La guida dalla A alla Z al Personal Branding

infografica di personal branding

Invecchiando, comincio a capire che un indicatore chiave del mio successo aziendale è il valore della rete che tengo e mantengo. È per questo che trascorro un sacco di tempo ogni anno in rete, parlando e partecipando a conferenze. Il valore generato dalla mia rete immediata e dalla rete della mia rete rappresenta probabilmente il 95% delle entrate e del successo complessivi realizzati dalla mia azienda. Questo è il risultato di oltre dieci anni di sforzi che ho fatto per aiutare persone come te a trovare e utilizzare la tecnologia per soddisfare le tue esigenze di marketing. La tecnologia di marketing non è solo il mio blog, ora è il mio marchio personale.

Mi piace pensare al marchio personale come a un modo per iniziare a comunicare con le persone molto prima di incontrarle. Se fatto bene, è come avere un amico che fa una presentazione personale. Non ti piace quando succede? Fare qualcosa per migliorare il tuo marchio personale dipende tutto da chi sei e per cosa vuoi essere conosciuto. Che tu sia in cerca di lavoro, un venditore o un manager che cerca di reclutare, c'è così tanto da guadagnare dal raccontare la storia da una prospettiva umana, esattamente come vuoi che venga raccontata. Seth Price, Placester.

Questa infografica è alimentata da alcuni fantastici consigli di Barry Feldman (Leggi: Cerca te stesso: un marchio personale indispensabile). Investi nel tuo marchio e le aziende investiranno in te! Vuoi una lettura più approfondita? Lo consiglierei Branding Yourself: come utilizzare i social media per inventare o reinventarsi dagli amici Erik Deckers e Kyle Lacy.

guida al personal branding

Un commento

  1. 1

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.