Corteggiare più acquirenti e ridurre gli sprechi attraverso contenuti intelligenti

Corteggiare più acquirenti e ridurre gli sprechi attraverso contenuti intelligenti

L'efficacia del content marketing è stata ben documentata, producendo il 300% di lead in più a un costo inferiore del 62% rispetto al marketing tradizionale, riferisce DemandMetric. Non c'è da stupirsi che i professionisti del marketing sofisticati abbiano spostato i loro dollari sui contenuti, in grande stile.

L'ostacolo, tuttavia, è che una buona parte di quel contenuto (il 65%, infatti) è difficile da trovare, mal concepito o poco attraente per il suo pubblico di destinazione. Questo è un grosso problema.

"Puoi avere i migliori contenuti del mondo", ha dichiarato Ann Rockley, fondatrice di Conferenza sui contenuti intelligenti, "Ma se non riesci a farlo arrivare ai tuoi clienti e potenziali clienti al momento giusto, nel formato giusto e sul dispositivo di loro scelta, non importa."

Inoltre, la creazione continua di contenuti per più canali non è sostenibile, avverte Rockley: "Non possiamo permetterci questo processo soggetto a errori".

Per una certa prospettiva, il Content Marketing Institute riferisce che i marketer B2B intervistati all'inizio di quest'anno utilizzano una media di 13 tattiche di contenuto:

  • 93% - contenuto dei social media
  • 82% - casi di studio
  • 81% - blog
  • 81% - enewsletters
  • 81% - eventi di persona
  • 79% - articoli sul sito web dell'azienda
  • 79% - video
  • 76% - illustrazioni / foto
  • 71% - libri bianchi
  • 67% - infografiche
  • 66% - webinar / webcast
  • 65% - presentazioni online
  • 50% o meno: rapporti di ricerca, micrositi, ebook, riviste cartacee, libri cartacei, app mobili e altro ancora.

(Le percentuali si riferiscono ai professionisti del marketing intervistati che utilizzano questa tattica.)

Eppure, più della metà dei contenuti di marketing è problematica, secondo a SiriusDecisioni relazione:

  • 19% irrilevante
  • 17% sconosciuto agli utenti
  • 11% difficile da trovare
  • 10% senza budget
  • 8% di bassa qualità

Se il 65% dei tuoi contenuti viene accantonato o respinge i lettori, sai che qualcosa deve cambiare.

Da qui il fascino e la promessa di contenuti intelligenti: contenuti sufficientemente intelligenti da reinventarsi e adattarsi a ciascun lettore e al suo canale preferito. Il risultato: contenuti adattabili e mutevoli che catturano il cuore, la mente e il portafoglio dei lettori.

Il contenuto intelligente è caratterizzato da quanto segue:

  1. Strutturalmente ricco - La struttura rende possibile l'automazione e tutti gli aspetti del contenuto intelligente dipendono da essa.
  2. Semanticamente classificato - Utilizzo dei metadati per garantire che significato e contesto siano rilevanti per il lettore.
  3. Rilevabile automaticamente - Facilmente reperibile e utilizzato sia dai proprietari dei contenuti che dagli utenti.
  4. Riutilizzabile - Oltre al tradizionale riciclaggio dei contenuti, i suoi componenti possono essere riassemblati e adattati in più modi.
  5. Riconfigurabile - In grado di essere riorganizzato in ordine alfabetico, per argomento, formato, personale e altro, per un'esperienza utente altamente personalizzata.
  6. Adattabile - Adattamento automatico nell'aspetto e nella sostanza al destinatario, al dispositivo, al canale, all'ora del giorno, alla posizione, ai comportamenti passati e ad altre variabili. La seguente infografica (in fondo a questo post) approfondisce i contenuti intelligenti e spiega come risolverli la questione dei contenuti sprecati e adempiere al suo scopo di attrarre, coltivare e convertire gli acquirenti. (Inoltre, riduci notevolmente i costi di generazione di lead, per l'avvio.)

Se non fai altro, puoi aggiornare immediatamente i tuoi contenuti e le sue prestazioni coltivando le seguenti pratiche:

  • Usa ricerche approfondite e attribuzioni adeguate per informare i tuoi contenuti, proprio come farebbe un giornalista.
  • Rendi i contenuti specifici per un acquirente.
  • Utilizza i meta tag per aiutare i clienti a trovare ciò che desiderano.
  • Riutilizza, riutilizza e rendi i contenuti adattabili.
  • Assumi copywriter professionisti.
  • Analizza le prestazioni dei contenuti.
  • Sperimenta, monitora, impara e adattati.

Tutto sommato, un ottimo contenuto senza gli strumenti adeguati è come assumere un pilota di auto da corsa e dargli una bicicletta per vincere la gara. Forse è il momento di scambiare la tua bici con un motore di contenuti migliore.

Dai un'occhiata a questo fantastico infografica di Widen, consultazione di il nostro team, su come aumentare il QI dei tuoi contenuti e attirare lettori coinvolti.

smetti di perdere lettori infografica

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.