Il sovraccarico di informazioni sta danneggiando la produttività

jess3 sovraccarico di informazioni

Assolutamente amore questo post del blog e un'infografica dell'amica Jascha Kaykas-Wolff. Jascha è un amico di lunga data e Mindjet è ora un nostro cliente (e presto sarà sponsor del blog!). Mindjet è leader del settore nello sviluppo di una piattaforma che non solo ti consente di mappare le tue strategie, ma in realtà integra e implementa azioni e monitoraggio in tempo reale.

Da Jascha:

Ma come tutti sappiamo, non è solo il volume delle informazioni che è cresciuto, ma anche la velocità con cui vengono fornite. I giornali del mattino e della sera hanno lasciato il posto a un ciclo di notizie in cui le storie si diffondono sui social media e sui punti vendita online in pochi minuti, lasciando dietro di sé anche le notizie via cavo. Siamo arrivati ​​a un punto in cui i canali attraverso i quali vengono fornite notizie e informazioni sono quasi illimitati: newsletter via e-mail, contenuti online in diretta, web cam, streaming costante, messaggistica istantanea, feed RSS, Twitter, ecc.

Questa esplosione di informazioni disponibili resa possibile da Internet è sorprendente. Ma semplicemente non è vero che tutto questo porta a una migliore produttività. In effetti, per molti versi questo diluvio di informazioni produce il risultato opposto.

Questa non è solo informazione, è anche la nostra segnalazione. Poiché lavoriamo con un numero sempre maggiore di dipartimenti di marketing, stiamo scoprendo che un filo conduttore è paralisi di analisi... un vecchio termine che è vivo e vegeto quando si parla di reportistica e comunicazioni moderne. Tendiamo a focalizzare l'attenzione nelle aree in cui i dati sono facilmente accessibili, ma non necessariamente che hanno un impatto sui profitti dell'azienda.

infografica sul sovraccarico dei lavoratori mindjet

Sovraccarico immagine da JESS3.

Un commento

  1. 1

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.