Pubblicità nativa nel content marketing: 4 trucchi e suggerimenti

Pubblicità Native
Momento della lettura: 4 verbale

Il content marketing è onnipresente e oggigiorno sta diventando sempre più difficile trasformare i potenziali clienti in clienti a tempo pieno. Un'azienda tipica difficilmente può ottenere nulla con i meccanismi di promozione a pagamento, ma può aumentare con successo la consapevolezza e aumentare l'utilizzo dei ricavi pubblicità nativo.

Questo non è un concetto nuovo nel regno online, ma troppi marchi ancora non riescono a sfruttarlo al massimo. Stanno commettendo un grosso errore poiché la pubblicità nativa si rivela una delle tattiche di promozione più redditizie che garantisce quasi di fornire il ritorno sull'investimento desiderato.

Ma come funziona? Riesci a trovare il giusto equilibrio tra pubblicità nativa e content marketing? Se non sei veramente sicuro di come rispondere a queste due domande, continua a leggere per apprendere i principi fondamentali della pubblicità nativa nel content marketing. 

Non è un segreto che il content marketing stia dominando l'universo digitale, ma che ne dici della pubblicità nativa? Se vuoi davvero sapere come funziona, devi capire cosa significa e controllare le statistiche di base in questo campo.

Cos'è la pubblicità nativa?

La pubblicità nativa è l'uso di annunci a pagamento che corrispondono all'aspetto, alla sensazione e alla funzione del formato multimediale in cui vengono visualizzati. Vedrai spesso annunci nativi come parte del tuo feed di notizie sui social media o sui tuoi siti Web preferiti come consigli sugli articoli. 

Outbrain

Statistiche sulla pubblicità nativa

Tali formati di contenuto assomigliano alla solita selezione editoriale di una data piattaforma di comunicazione. Questo è esattamente ciò che rende la pubblicità nativa così efficace e affidabile:

  • Gli annunci display nativi producono una percentuale di clic (CTR) volte 8.8 superiore agli annunci display tipici. 
  • 70% di clienti preferirebbe conoscere i prodotti attraverso i contenuti rispetto agli annunci tradizionali. 
  • Due terzi degli utenti lo trovano contenuto suggerito essere la forma più utile di pubblicità nativa.
  • Gli inserzionisti statunitensi spendono quasi $44 miliardi sugli annunci nativi ogni anno. 

Vantaggi della pubblicità nativa nel content marketing

La pubblicità nativa è ovviamente potente, ma dovresti sapere che offre un'ampia gamma di vantaggi pratici. Ecco i principali vantaggi della pubblicità nativa nel content marketing:

  • Gli annunci nativi non sono invadenti: A differenza di altri formati promozionali, gli annunci nativi sono facili da usare e non invadenti. Proprio come suggerisce il nome, tali annunci sembrano naturali e organici, il che li rende più simpatici dei banner pubblicitari o dei popup. 
  • Gli annunci nativi sono affidabili: Le persone spesso considerano gli annunci nativi affidabili e affidabili. Non è una sorpresa, soprattutto se crei una miscela perfetta di pubblicità e content marketing. In questo caso, puoi solo impressionare il pubblico con contenuti promozionali approfonditi.
  • CTR più alto: Gli annunci nativi hanno una percentuale di clic (CTR) molto più elevata rispetto ai moduli pubblicitari standard, che è la conseguenza della loro credibilità e affidabilità. Questo tipo di pubblicità non è troppo invadente, quindi agli utenti non dispiace consumare il contenuto e interagire con esso alla fine. 
  • Gli annunci nativi sono adatti a tutti: Una combinazione di pubblicità nativa e creazione di contenuti si adatta perfettamente a tutte le persone coinvolte nell'attività. I consumatori lo adorano perché offre contenuti di qualità, mentre agli editori piace perché non interferisce con i post organici. Infine, gli inserzionisti amano la pubblicità nativa perché fornisce risultati mirati. 
  • La pubblicità nativa si adatta a tutte le piattaforme: Puoi pubblicare annunci nativi su quasi tutti i canali di comunicazione disponibili. Dai social media e dai siti Web alle riviste e agli opuscoli tradizionali, la pubblicità nativa è applicabile a tutti i mezzi. 

