Preparare l'omnichannel per il Black Friday e il Cyber ​​Monday

Vendita del Black Friday e del Cyber ​​Monday

Non ci sono dubbi, la vendita al dettaglio sta subendo una trasformazione dinamica. Il flusso costante tra tutti i canali costringe i rivenditori ad affinare le loro strategie di vendita e marketing, soprattutto quando si avvicinano al Black Friday e al Cyber ​​Monday.

Le vendite digitali, che includono online e mobile, sono chiaramente i punti luminosi nella vendita al dettaglio. Il Cyber ​​Monday 2016 ha rivendicato il titolo per la più grande giornata di vendite online nella storia degli Stati Uniti, con $ 3.39 miliardi di vendite online. Il Black Friday è arrivato secondo molto vicino $ 3.34 miliardi di vendite online, guidando un record $ 1.2 miliardi di entrate da dispositivi mobili. Tutti i segnali indicano vendite digitali ancora migliori durante le festività natalizie di quest'anno.

Mentre le vendite al dettaglio in generale sono in aumento, il messaggio è alquanto misto per la vendita al dettaglio. Secondo il think tank al dettaglio Fung Global Retail e Tecnologia, sono state annunciate più di 5,700 chiusure di negozi entro il 1 ° settembre 2017. Si tratta di un aumento del 181% rispetto al 2016. Eppure Rapporto di ricerca di IHL stima che i rivenditori apriranno 4,080 negozi in più nel 2017 rispetto a quelli che stanno chiudendo e prevedono di aprirne oltre 5,500 in più nel 2018.

Quindi, cosa devono fare i rivenditori mentre si avvicinano alle festività natalizie di quest'anno? Come dovrebbero perfezionare le vendite e il marketing per assicurarsi di ottenere tutte le note giuste? Inizia monitorando e analizzando i dati dei clienti, quindi aggiusta di conseguenza, con particolare attenzione a una strategia omnicanale che non sacrifica alcun singolo canale o singolo cliente. E parlando del singolo cliente, investi tempo e impegno nella personalizzazione mentre affini le tue strategie di marketing di vendita.

Tutto sull'omnicanale

Per superare questi cambiamenti e contraddizioni, i rivenditori stanno sfruttando nuovi servizi, tecnologie e sforzi di marketing mirati per alimentare l'omnicanalità, un approccio multicanale che confonde i confini tra in-store, online, mobile e persino cataloghi in un'esperienza integrata e coesa. Questo perché la vendita al dettaglio omnicanale è dove stanno i soldi. Secondo a rapporto da eMarketer, Il 59% dei rivenditori ha affermato che i clienti omnicanale sono stati più redditizi nel 2016 rispetto ai clienti single-channel, rispetto al 48% nel 2015.

Amazon ha recentemente ampliato la sua presenza omnicanale lanciando la propria linea di abbigliamento, completa di Primo guardaroba che consente agli utenti di provare prima di acquistare. Ha inoltre acquisito Whole Foods e aperto una manciata di librerie al dettaglio di Amazon. Inoltre, l'azienda sta raccogliendo spazi di magazzino nelle aree urbane di tutto il paese in modo da poter offrire la consegna in giornata ai clienti che acquistano tramite canali online e mobili.

L'evento di vendita dell'Amazon Prime Day del rivenditore ha avuto un enorme successo. Quest'anno, Amazon Prime Day è stato pubblicizzato come il più grande giorno di vendite mai realizzato dall'azienda, in crescita del 60% dal 2016 e superando le vendite del Black Friday e del Cyber ​​Monday 2016 di Amazon. E Amazon sta facendo un ottimo lavoro indirizzando i propri articoli di marca, considerando che la maggior parte degli articoli venduti il ​​Prime Day erano prodotti a marchio Amazon. Hai bisogno di altre prove? Secondo ricerca di Slice Intelligence, Il 43% di tutte le vendite al dettaglio online negli Stati Uniti è passata attraverso Amazon nel 2016. Con queste nuove espansioni di prodotto, Amazon sta cercando di assicurarsi una fetta ancora più grande della torta al dettaglio, possibilmente fino al 50% di quota di mercato entro il 2021, secondo la società Needham di Wall Street.

