CDN.

Ecco 9 errori mortali che aumentano il tempo di caricamento della pagina:

  1. Nessuna memorizzazione nella cache - assicurati che il tuo sito web utilizzi la cache per aumentare la velocità. I moderni sistemi di gestione dei contenuti archiviano il contenuto all'interno di un database e lo uniscono ai modelli di progettazione per produrre la pagina prodotta. La richiesta e la pubblicazione del database sono costose, quindi i motori di memorizzazione nella cache salvano l'output per un periodo di tempo standard, quindi non sono necessarie query.
  2. Niente Ajax - mentre desideri che il contenuto principale sia leggibile e visualizzato per i motori di ricerca e caricato all'apertura di una pagina, ci sono altri elementi secondari e che possono essere caricati dopo il caricamento di una pagina tramite JavaScript. Ajax è il metodo comune per questo ... viene caricata una pagina e quindi viene richiesto altro contenuto dopo il caricamento della pagina, interrogando contenuti aggiuntivi, ad server, ecc.
  3. Troppo JavaScript - I siti moderni sono così complessi che incorporano script di terze parti da tutto il web. Utilizzando un CMS, potresti anche avere temi e plug-in che caricano tutti file JavaScript separati. Le chiamate non necessarie a più file di script possono essere ridotte chiamandole tutte in un unico file. Gli script possono anche essere rimandati per caricare gli elementi dopo il caricamento della pagina.
  4. Troppi reindirizzamenti - evitare di utilizzare risorse incorporate che reindirizzano ad altre pagine. E utilizza collegamenti diretti all'interno della tua navigazione. Un esempio è che se il tuo sito è sicuro, vuoi assicurarti che ogni elemento del sito, come le immagini, non venga fatto riferimento al loro URL non protetto. Ciò richiederebbe che ogni immagine su una pagina venga reindirizzata correttamente al collegamento protetto.
  5. Nessun HTML5 e CSS3 - i framework moderni sono leggeri e più veloci da caricare sui siti. Ciò che sviluppatori e designer dovevano eseguire con immagini e JavaScript ora possono utilizzare animazioni CSS ed effetti di progettazione avanzati. Questi si caricano molto più velocemente dai browser moderni.
  6. Nessuna minimizzazione - Le dimensioni dei file di script e dei file CSS possono essere compresse riducendo gli elementi non necessari (come feed di riga, commenti, tabulazioni e spazi. La rimozione di questi elementi è chiamata Minimizzando. Alcuni sistemi CMS possono anche farlo automaticamente mentre il sito viene caricato e memorizzato nella cache.
  7. Immagini enormi - Gli utenti finali spesso caricano le immagini direttamente dalla fotocamera o dal telefono sul Web ... il problema è che questi problemi sono spesso diversi megabyte. Aggiungi un gruppo a un sito e il tuo sito rallenterà in modo significativo. Strumenti come Kraken può essere utilizzato prima di caricare le immagini o integrato in un sito per comprimere automaticamente le immagini in modo che abbiano un bell'aspetto ma abbiano un file di dimensioni inferiori.
  8. Pulsanti sociali nativi - I pulsanti social nativi sono terribili. Ognuno di essi viene caricato indipendentemente dal sito di social media e viene prestata poca attenzione alla velocità di caricamento. Prova a utilizzare servizi di terze parti che miglioreranno drasticamente il loro tempo di caricamento o post-caricamento dei pulsanti in modo che non influiscano affatto sulla velocità del tuo sito.
  9. Nessun CDN - Le reti di distribuzione dei contenuti dispongono di server in tutto il mondo che archiviano e distribuiscono file statici geograficamente più vicini all'individuo. Usare un CDN è un modo fantastico per aumentare la velocità della tua pagina, soprattutto se ci sono molte immagini.

Ecco l'infografica, 9 suggerimenti per ridurre il tempo di caricamento della pagina,da TruConversion. 378

Riduci la velocità della pagina

Divulgazione: ho utilizzato i nostri link di affiliazione in questo post.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.