4 modi per migliorare gli annunci nativi 

Ora che hai compreso le caratteristiche critiche della pubblicità nativa, l'unica cosa che resta è imparare come abbinarla al tuo impegno di content marketing. Prepariamo per te un elenco di quattro consigli pratici e trucchi:

Tip #1: Fallo con il pubblico in mente

La prima regola della pubblicità nativa è non essere incentrati sul marchio e scrivere pensando al pubblico di destinazione. Non dimenticare che gli annunci nativi ad alto rendimento non sono altro che contenuti di qualità superiore che ispirano i lettori con entusiasmo e qualità. 

Il tuo compito è analizzare gli interessi dei tuoi potenziali clienti e concentrarti su argomenti che soddisfano le loro aspettative, speranze, esigenze e convinzioni. 

Jake Gardner, an fornitore di incarichi at servizi di scrittura professionale, afferma che è importante capire come i consumatori pensano a un determinato argomento: "Cerca di capire i problemi che stanno affrontando. In questo modo, puoi preparare contenuti di alta qualità che incoraggiano le persone ad agire dopo la lettura ".

Allo stesso tempo, dovresti pensare ai migliori canali di distribuzione. Vuoi visualizzare annunci attraverso i social network o andare con le pagine consigliate? Il nostro consiglio è di sfruttare il canale che sai può raggiungere in particolare il tuo pubblico di destinazione. 

Tip #2: Crea copie straordinarie

La maggior parte dei professionisti del marketing considera il secondo suggerimento cruciale in quanto fa la differenza tra campagne di successo e annunci con scarso rendimento. Vale a dire, dovresti fare tutto il necessario per preparare individualmente una copia straordinaria per ogni annuncio nativo. 

Cosa significa? 

Prima di tutto, il contenuto deve essere altamente informativo, educativo e / o divertente. In secondo luogo, gli annunci nativi dovrebbero essere obiettivi e non distorti. Il punto è trarre conclusioni basate sui dati e supportare le tue affermazioni con prove. 

Allo stesso tempo, i tuoi post devono essere perfetti in termini di ortografia e grammatica. Un solo errore può rovinare la tua reputazione, quindi è meglio che controlli ogni parte del contenuto due volte prima di andare in diretta. Se la correzione di bozze non fa per te, ti consigliamo vivamente di utilizzare piattaforme digitali come Grammarly or Hemingway

Tip #3: Ottimizza una pagina di destinazione

Lo scopo finale di tutti gli annunci nativi è reindirizzare gli utenti alla pagina di destinazione corrispondente. In tali circostanze, devi assicurarti che la tua pagina di destinazione si adatti idealmente al messaggio del contenuto che hai creato. 

È importante utilizzare lo stesso stile e tono del copywriting per garantire il livello ottimale di coerenza del marchio. Ovviamente, la pagina di destinazione deve promuovere il prodotto o il servizio di cui hanno letto i potenziali clienti. 

Infine, questa pagina deve contenere un invito all'azione (CTA) chiaro e ben visibile. Un pulsante CTA ben posizionato fornisce ai visitatori indicazioni aggiuntive e mostra loro come impegnarsi all'atterraggio.

Tip #4: Misura per migliorare

L'ultimo suggerimento del nostro elenco è misurare i risultati dei tuoi contenuti pubblicitari nativi perché è l'unico modo per migliorare le campagne future. Questa attività è molto più semplice se si impostano gli obiettivi giusti e si determinano gli indicatori chiave di prestazione (KPI). 

In generale, molti inserzionisti si concentrano su due parametri: visualizzazioni e clic. Sebbene i due KPI siano davvero significativi, suggeriamo di concentrarti sul terzo fattore che rivela direttamente il successo o il fallimento della tua campagna. Stiamo parlando del coinvolgimento post clic, un parametro chiave che mostra chiaramente le prestazioni del native advertising.

The Bottom Line

La creazione di contenuti è uno dei concetti di marketing più influenti della nostra era, ma non è facile trovare il tuo posto nel sole digitale con così tanti concorrenti in ogni nicchia. È qui che interviene la pubblicità nativa per assistere le aziende nell'incrementare il coinvolgimento degli utenti. 

In questo post, abbiamo spiegato il concetto di pubblicità nativa e mostrato quattro modi per combinarlo con successo con il content marketing. Dovresti utilizzare questi suggerimenti e trucchi per progettare migliori campagne pubblicitarie native, ma assicurati di scrivere un commento se hai bisogno di ulteriori suggerimenti da parte nostra: saremo lieti di rispondere!

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.