Pronto, fuoco, mira

3269678 s

Questa sera è stata una grande serata trascorsa con alcuni noti esperti di vendite, marketing e branding. Siamo stati invitati in un ristorante molto carino in una stanza privata. Lo scopo dell'incontro era aiutare un collega che voleva portare la sua attività al livello successivo ... o ad alcuni livelli oltre a dove si trova ora.

C'era un sacco di accordo nella stanza ... scopri cosa fai in una singola frase, identifica i tratti che ti differenziano, sviluppa un processo per vendere i tuoi servizi in base al valore che offri, connettiti con la tua rete per identificarti le migliori prospettive per commercializzare e sviluppare un marchio che comprenda ciò che porti in tavola.

Non ero necessariamente in disaccordo con questo ... ma è un lavoro piuttosto intenso, non è vero? Potresti lavorare per anni su queste cose ... e finire di nuovo al tavolo da disegno perché non ci sei riuscito.

Con tutto il rispetto per i miei colleghi, sono sempre un po 'scettico quando gli esperti forniscono questo tipo di pianificazione e consulenza strategica. Sinceramente lavoro da più di due decenni nei reparti marketing e nei dintorni e non riesco a pensare a un unico piano di marketing che abbia funzionato come programmato.

In tutta onestà, penso che gran parte di questo discorso sia solo stupidaggine.

Non è del tutto inutile ... credo che pensare strategicamente sia importante. Dopotutto, devi sapere dove si trova la direzione generale del bersaglio prima di premere un grilletto. Tuttavia, preferirei che qualcuno spari prima e poi miri piuttosto che lavorare per mesi per impostare un colpo che possa o meno colpire il bersaglio.

Vedo spesso che le aziende falliscono prima ancora di premere effettivamente il grilletto. Hanno così paura del fallimento che sono paralizzati e non corrono mai i rischi necessari per andare avanti. Guardati intorno per individuare le aziende che hanno successo. Hanno successo perché hanno pianificato in modo impeccabile? O hanno successo perché erano agili e in grado di adattare la loro strategia in base alle richieste dei loro potenziali clienti, dei loro clienti e del loro settore?

Quali sono le tue opinioni? Esperienza?

Commenti

  1. 1

    Penso che tu abbia ragione per la maggior parte. Mi sembra che dipenda da cosa stai facendo e da quanto sei sicuro che qualcosa vale la pena promuovere. Quello che voglio dire è che a volte è molto necessario mettere in atto un piano formale che abbia una direzione e uno scopo. Aiuta le persone che eseguono il piano a rimanere effettivamente sulla rotta. Tuttavia, all'interno di quel piano ci deve essere più esecuzione che pianificazione. Le strategie iniziali possono essere capovolte nel giro di pochi giorni. Ciò richiede rapidi cambiamenti.

    Per approfondire la tua analogia, immagina di non aver mirato a niente prima di sparare. Potresti colpire il bersaglio, ma molto probabilmente mancheresti completamente, o colpiresti un amico o te stesso. Questo è il motivo per cui penso che ciò dipenda molto da quanto sei sicuro dell'idea o dell'attività (quanto è grande l'obiettivo).

    Quindi, per mettere tutto insieme - in questo ambiente competitivo in cui siamo tutti, dobbiamo mirare molto velocemente al bersaglio e sparare, quindi ri-mirare e sparare di nuovo, quindi ri-mirare davvero e sparare di nuovo. Oppure ... porta semplicemente il fucile.

  2. 2

    Doug,

    Sono con te in questo. Provenendo da un'organizzazione semi-grande in cui la velocità è stata misurata in mesi e mezzo anni e "strategia + ottenerlo" erano istituzioni da 15 anni, ho visto il valore di essere agili quando abbiamo iniziato ad applicare una nuova metodologia al funzionamento della nostra attività . Ora gestendo il marketing per una startup che era, quando ho iniziato, più piccola del team di marketing che ha lavorato per me, il tuo punto è ancora più importante. Le esperienze collettive dei membri senior del team dovrebbero essere sufficienti per indirizzarti nella giusta direzione. Essere agili e migliorare costantemente riguarda l'eccellenza operativa ... un insieme di competenze incredibilmente importante e spesso trascurato per i team in crescita.

