Le regole sui social media La polizia colpisce ancora!

polizia linkedin

Da quando la gente mi conosce, mi sono scagliato contro governa la polizia nei social media. Mi fanno davvero impazzire. Per dieci anni, uno degli argomenti che continuano ad emergere è se dovresti o meno entrare in contatto con le persone che hai non lo so on-line.

It riemerse di nuovo ieri, quando ho condiviso il post di Dan Schawbel, Perché accetto tutte le richieste di contatto di LinkedIn. Dan elenca 5 motivi per cui si connette con estranei, inclusi rinvii, ricerca, consapevolezza, influenza e marchio.

Ma c'è un gruppo di oppositori che continua a sostenere la convinzione che sia una terribile etichetta sui social media o una qualche violazione del continuum spazio-tempo quando ti connetti nei social media con qualcuno che non hai mai incontrato o con cui non hai una relazione. Alcune delle regole elencate nella conversazione non erano di connettersi a meno che tu non abbia incontrato qualcuno faccia a faccia. O se hai un file significativo relazione prima.

Gente ... che diamine è l'uso di un social network che abbraccia città, stati, paesi, fusi orari e continenti se non lo usi? Credi davvero che il miglior uso di questa incredibile risorsa sia semplicemente riprodurre la tua rete offline online?

Perché non tiri fuori il tuo vecchio rolodex e chiami i tuoi compagni di scuola per giocare a Dungeons and Dragons?

Sai come chiamo persone con cui non mi sono connesso sui social media? Li chiamo potenziali clienti, potenziali investitori, potenziali dipendenti, potenziali stagisti, potenziali amici, potenziali partner, potenziali fornitori, potenziali mentori che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi potenziali colleghi.

E sì, voglio connettermi con loro. Voglio aiutarli. Voglio ascoltarli. Voglio sentire cosa hanno da offrire. Voglio connettermi a quanti più umanamente possibile! E quando ho bisogno di aiuto, voglio contattarli e chiederlo. Indovina un po?! Ricevo molto aiuto da connessioni Non mi sono mai incontrato.

Fortunatamente per tutti noi, gli strumenti hanno anche la capacità di sconnettere! Potrei farlo se sono scortesi, invadenti o mi fanno perdere tempo. C'è anche un pulsante di segnalazione dello spam se sono oltre il limite. Non sto chiedendo a nessuno un rene o di avere i miei figli (ancora), sto solo chiedendo un mezzo per farlo Colleghiamo con persone che mi interessa davvero incontrare.

È incredibile per me che le stesse persone che criticano le persone per il collegamento con persone che non conoscono non esiteranno a camminare in una stanza affollata per spingerti in faccia il loro biglietto da visita, o chiamarti a freddo per cercare di vendere il loro prodotto. Eppure si siedono lì in totale disgusto se fai clic su un pulsante in un browser web.

Ecco un'idea ... tieni le tue regole per te. Quello che sto facendo funziona per me ... e per la mia rete.

Commenti

  1. 1

    Ho
    ho riflettuto un bel po 'su questo argomento negli ultimi tempi.

    Come chiamiamo persone che infrangono le regole stabilite da altri?

    A volte li chiamiamo innovatori. Li chiamiamo pionieri. Li chiamiamo
    imprenditori.

    Ma altre volte chiamiamo criminali le persone che infrangono le regole.

    Qual è la differenza?

    Mi sembra che la differenza tra un criminale e un innovatore non lo sia
    davvero il livello di autorità delle persone che stabiliscono le regole. Ne consideriamo molti
    rivoluzionari per essere eroi, ma stavano infrangendo la legge e litigando
    i propri governi.

    Invece, penso che la differenza stia davvero nelle regole stesse: fai il
    le regole aiutano le persone o fanno più male che bene?

    Per quanto riguarda i social media, molte delle regole sono stabilite dalle aziende
    che fanno le proprietà. Facebook ha delle regole about
    il contenuto delle foto di copertina e chi può avere account personali.
    LinkedIn ha una regola (più di una raccomandazione, davvero) su
    che
    dovresti connetterti con.

    Ci sono anche regole che sembrano nascere dalla comunità. "Non essere un
    idiota ", ad esempio. Oppure: “Prova a scoprirlo da solo e poi chiedi
    per un aiuto."

    Penso che inizi a superare il confine da innovatore a criminale quando tu
    inizia a sembrare persone che sono criminali. Se provi a connetterti con
    tutti su LinkedIn e invii loro lo stesso identico messaggio, inizi a farlo
    assomigliano a uno spammer. È allora che la gente inizia a parlare di "il
    regole."

