Statistiche di ricerca organica per il 2018: storia, industria e tendenze SEO

Statistiche SEO 2018

Ottimizzazione del motore di ricerca è il processo che influisce sulla visibilità online di un sito web o di una pagina web in un risultato non a pagamento di un motore di ricerca web, denominato naturale, biologico, o guadagnato risultati.

Diamo un'occhiata alla sequenza temporale dei motori di ricerca.

  • 1994 - Viene lanciato il primo motore di ricerca Altavista. Ask.com ha iniziato a classificare i link in base alla popolarità.
  • 1995 - Sono stati lanciati Msn.com, Yandex.ru e Google.com.
  • 2000 - Baidu, è stato lanciato un motore di ricerca cinese.
  • 2004 - Google ha lanciato Google Suggest.
  • 2009 - Il 1 ° giugno Bing è stato lanciato e presto è stato unito a Yahoo.

Come funzionano i motori di ricerca?

I motori di ricerca utilizzano algoritmi matematici complessi per indovinare quale sito l'utente vuole vedere. Google, Bing e Yahoo, i più grandi motori di ricerca, utilizzano i cosiddetti crawler per trovare pagine per i loro risultati di ricerca algoritmica.
Esistono siti Web che impediscono ai crawler di visitarli e tali siti Web verranno esclusi dall'indice. Le informazioni raccolte dai crawler vengono successivamente utilizzate dai motori di ricerca.

Quali sono le tendenze?

Secondo il rapporto visivo di seotribunal.com nell'e-commerce:

  • Il 39% del traffico globale totale proveniva dalla ricerca, di cui il 35% è organico e il 4% dalla ricerca a pagamento
  • Una ricerca su tre da smartphone è stata effettuata subito prima di una visita in negozio e il 43% dei consumatori effettua ricerche online mentre si trovava in negozio
  • Il 93% delle esperienze online inizia con un motore di ricerca e il 50% delle query di ricerca è composto da quattro parole o più
  • Il 70-80% degli utenti dei motori di ricerca ignora gli annunci a pagamento e si concentra solo sui risultati organici

Ciò che verrà?

Una delle più grandi scoperte tecnologiche di tutti i tempi è sicuramente la ricerca vocale. A volte indicato come abilitato alla voce, consente all'utente di utilizzare un comando vocale per eseguire ricerche su Internet o su un determinato dispositivo. Prima di introdurre alcuni fatti interessanti riguardanti la ricerca vocale, diamo un'occhiata a una breve sequenza temporale su discorso e tecnologia e su come si sono evoluti nel corso degli anni.

Tutto è iniziato nel 1961 con l'introduzione di IBM Shoebox, il primo strumento di riconoscimento vocale in grado di riconoscere 16 parole e cifre. Una grande svolta arrivò nel 1972, quando Carnegie Mellon completò il programma Harpy che comprendeva circa 1,000 parole. Nello stesso decennio, abbiamo visto Texas Instruments rilasciare il suo computer figlio Speak & Spell nel 1978.

Dragon Dictate è stato il primo prodotto di riconoscimento vocale per i consumatori. È stato rilasciato nel 1990 ed è stato venduto per $ 6,000. Nel 1994 è stato introdotto IBM ViaVoice e un anno dopo Microsoft ha introdotto gli strumenti vocali in Windows 95. SRI ha implementato il software di risposta vocale interattiva nell'anno successivo.

Nel 2001, Microsoft ha introdotto la sintesi vocale di Windows e Office XP utilizzando le interfacce di programmazione dell'applicazione vocale o SAPI versione 5.0. Sei anni dopo, Microsoft rilascia Mobile Voice Search per Live Search (Bing).

Negli ultimi anni, la ricerca vocale ha acquisito un posto centrale nei motori di ricerca ed è utilizzata da sempre più persone in ogni momento. Si prevede che entro il 2020, il 50% di tutte le ricerche online saranno ricerche vocali. Il seguente elenco è costituito dai sistemi di ricerca vocale e dai software creati nell'ultimo decennio.

  • 2011 - Apple introduce Siri per iOS.
  • 2012 - Introduzione di Google Now.
  • 2013 - Microsoft introduce l'assistente Cortana.
  • 2014 - Amazon ha introdotto Alexa ed Echo solo per i membri principali.
  • 2016: Google Assistant è stato introdotto come parte di Allo.
  • 2016 - Viene lanciato Google Home.
  • 2016 - Il produttore cinese ha lanciato il concorrente Echo Ding Dong.
  • 2017 - Samsung ha introdotto Bixby.
  • 2017: Apple ha introdotto HomePod.
  • 2017 - Alibaba ha lanciato lo smart speaker Genie X1.

L'introduzione del software di ricerca vocale più sofisticato finora è avvenuta nel maggio di quest'anno, quando Google ha rivelato Duplex. È un'estensione dell'Assistente Google che gli consente di svolgere conversazioni naturali imitando la voce umana.

Un altro cambiamento importante è l'uso dei siti per dispositivi mobili. La maggior parte delle ricerche viene ora condotta su dispositivi mobili e Google prende sul serio questo fatto. Richiede che tutti i siti web diventino ottimizzati per i dispositivi mobili, altrimenti escono dalla ricerca.
Per saperne di più sulla SEO, scorri verso il basso e controlla la seguente infografica.

Statistiche SEO per il 2018

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.