Non è il critico che conta

Non è il critico che conta; non l'uomo che fa notare come l'uomo forte inciampa, o dove chi compie le azioni avrebbe potuto farle meglio. Il merito è dell'uomo che è effettivamente nell'arena, il cui volto è deturpato dalla polvere, dal sudore e dal sangue, che lotta valorosamente; chi sbaglia e viene corto ancora e ancora; perché non c'è sforzo senza errori e mancanze; ma chi si sforza effettivamente di compiere l'azione; chi conosce il grande entusiasmo, la grande devozione, chi si spende in una degna causa, chi al meglio conosce alla fine il trionfo delle grandi conquiste e chi nel peggiore, se fallisce, almeno fallisce mentre osa grandemente. In modo che il suo posto non sarà mai con quelle anime fredde e timide che non conoscono né vittoria né sconfitta. Theodore Roosevelt

bob-compton.pngLa scorsa notte ero presente al Techpoint Mira Awards. Questo è un premio regionale per la comunità tecnologica dell'Indiana. I premi sono stati fantastici ed è stato fantastico vedere tre aziende con cui ho lavorato: Obiettivo esattoT, Imavex e Bluelock - farsi riconoscere per l'ottimo lavoro che hanno svolto. Non è un caso che i tre amministratori delegati di queste società siano tra le persone più straordinarie che abbia mai incontrato.

Bob Compton ha concluso la serata, guadagnandosi un premio alla carriera e fornendo la fantastica citazione sopra. È una citazione che tiene nel portafoglio e distribuisce a ogni imprenditore che incontra.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.