Riprogettazione della posta elettronica: 6 caratteristiche che devono essere ripensate

Riprogettazione della posta elettronica

A seconda di chi chiedi, la posta elettronica esiste da 30 a 40 anni. Il suo valore è ovvio, con applicazioni che abbracciano aspetti sia sociali che professionali della vita. Ciò che è anche evidente, tuttavia, è quanto sia realmente obsoleta la tecnologia di posta elettronica. In molti modi, la posta elettronica viene adattata per rimanere pertinente alle crescenti esigenze degli utenti odierni.

Ma quante volte puoi armeggiare con qualcosa prima di ammettere che forse il suo tempo è passato? Quando inizi ad esaminare le insidie ​​della posta elettronica e ad identificare le aree di miglioramento, inizi a capire quanto sarebbe diversa una "posta elettronica 2.0" se venisse costruita e lanciata oggi. Quali caratteristiche verrebbero incluse o migliorate? E cosa rimarrebbe fuori? Il suo nuovo design si presterebbe ad altre applicazioni?

Se dovessimo ricreare la posta elettronica oggi, ecco sei basi che fungerebbero da nuova piattaforma di posta elettronica. Non so voi, ma se potessi usare questo sistema, sarei un camper felice ed efficiente ...

Niente più indirizzi email

Le nostre caselle di posta sono assolutamente disordinate. In realtà, secondo il gruppo Radicati, L'84% dei messaggi di posta elettronica ricevuti oggi è spam. Perché è piuttosto semplice: gli indirizzi e-mail sono aperti. Tutto ciò di cui tutti hanno bisogno è il tuo indirizzo email e "voilà": sono nella tua casella di posta. In E-mail 2.0, ci sarebbe un sistema basato sui permessi che ha un unico identificatore. E questo identificatore rimarrebbe privato come il proprio numero di cellulare.

Posta in arrivo essere andato

Una volta ottenuto il metodo di "identificazione" e autorizzazione per gli utenti, possiamo sbarazzarci della posta in arrivo. Sì, la posta in arrivo. L'e-mail 2.0 servirebbe meglio sia le aziende che i clienti se ogni "conversazione" o ogni thread di messaggi ignorasse un tipo di bucket "catch all", ovvero la posta in arrivo. Un collegamento diretto tra un'azienda e il suo pubblico sarebbe un miglioramento molto apprezzato.

Interazione sicura

La natura aperta degli indirizzi e-mail e la raffica di spam significa anche che ci siamo abituati a virus, tentativi di phishing e truffe. Senza integrità, tutto ciò che può essere "addebitato indietro" è proibito. Quindi, con l'e-mail 2.0, vorremmo essere in grado di pagare bollette, firmare documenti riservati e cedere proprietà intellettuale. Ciò potrebbe accadere solo se un canale sicuro e completamente crittografato fosse aperto tra mittente e destinatario, garantendo così il non ripudio.

Comunicazione in tempo reale con responsabilità

Quando invii un messaggio di posta elettronica, cosa succede? È cestinato, catturato dal filtro antispam, letto, ignorato? La verità è; tu non lo sai. Con l'e-mail 2.0, responsabilità e reporting saranno in primo piano. Proprio come il funzionamento degli SMS, la nostra e-mail del futuro sarà basata su messenger e incoraggerà l'interazione diretta e in tempo reale. Sempre attivo e sempre efficiente.

Mobilità

La rapida crescita dei dispositivi mobili suggerisce che probabilmente è giunto il momento di una piattaforma progettata esclusivamente per l'utilizzo dei dispositivi mobili. La vita si sta muovendo molto più velocemente di 30 anni fa e con ciò sono sparite lunghe e-mail e fantasiose grafiche HTML che non servono a nulla. Le persone preferiscono comunicare usando solo poche parole, di solito tramite una piattaforma di chat. Quindi l'e-mail 2.0 dovrebbe garantire connessioni migliori; breve, tempestivo e progettato per essere letto su un telefono cellulare, indipendentemente da dove si trova il destinatario nel mondo.

Fobia dell'attaccamento

Anche se questo potrebbe riferirsi a così tanto nella nostra vita, questo riferimento specifico è ai file allegati all'e-mail che ci viene inviata. L'americano medio trascorre circa sei minuti al giorno alla ricerca di allegati e file. Ciò si traduce in tre giorni di perdita di produttività all'anno. E-mail 2.0 senza dubbio avrebbe capito quali allegati stavamo ricevendo e li avrebbe gestiti di conseguenza. Archivia questo qui, spostalo qui. Segnala questo per il pagamento ecc.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.