    Allo stesso modo, se la tua strategia di ottimizzazione delle risorse dipende da essere
    nella minoranza delle persone che utilizzano quella strategia
    , stai per inciampare
    sul senso di correttezza delle persone.

    Le regole sono la pietra angolare di qualsiasi comunità. Doug scrive "rispetta le tue regole
    te stesso. Quello che sto facendo funziona per me ... e per la mia rete. " Penso a un file
    versione estrema di questo: "Tieni per te le tue leggi. Quello che sto facendo funziona
    per me e per gli altri rapinatori di banche nella mia rete. "

    Ci sono regole nei social media che non possono essere infrante? No. Ma non ci sono
    leggi in qualsiasi società per le quali non ci sarà mai motivo di sfidare. Quello è
    proprio perché è importante continuare a parlare delle regole, quindi sappiamo quali
    quelli, se ce ne sono, vale la pena tenerli.

    • 2

      "Le regole" - il punto è che non sono regole da mantenere effettivamente. Non ci sono ancora regole ... e le persone che cercano arbitrariamente di spingere la loro opinione di regola sono bs.

      • 3

        "Non ci sono regole ancora."

        Come sapremo quando ci sono regole? E che dire delle regole che le aziende specificano nei propri TdS?

        Ed infine, ogni la regola è solo un'opinione. Si spera che sia un'opinione condivisa da molte persone (invece che solo dalle persone con il potere), ma le regole iniziano come opinioni e rimangono opinioni, per sempre.

        • 4

          Le regole sono ciò che funziona e ciò che non funziona per la tua azienda dovrebbe aiutarti a determinare come sfruttare i mezzi. E, naturalmente, mentre presti attenzione a come gli altri usano il mezzo, impari cosa funziona e cosa non funziona per te. Non diciamo alle persone che "non possono" o "non dovrebbero" ... condividiamo con loro l'impatto che ha avuto su altre aziende in passato e poi vediamo come testarlo senza danneggiare il loro marchio.

          Ci sono, ovviamente, problemi di conformità a cui le persone devono attenersi, ma quelle non sono regole dei social media ... quelle sono normative e leggi del settore che devono essere seguite.

          Non ti sto dicendo che devi accettare ogni richiesta di LinkedIn. Sto solo condividendo con te che farlo ha successo per me e non ha avuto alcun risultato negativo. Quindi ... non dire agli altri che non dovrebbero farlo ... forse funzionerà bene per loro.

  2. 5

    Anche se sono un drogato di LinkedIn, non accetto OGNI richiesta LinkedIn che ricevo, ma accetto tutte quelle che hanno senso per connettermi ora o in futuro. Ma il bello è che ognuno di noi può impostare le proprie regole o linee guida da seguire e non è necessario imitare ciò che fanno gli altri.

  3. 8

    Ci sono regole e poi c'è la scelta personale. La maggior parte delle piattaforme di social media ha in realtà pochissime serie di regole basate sull'uso integrate. LinkedIn ha apportato il cambiamento qualche tempo fa che ha permesso di richiedere connessioni a gobbe di persone, molto facilmente. Sono stato castigato solo due volte quando l'ho usato per costruire il mio rolodex, e cosa mi hanno detto quelle istanze di quelle persone? Che probabilmente non vorrei comunque uscire con loro. LinkedIn senza dubbio ha utilizzato bit dello stesso codice nel proprio modello di approvazione. È utile? Beh, dipende. Se vedo un guru dei social media con venti o trentamila connessioni, e loro a loro volta hanno un numero enorme di approvazioni per tutto, dai social media, all'email marketing, alla resurrezione dei morti, mi pongo un paio di domande. Potevano aver avuto un'interazione diretta con così tanti, lavorando con loro su progetti specifici? Oppure forniscono regolarmente informazioni pertinenti e di alta qualità (in altre parole utili) alle masse? O è semplicemente un caso di adorazione della fama?
    Nella maggior parte dei casi, sappiamo tutti fondamentalmente quando veniamo spammati in modo positivo o negativo.

  4. 9
    • 10

      Argomento molto equilibrato, Anthony. Potremmo discutere per un po 'dell'Accordo con l'utente di LinkedIn, dato che apparentemente non mangiano il proprio cibo per cani. Accedi subito a LinkedIn e riceverai un elenco di persone a cui ti consigliamo di connetterti ... indipendentemente dal tuo rapporto effettivo con loro. Saluti!

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.