Scared Stiff: Identity Frode e Internet

locutusJohn Stossel di ABC 20/20 ha avuto un spettacolo fantastico la scorsa settimana, Rigido spaventato: preoccupazione in America. Ha fornito dati solidi parlando dell'impatto dei media nelle nostre vite e di come influenzano il pubblico e la sua paura.

(Aveva anche Stephen Dubner di Freakonomics nello show, quindi ho dovuto guardarlo!)

Il problema che ha identificato è che la maggior parte delle cose di cui ci preoccupiamo non sono affatto rischi. Un esempio sorprendente è un confronto tra avere una pistola carica o una piscina... le piscine uccidono molti più bambini delle pistole cariche. Per qualche ragione, non abbiamo paura di mandare i nostri figli in una casa con una piscina... ma non li manderemmo mai in una casa con una pistola carica.

Questa settimana, la paura mi ha colpito. Risparmierò i dettagli cruenti, ma mi sono iscritto a un sito di social network che aveva degli strumenti fantastici per costruire le tue relazioni familiari e far decollare e far crescere la tua "rete" da sola. Il trucco per il sito era che inserisci tutta la tua famiglia e le loro relazioni con te... l'applicazione fa il resto... contattando ciascuno di loro per accedere e continuare a costruire la famiglia. È un'applicazione fantastica con tutte le caratteristiche giuste... un componente virale, uno strumento, un database di contatti, tutto in un piccolo pacchetto Web 2.0 elegante.

Ecco il problema... inserisci le informazioni della tua famiglia. Ho fatto la mossa follemente stupida di dare il via all'intera festa e di inserire i dati della mia famiglia lì dentro. L'applicazione ha quindi contattato ogni membro della mia famiglia. I giovani hanno capito subito e hanno iniziato a costruire le loro reti. Era una storia diversa con le persone più anziane. Avresti pensato che avessi pubblicato online i passaporti e le carte di credito della mia famiglia! Erano assolutamente inorriditi che avrei fatto una cosa del genere. Inorridito!

Furto di identità, furto di identità!!! La mia sanità mentale, intelligenza e, soprattutto, la mia fiducia, sono state immediatamente messe in discussione. E-mail infuocate hanno seguito e-mail infuocate... educandomi su questa incredibile minaccia e su quanto fossi stato negligente nel mettere a rischio la mia famiglia. Sebbene non fossi preoccupato per il furto di identità, ho rapidamente rintracciato l'azienda per ottenere i dati in questione... e tutti i dati correlati... rimossi immediatamente. Questo non ha fermato il rimprovero. Devo dirtelo... a 38 anni e con un decennio alle spalle nel settore, avresti pensato che fossi la cosa peggiore che fosse capitata alla rete dopo lo SPAM.

Sarò nei guai anche per questo post… non finirà tanto presto. Se il caso fosse giudicato e finisse con una fustigazione pubblica, non mi salverebbe comunque. Penso di essere fuori di testa.

John Stossel ha ragione. Questa paura delle imprese e dei media è assolutamente fuori controllo. Il fatto è che il file affari del furto di identità scambierà infinitamente più denaro del vero furto di identità. Ma ha l'attenzione dei creditori, del governo e dei media, quindi sarà sotto i riflettori per un po'. Tutti i nostri dati sono stati esposti in questo il male Internet e presto saremo tutti assimilati. Non c'è modo di fermarlo. Sono state fatte. Il mondo sta finendo.

O è?

Secondo statistica, Il 69.4% di tutte le famiglie americane ora utilizza Internet. Circa 210,000,000 americani sono attualmente su Internet. E lo sono anche i dati della loro carta di credito, la loro storia creditizia, le mappe dei loro quartieri, le loro informazioni di previdenza sociale, i vantaggi della loro azienda, i loro investimenti e persino le loro storie mediche (gelosamente custodite).

Wow ... con questo tipo di numeri, devono esserci milioni di persone colpite dal furto di identità, giusto? Beh ... no.

Secondo l' FTC, nel 246,000 sono stati segnalati 2006 casi di denunce di furto di identità (in calo rispetto a 255,000 nel 2005). Bene, questo è 1 su 1,000 utenti Internet, giusto?

Nope.

Secondo la FTC, solo l'1.9% di tutte le denunce di furto di identità sono state presentate contro Internet. 4,674 persone. Quindi il 98.1% di tutte le denunce di furto di identità non riguardava Internet. Facciamo un po' di conti.... questa è lo 0.0022% di possibilità che la tua identità venga rubata da Internet. O 1 ogni 45,000 persone. Dal 3 al 6% dei furti di identità è avvenuto a causa di violazioni dei dati alla fonte, con la grande maggioranza che si verifica presso istituti finanziari e viene anche rubata fisicamente, non elettronicamente.