Nel frattempo Walmart, con più di 5,000 negozi, ha rafforzato la sua presenza online. Sebbene possa essere un po 'indietro rispetto ad Amazon nell'espansione omnicanale, il recente acquisto di Jet.com da parte del rivenditore, insieme all'acquisizione di piccoli rivenditori online ModCloth, Bonobos e Moosejaw, ha portato a una notevole crescita delle vendite online. Per competere ulteriormente con l'incursione di Amazon nello spazio della drogheria, Walmart ora offre l'ordinazione e il ritiro di generi alimentari online e ha appena annunciato un partnership con Google all'inizio di settembre per invadere ulteriormente la quota di mercato di Amazon. A maggio, Walmart ha annunciato una crescita del 63% nelle vendite trimestrali di e-commerce.

Personalizzalo

Una tendenza chiave nella vendita al dettaglio in questo momento - e che offre già risultati reali - è personalizzazione. Molti rivenditori utilizzano già la personalizzazione e alcuni lo fanno da diversi anni. La ricerca indica che la personalizzazione ha un forte impatto. In effetti, un recente studio di Infosys ha scoperto che l'86% dei consumatori ha affermato che la #personalizzazione ha almeno un certo impatto sulla decisione di acquisto e che quasi un terzo dei consumatori desidera una maggiore personalizzazione nelle proprie esperienze di acquisto.

Nuovi servizi e app stanno anche infondendo esperienze di acquisto e acquisto personalizzate innovative. C'è Nordstrom's Trunk Club, uno dei tanti nuovi servizi che si basano su modelli in abbonamento e utilizzano gli stilisti per scegliere i vestiti in base alle preferenze di un cliente, quindi spediscono una selezione di abiti curati direttamente al cliente. Altri includono StitchFix, MM.LaFleur e Fabletics. Ci sono anche app come The Hunt. Pubblicando una foto di un articolo che stai cercando, insieme a requisiti specifici come budget e dimensioni, la comunità di Hunt si mette in rete per suggerire i prodotti. Keep, un'altra app, fornisce un carrello della spesa a livello di Web chiamato Keep One Cart in modo che gli acquirenti possano acquistare qualsiasi prodotto da qualsiasi negozio, ovunque, in un'unica esperienza di pagamento. Tutti questi servizi e app rispondono al desiderio dei consumatori di esperienze di acquisto più personalizzate e i rivenditori devono assicurarsi di consegnare per soddisfare tale desiderio.

Misura per misura

Per competere nell'attuale panorama della vendita al dettaglio, le aziende devono non solo conoscere e comprendere i propri clienti, ma anche misurare meticolosamente tutti i canali delle loro campagne di vendita e marketing per migliorare il marketing target, la distribuzione e, in definitiva, i ricavi.

Naturalmente, la maggior parte dei consumatori combatte la pubblicità. Cercano modi per evitarlo e disattivarlo, quindi gli operatori di marketing devono adattarsi ed essere creativi per fornire ai consumatori le informazioni personalizzate che stanno cercando. I migliori impegni con i media di oggi tracciano tutti i punti di contatto e le interazioni con i consumatori al fine di facilitare un'interazione personalizzata tra il marchio e il cliente.

Non solo i clienti desiderano esperienze cliente personalizzate, ma desiderano anche un'esperienza di vendita al dettaglio coerente tra digitale e fisico. E con un'esperienza coerente, ad esempio, i rivenditori sono meglio preparati showrooming e webrooming.

Per offrire esperienze personalizzate e coerenti nell'omnicanalità, è necessario comprendere i clienti target. Il modo migliore per farlo è analizzare i dati dei clienti. Ovviamente, per molti rivenditori, setacciare le orde di dati raccolti tramite sistemi di punti vendita e canali online può essere travolgente. Ancora più impegnativo è l'integrazione dei dati dei clienti sui diversi canali per un'immagine più olistica, soprattutto perché molte organizzazioni gestiscono ancora i propri canali in silos.

Un modo per superare queste sfide è lavorare con un partner che abbia competenze radicate nei dati e nell'analisi e che sia attrezzato per discernere le informazioni critiche e comprendere meglio la storia che i dati raccontano. Qualche consiglio quando scegli un partner con cui lavorare: cerca aziende che investono e utilizzano analisi robuste e che tengono traccia dei dati da una serie di fonti per stabilire collegamenti chiari al ROI di una campagna.

Con il marketing basato sui dati e un'immagine più completa del tuo cliente target, sarai in grado di assicurarti che ogni punto di contatto faccia parte di un che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi l'esperienza di acquisto omnicanale personalizzata arriva il Black Friday e il Cyber ​​Monday. Non importa se il cliente sta acquistando quel regalo perfetto per le feste in un negozio del centro commerciale locale, sfogliando il catalogo appena arrivato per posta o scorrendo i prodotti su un telefono cellulare. Ciò che conta è l'acquisto.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.