Giudica le idee per il nome dal punto di vista del pubblico

79863324 m 2015

Quando giudichi le idee per il nome, tieni a mente l'esperienza del mondo reale, non la pseudo-esperienza delle presentazioni creative. Ecco il punto, quando dici o mostri un'idea per il nome a qualcuno con l'intenzione di ottenere il suo consenso o feedback, lei non ha la stessa esperienza che avrà il consumatore nel campo.

Quando presenti le idee per il nome, il tuo cliente o collega farà funzionare il suo cervello cosciente e logico. Penserà: "Mi piace?" Questo comportamento non corrisponde all'esperienza che avranno i potenziali clienti, investitori, dipendenti, donatori, utenti (e così via).

Inoltre, tieni presente che solo le persone nel settore del branding e del marketing passano molto tempo a scegliere i pro ei contro di un nome. Bene, a meno che il nome non sia effettivamente brutto, cioè. Allora potresti scoprire che Joe Consumer fa una piccola festa sarcastica a tue spese. Ma se il tuo nome si adatta alla tua strategia di marca attentamente ponderata, il potenziale cliente medio non spende un millisecondo in una critica logica.

La realtà è che le persone sperimentano i nomi a livello inconscio ed emotivo. Diciamo che il tuo discorso sull'ascensore è qualcosa del tipo:

Ciao, sono Jan Smith, un consulente per i motori di ricerca di Gazillions. Aiuto le persone a navigare nel web quando sono alla ricerca del giusto tipo di informazioni.

L'ascoltatore non sta pensando:

Mi piace quel nome? Ha senso? Tutti amano quel nome? Quel nome racconta l'intera storia di questa azienda.

No, l'ascoltatore sta elaborando tutto ciò che gli hai detto (e probabilmente sta esaminandoti alla ricerca di indizi che possano fidarsi di te mentre esegue un elenco di 20 cose che deve fare più tardi quel giorno.) Il nome della tua attività o del prodotto è solo una piccola informazione. Quando il cervello lo cattura, si mette al lavoro scansionando i file interni per come potrebbe essere il nome o come potrebbe essere diverso e le emozioni associate. Il cervello potrebbe registrare colpi rapidi come:

miliardari. Questo è molto. Sembra divertente. Non ordinario. Forse rischioso. Deve ascoltare di più.

Non sto affatto dicendo che il nome non sia importante. In effetti, è una parte fondamentale del sistema di segnalazione del tuo marchio. Il nome dà un tono o fornisce informazioni o entrambi. Come un logo o un numero qualsiasi di altri punti di contatto, un nome è un punto di accesso alle immagini e ai sentimenti che le persone formeranno intorno a te, alla tua azienda, ai tuoi prodotti e servizi.

Il mio punto è davvero sull'ambiente artificiale della revisione creativa. Che tu lo stia facendo da solo, che lavori con una società di consulenza o sei un consulente, devi inquadrare il tuo feedback dal punto di vista del destinatario del messaggio. Ora, per favore, esci e fatti un bel nome.

Un commento

  1. 1

    Avrei avuto una risposta molto diversa a questo prima di leggere Blink (il libro di Malcolm Gladwell). Fondamentalmente scompone i giudizi improvvisi che formuliamo ogni giorno.

    Prima di leggere Blink avrei detto "chiedi a un gruppo di persone e vedi quale pensano sia il migliore", ma il nostro processo decisionale è davvero molto più subliminale. È molto più difficile prendere decisioni di marketing se si considera questo.

    Per me, Blink era come l'albero della conoscenza nella Bibbia. Non sono sicuro che non avrei preferito restare all'oscuro.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.