Non sono riuscito a trovare un solo reclamo in tutti i dati che ho esaminato in cui i dati della vittima sono stati violati elettronicamente da un sito Web di terzi. Non una sola lamentela.

Ancora spaventato? Il tuo probabilità di essere ucciso o morire per una caduta o morire per un incidente automobilistico o anche per una ferita autoinflitta sono maggiori delle tue probabilità di essere vittima di una frode di identità su Internet. In effetti, le possibilità che la Terra venga colpita da un asteroide nel prossimo secolo è maggiore di quanto tu possa essere vittima di Identity Fraud su Internet.

Con questo in mente, aggiungerei che tutti, se non la maggior parte, di quei casi di frode di identità su Internet sono avvenuti a causa di uno schema di phishing... in cui un utente ha effettuato l'accesso a un sito falso che è stato messo lì al solo scopo di rubare la tua identità. Non provenivano da siti legittimi in cui sono state rubate le identità delle persone.

Perchè no? Ci sono alcune ragioni, ma la chiave è che Internet è bravo a risparmiare i tuoi dati, è anche ottimo per registrare ogni singolo pacchetto di informazioni che lo attraversa. Hai mai notato quanto velocemente le persone vengono rintracciate dopo una retata di materiale pedopornografico? È molto più facile per qualcuno rubare alcuni documenti dal tuo istituto finanziario locale di quanto non lo sarebbe mai cercare di recuperarli dal web.

Per concludere... smettila di preoccuparti. Alle società di sicurezza e dei media... smettetela di seminare la paura! Ovviamente non ti sto consigliando di usare il tuo nome come password e lasciare i dati della tua carta di credito nei tuoi profili, ma non devi nemmeno temere di accedere a un sito legittimo e trovare i tuoi conti bancari svuotati il ​​giorno successivo. Semplicemente non succede in questo modo. Ci sono cose più importanti di cui preoccuparsi (come avere un rapporto sano e di fiducia con la tua famiglia).

E se ti capita di essere vittima di qualsiasi frode di identità, eccone un po' consigli.

Commenti

  1. 1

    Ottimo post. Non capisco perché le persone siano paranoiche nel mettere le informazioni di base su se stesse su Internet, soprattutto perché molte di queste possono essere trovate attraverso mezzi non elettronici. Per la maggior parte, posso ottenere indirizzi, numeri di telefono, date di matrimonio, compleanni dei bambini e, in alcuni casi, i loro stipendi, il tutto senza accedere a un computer (anche se potrebbe richiedere un po 'di lavoro di squadra). Pubblicare una tua foto online non è niente come trasmettere il tuo SSN.

    Penso che la paranoia si trasferisca nel modo in cui le aziende danno la priorità alla sicurezza (o forse le statistiche sono così a causa di ciò). Le aziende spenderanno i soldi per un certificato SSL e un firewall, ma le informazioni che acquisiscono vengono stampate e archiviate in un armadietto sbloccato da qualche parte a cui chiunque può accedere. Certo, ci sono molte aziende che gestiscono male anche la sicurezza Internet, ma scommetto che la piccola impresa media ha una sicurezza relativamente peggiore di quella, ad esempio, di una banca, quando si tratta del loro ufficio fisico rispetto al loro sito web.

  2. 2

    Sembra TJX potrebbe dimostrare che ho torto... non hanno seguito i consigli delle società di carte di credito su come proteggere i dati, quindi il loro sistema è stato violato e i dati della carta di credito sono stati rubati. Non ho ancora idea dell'impatto di questo furto, ma potrebbe essere il più grande hack dei dati delle carte di credito nella nostra storia di Internet!

  3. 3

    Ehi Doug, grazie per l'articolo informativo. Non mi ero reso conto di quanto fossero esagerati i fatti fino a quando le tue statistiche non hanno messo tutto in prospettiva. Penso che sia ancora utile che le persone stiano attenti alle loro informazioni a prescindere. Piccole cose come guardare l'indirizzo web possono aiutare a scoraggiare il phishing (come un'e-mail paypal che ti dice di fornire loro i dati della tua carta di credito, ma l'indirizzo sopra non ha "paypal" da nessuna parte nel nome). Un po 'di buon senso e cautela fanno ancora molta strada.

    VPN a livello nazionale

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.