8 motivi per cui la tua strategia di pagamento per clic non riesce

marketing pay per click

Questo mese Ai confini della Web Radio, stiamo esaminando strategie pay per click, discutendo casi d'uso e fornendo un sacco di statistiche e informazioni. Gli esperti di marketing riconoscono l'incredibile valore che il marketing pay per click può ottenere nella creazione di consapevolezza quando non si dispone dell'autorità di ricerca, nell'acquisizione di lead e nell'acquisizione di segmenti di pubblico pertinenti pronti per il prossimo acquisto.

Detto questo, una risposta comune che sentiamo tra gli scettici del PPC è:

Oh, abbiamo provato PPC e non ha funzionato.

Quindi restringiamo il focus su ciò di cui la definizione provato è e continuano a trovare difetti nelle strategie che sono state implementate. Sarò onesto in quanto non ho visto un singolo cliente fallire utilizzando il pay per click quando le campagne sono monitorate, eseguite correttamente, testate e riportate in modo accurato. Ecco i motivi per cui PPC non funziona:

  • Impegno - I clienti vogliono testare le acque con PPC ma non vogliono andare all in. Forse vogliono solo incassare il coupon di $ 100 che hanno ricevuto per posta. In ogni caso, il budget iniziale è così piccolo che non hanno abbastanza per testare un numero sufficiente di combinazioni di parole chiave, escludere termini non pertinenti e acquisire un numero sufficiente di lead per far capire se il loro punteggio di qualità sta migliorando e quali strategie per le parole chiave utilizzare. Il tuo investimento iniziale deve essere esponenzialmente maggiore della tua spesa mensile prevista per PPC per testare, misurare, migliorare e impostare le aspettative sul tuo costo per lead, qualità del lead e valore di conversione. Il PPC non è una singola campagna o un progetto, è un processo che può essere migliorato nel tempo e richiede una gestione da parte di personale qualificato.
  • Nessuna pagina di destinazione - Quando clicco su un annuncio PPC e mi porta alla home page, alzo immediatamente gli occhi. La tua home page è la mappa per i tuoi contenuti ma quando ho fatto la mia ricerca ti ho fornito le parole chiave con quello che stavo cercando. Dovresti avere dozzine, se non centinaia, di pagine di destinazione focalizzate per argomento sulle parole chiave che stai prendendo di mira!
  • Opzioni di conversione - Non tutti vogliono acquistare da un clic su un annuncio PPC. Alcuni sono all'inizio del processo decisionale e vogliono fare ricerca. Fornire opzioni per iscriversi, scaricare un white paper, iscriversi a una dimostrazione o altre opzioni sono tutte conversioni che possono indirizzare un utente di ricerca in un visitatore più coinvolto. E poiché non si sono registrati non significa che non lo faranno, quindi è necessario tenere traccia delle altre attività che portano a conversioni. Sai quanti dei tuoi clienti hanno iniziato con il download di un white paper? O un abbonamento e-mail? Scoprilo in modo da poter fare alcune di queste offerte nelle tue campagne PPC.
  • Scarso monitoraggio della campagna - Sono sempre sorpreso quando le aziende hanno un'unica pagina di destinazione aperta sia al traffico organico che a quello a pagamento, ma non hanno alcun monitoraggio della campagna per distinguere i due nella loro analitica. In altre parole, PPC potrebbe essere stata un'ottima strategia: semplicemente non possono dirlo guardando il loro analitica. Chiedi a un'agenzia di aiutarti a configurare il tuo analitica correttamente in modo da poter misurare con precisione il successo delle tue campagne.
  • Nessun monitoraggio del telefono - Ogni azienda dovrebbe avere Monitoraggio delle chiamate integrato nell'analisi sul loro sito. Man mano che il mondo diventa mobile, sempre più persone saltano la visione del video o leggono il white paper e semplicemente compongono il numero di telefono. Abbiamo clienti che segmentano erroneamente i loro sforzi di marketing e attribuiscono tutte le telefonate ai media tradizionali come televisione e radio. Sebbene questi segmenti indirizzino le chiamate, sappiamo che anche le loro campagne di clic a pagamento meritano credito per gran parte del loro traffico telefonico, ma non possiamo misurarlo finché non investono in una soluzione.
  • Nessun test - Attaccare una pagina di destinazione semplicemente non è sufficiente. Il colore del pulsante o anche la direzione degli occhi della persona in un'immagine di foto d'archivio può influire sul tasso di conversione della pagina di destinazione. Test della pagina di destinazione è un elemento critico di ogni campagna pay per click. Dovresti testare tutti gli elementi per ottimizzare il CTR e il ROI complessivo delle tue campagne a pagamento.
  • Contenuti scadenti - I punteggi di qualità riguardano anche la qualità dei contenuti sulla tua pagina di destinazione e le conversioni sono assolutamente influenzate dalla qualità delle informazioni in tutto il tuo sito. Alcuni punti elenco non lo taglieranno. Video, testimonianze, casi d'uso, dati di supporto, loghi dei clienti, una foto del personale ... i tuoi contenuti devono essere abbastanza convincenti perché il visitatore possa fidarsi di poter ottenere le informazioni di cui ha bisogno quando compila il modulo.
  • Mancanza di obiettivi - Recentemente abbiamo avuto un potenziale cliente ed eravamo davvero contenti che avesse definito degli obiettivi - voleva un ritorno di 7: 1 sulle sue campagne di ricerca a pagamento. Comprendere l'obiettivo, il tasso di conversione e il tempo medio di conversione aiuta la tua agenzia PPC a capire il tipo di domanda che deve generare, il denaro che dovrebbe spendere per lead e il tempo necessario a tali lead per la conversione. Potranno adattare la tua campagna di conseguenza e aiutarti a determinare un budget per il successo.

Grazie a Erin a Strategie del sito per discutere alcuni di questi suggerimenti, assicurati di sintonizzarti Ai confini della Web Radio e ascoltaci su Stitcher, BlogTalkRadio, iTunes, MarketingPodcast o uno qualsiasi degli altri canali di distribuzione di podcast!

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.