Come creare contenuti condivisibili

perché condividiamo

Secondo il New York Times Customer Insight Group in un nuovo white paper, La psicologia della condivisione, ci sono 5 ragioni principali per cui le persone condividono online:

  • Valore - Per portare contenuti di valore ed educativi agli altri
  • Identità - Definire noi stessi agli altri
  • Network NetPoulSafe - Crescere e nutrire le nostre relazioni
  • coinvolgimento - Autorealizzazione, valore e coinvolgimento nel mondo
  • Le nostre iniziative - Spargere la voce su cause o marchi

Il rapporto del New York Times è una ricerca fantastica e si presta al lavoro che facciamo qui su Martech. Anche se monetizziamo la nostra pubblicazione, il sito stesso non è autosufficiente (anche se ci stiamo arrivando). Martech Zone fornisce i contatti della nostra agenzia. Tecnologia di marketing, tecnologia di vendita e tecnologia online le aziende vengono da noi per costruire la loro presenza sul web e aumentare la loro quota di mercato. Lo fanno a causa della base di fiducia e valore che abbiamo fornito attraverso i nostri articoli qui.

Siamo piuttosto peculiari riguardo al contenuto che scegliamo di scrivere e di cui condividiamo e lavoriamo per ricavarne gran parte contenuto condivisibile. Come curiamo le fonti (come i risultati del New York Times), scriviamo i nostri contenuti e li rendiamo condivisibili?

  • piattaforma - Prima ancora di iniziare a scrivere, ci siamo assicurati che il nostro sito supporti la condivisione. Le immagini in primo piano e i rich snippet garantiscono che i nostri contenuti siano ottimizzati per la condivisione sui social. La mancanza di questa base può rovinare anche la condivisione dei contenuti migliori. Nessuno vuole doverlo fare lavoro a condividere i tuoi contenuti. Rendere più facile.
  • Argomenti controversi - Dati controversi, invettive e fermare la disinformazione sono condivisi sopra la media. Questi argomenti controversi spesso ci mettono in contrasto con i leader del settore, ma guadagnano il rispetto dei colleghi e dei potenziali clienti.
  • Immagini ricche - L'aggiunta di un'immagine dipinge un'immagine fantastica nella mente di qualcuno. Dai un'occhiata all'illustrazione che abbiamo creato per questo post. Dipinge un'immagine chiara che stimola la curiosità e fornisce una destinazione nel caso in cui arrivi senza un collegamento.
  • Contenuti di grande impatto - Se Google dichiara un cambiamento significativo che può avere un impatto sui nostri lettori, condividiamo la soluzione per mantenere i nostri lettori davanti alla curva. Non condividiamo notizie del settore come investimenti, cambiamenti di posizione o fusioni che non influiscono sui nostri lettori.
  • Contenuto prezioso - Se il contenuto può aumentare il ritorno sull'investimento o ridurre i costi, ci piace condividere quella soluzione o prodotto. Questo contenuto condivisibile attira un sacco di visite alla nostra pubblicazione.
  • Scoperta - Condividiamo una panoramica delle vendite e delle tecnologie relative al marketing ogni settimana sul blog sulla tecnologia del marketing in modo che tu possa essere consapevole che esistono soluzioni là fuori che sono state create appositamente per i problemi della tua organizzazione. La scoperta di queste app ci ha reso una risorsa popolare per agenzie, reparti marketing e vendite.
  • Attività Educativa - Non è sufficiente stuzzicare una soluzione, cerchiamo sempre di racchiudere ogni scoperta con consigli affinché i nostri lettori abbiano più successo. I contenuti che semplificano la loro vita vengono condivisi. Un ottimo consiglio che non costa denaro è difficile da trovare in questi giorni!

Il nostro slogan è Ricerca, scopri, impara e questi obiettivi guidano la condivisione dei nostri contenuti. La nostra portata continua a crescere a due cifre senza dover pagare per la promozione: una statistica piuttosto impressionante. Ovviamente ci è voluto un decennio per apprendere queste strategie. E, naturalmente, li condividiamo con voi nostri lettori! Vogliamo che tu abbia lo stesso successo.

Sentiti libero di condividere l'immagine che abbiamo creato per mostrarla perché le persone sono motivate a condividere online:

Perché condividiamo

Un commento

  1. 1

    Ho iniziato a leggerlo saltando poco ma ho trovato più di quanto mi aspettassi. Idee semplici e potenti qui. Grazie. Spero di riuscire a seguire alcuni di questi 🙂

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.