    - Jascha

  3. 3

    Totalmente d'accordo, Brian! L'ironia è che trascorro la maggior parte del mio tempo libero leggendo e studiando i risultati degli altri in modo da sapere in quale direzione "dovrebbe essere" l'obiettivo. Temo solo che molte aziende non facciano mai il primo passo. Non falliscono immediatamente a causa di un passo falso ... ma alla fine falliscono quando gli altri li superano.

  4. 4

    Si, sono d'accordo. Non ho visto di prima mano un cattivo marketing, ma continuo a sentire storie di vecchie aziende che lottano davvero con gli sforzi iniziali di marketing. Semplicemente non lo capiscono, quindi tutta la pianificazione del mondo non li aiuta a imparare le vere lezioni di cui hanno bisogno per mirare di nuovo e sparare di nuovo e non ripetono abbastanza velocemente per risolvere il problema.

    A proposito, questa è una grande analogia. Funziona molto bene in questo caso. Hai ragione sul solo sapere dov'è l'obiettivo e sono sicuro che hai un acuto senso per questo. Alcune persone semplicemente non lo fanno. Chissà se la pianificazione aiuta, ma ci sono alcune persone che si sparano sui piedi con il loro marketing. (Dovevo dirlo, semplicemente si adattava troppo bene)

  5. 5

    Doug non potrei essere più d'accordo con te. Al centro di ciò che sono c'è: IMPRENDITORE. E per quanto riguarda gli imprenditori, mi occupo di visionare il futuro e intraprendere tutte le misure necessarie per arrivarci. Credo nelle strategie. Credo nella pianificazione. Tuttavia, devo confessare di non aver mai sviluppato un "piano aziendale" tradizionale.

    Un anno fa ho avuto una conversazione con un gentiluomo. Non ricordo nemmeno il suo nome. Ci siamo incontrati per la prima volta a una colazione a cui abbiamo partecipato entrambi nella zona di Castleton, nell'Indiana. Era una di quelle "conversazioni che si distinguono nel parcheggio per più di un'ora dopo che ti sei appena incontrato" e in qualche modo siamo arrivati ​​all'argomento della creazione di un piano aziendale. Gli ho confessato che non avevo mai creato un business plan tradizionale. Mi ha chiesto "Hai intenzione di andare presto a ottenere finanziamenti da una banca per la tua piccola impresa?" Ho risposto: "No". Allora non preoccuparti di un piano aziendale, ha detto. In sostanza, mi ha detto "Fuoco e mira". Mi ha incoraggiato a seguire il mio spirito imprenditoriale e ad uscire e ad avere successo.

    E così Doug, questo è quello che ho fatto negli ultimi 3 anni da quando ho lanciato Cross Creative nell'ottobre del 2007. Quindi buon compleanno alla mia azienda e molti altri anni di successo a entrambi mentre ci sforziamo di servire con le passioni che suscitano ci svegliamo ogni nuovo giorno! È un bel giorno per essere un imprenditore.

  6. 6

    Totalmente d'accordo, Doug. La paralisi dell'analisi non è solo un sintomo delle grandi aziende. Anche molti proprietari di piccole imprese hanno paura di una mossa sbagliata. L'azione, con metriche per valutare il successo, è una buona strategia. La fortuna aiuta gli audaci.

  7. 7

    Sono anche d'accordo Doug, la flessibilità è il nome del gioco oggi. Il pensiero strategico oggi deve includere la capacità di adattarsi rapidamente a un mercato in continua evoluzione.

  8. 8

    Questo è il motivo per cui gli imprenditori di vero successo iniziano le attività ... poi le vendono agli strateghi che parlano troppo di "stupidaggini" per averne mai avviato uno da soli.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.