Cat Breading, Maile Ohye and the Monkey's Fist

pugno di scimmie

Ho appena ricevuto questa email:

Ho sentito Douglas parlare al Blog Indiana di come La SEO è morta e le parole chiave non sono importanti come una volta. Come convincere efficacemente i clienti di questo? Sarei interessato alla tua opinione.

Nota: mentre le parole chiave non lo sono as importante ... è ancora importante utilizzare le parole chiave giuste. Trascorriamo molto tempo con i nostri clienti nella ricerca di parole chiave. La diapositiva che ho condiviso con il pubblico per mostrare che è necessario utilizzare la parola chiave (e l'ortografia) corretta era impanatura del gatto contro allevamento del gatto. Questo è impanatura del gatto:

impanatura del gatto

Far capire ai clienti che l'utilizzo delle parole chiave non lo è come importante è più difficile. Mentre i motori di ricerca apportano modifiche costanti ai loro algoritmi, le aziende sono molto lente nell'adozione. All'interno del settore SEO, teniamo d'occhio e implementiamo immediatamente i cambiamenti in modo che i nostri clienti possano sfruttare la ricerca e stare al passo con la concorrenza. Se i tuoi clienti non ti credono, consiglierei un paio di tattiche.

Per prima cosa, chiedi consiglio a Google. Maile Ohye è un responsabile dei prodotti di ricerca di Google e sottolinea gli errori comuni che i professionisti del marketing commettono quando si tratta di ottimizzazione dei motori di ricerca. Lo noterai parole chiave non sono nella conversazione! Gli errori che commettono sono la mancanza di una proposta di valore, nessun approccio segmentato, l'uso di soluzioni alternative, la mancanza di attenzione alle tendenze SEO e l'iterazione lenta.

Va bene ... Google l'ha detto e l'hai detto tu, ma il tuo cliente continua a non crederci. Il prossimo è il pugno di scimmia approccio. UN pugno di scimmia è un nodo speciale legato all'estremità di una corda. In Marina, quando le navi venivano all'ancora, gettavi a riva il pugno della scimmia dove qualcuno l'avrebbe afferrato e avrebbe tirato la fune. Alla fine di quella corda c'era l'enorme corda di ancoraggio. Non puoi lanciare la corda enorme, quindi inizi con la corda piccola. Lancia al tuo cliente un pugno di scimmia prima di provare a lanciargli la grande corda.

  1. pugno di scimmieImposta un test con loro in cui ottimizzi 10 post di blog esistenti utilizzando correttamente le parole chiave. Trova 10 post in cui stai classificando ma non classificando bene per una determinata parola chiave. Ottimizza le parole chiave, usale nei titoli, trova immagini dove puoi usarle nei tag di testo alternativi, assicurati di avere da 3 a 4 menzioni nel testo per migliorare la densità delle parole chiave. Tieni traccia del tempo che dedichi all'ottimizzazione di quei post, attendi 4 settimane e misura i risultati nelle tue analisi.
  2. Imposta un test in cui scrivi 10 nuovi post sul blog che sono avvincenti. Usa immagini fantastiche, magari foto di clienti o immagini di archivio che sono belle, scrivi titoli che inducano le persone a leggere di più e scrivi storie di clienti o post di consigli che aiuteranno veramente i tuoi clienti. Ignora l'utilizzo delle parole chiave ... ignorale del tutto. Condividi il lavoro su Twitter, Facebook, Google+, LinkedIn, StumbleUpon e ovunque tu possa. Avvia alcune conversazioni. Tieni traccia del tempo che spendi, attendi 4 settimane e misura i risultati nelle tue analisi.

Concentrandoti sul tuo cliente e sul contenuto invece delle parole chiave, sono certo che scoprirai che la seconda opzione supererà ogni volta la prima opzione. Non sto consigliando a nessuno di smettere di ottimizzare, il mio punto è che quando smetti di concentrarti sui meccanismi dell'ottimizzazione dei motori di ricerca e, invece, metti i tuoi sforzi in ottimi contenuti e promozione di quei contenuti, vincerai ogni volta!

Crawler e bot non comprano i tuoi prodotti e servizi, le persone lo fanno. Quando cambi il tuo stile per parlare con un crawler o un bot, perderai clienti.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.