Google sta davvero cercando di migliorare il Web?

avidità di google

Qualche tempo fa, Google ha depositato un brevetto sull'analisi della registrazione del dominio come parte dell'autorità di un sito. Il risultato è stato che l'intera blogosfera e le industrie SEO hanno iniziato a consigliare ai clienti di registrare i propri domini per il tempo massimo. io ne ha persino scritto recentemente .. ed è stato respinto dal buon amico PJ Hinton da Blogware Compendium (vedi i commenti).

Ora Google è un po 'più avanti nel suo approccio - con Matt Cutts lasciando intendere che Google potrebbe utilizzare i tempi di caricamento della pagina come fattore per il posizionamento dei siti. Anche se questo suona caldo e confuso, onestamente mi preoccupa. Ciò significa che solo i siti con tasche profonde saranno in grado di posizionarsi bene nell'indice di Google?

È questo il modo in cui Google interferisce Net Neutrality? O sta semplicemente cercando di risparmiare denaro? Immagina i risparmi per un'azienda come Google quando i loro crawler sono in grado di eseguire la scansione dei siti in una frazione del tempo necessario ora ... i numeri sono enormi.

Parte del problema, a mio parere, è che Google sta scoprendo che ha bisogno di essere più sofisticato nelle sue metodologie di scansione. Il Web sta diventando molto più complesso, con contenuti generati dinamicamente, utilizzo di tecnologie JavaScript e Ajax, syndication, Flash e Silverlight e multimedia. Se Google vuole rimanere un motore di ricerca valido, le sue metodologie di scansione e indicizzazione devono evolversi. Questa evoluzione richiede molta più elaborazione, memoria e larghezza di banda. Ciò costa denaro.

Quindi, essendo una delle aziende più ricche al mondo, Google sta cominciando a lasciar perdere ... difficile. Rendi i tuoi siti più veloci e ti ricompenseremo con un posizionamento migliore. Questo è fantastico per le aziende con l'infrastruttura, la capacità e le risorse ... ma cosa succede al piccoletto? In che modo un piccolo blog personale ospitato su GoDaddy per pochi dollari può competere con un'azienda ospitata su una piattaforma che costa migliaia di dollari con tecnologie di condivisione del carico, cache, accelerazione web o cloud?

A mio modesto parere, penso che si appoggia al il male lato. Analizziamolo:

  1. Il web sta diventando più complesso.
  2. Ciò richiede a Google di far progredire le sue tecnologie.
  3. Ciò costa a Google più soldi.
  4. L'alternativa è penalizzare i siti che funzionano lentamente, richiedendo loro di spendere di più e velocizzare i loro siti, riducendo i costi di Google.
  5. Tuttavia, questo non è un buon PR.
  6. Invece, Google lo fa sotto gli auspici di migliorare l'esperienza web.

Non si tratta di me e te. Riguarda i profitti di Google.

Detto questo, velocità del sito is importante e Consiglio alle persone di migliorare le prestazioni dei loro siti per ridurre le frequenze di rimbalzo e aumentare le conversioni. Questa decisione è lasciata alla tua azienda per valutare e determinare un ritorno sull'investimento.

Quando Google inizia a farlo, non è più una decisione aziendale: è un requisito aziendale e semplicemente eliminerà le piccole imprese, indipendentemente dalla loro rilevanza, dalla pagina dei risultati dei motori di ricerca. Non credo sia giusto - ed è opera di un monopolio. I monopoli prendono decisioni che incidono sui profitti senza conseguenze poiché c'è una mancanza di concorrenza.

Google potrebbe voler stare attento su questo ... Bing ha un aspetto molto più bello ogni giorno (e ce l'ho in esecuzione Safari!).

Commenti

  1. 1

    Capisco.

    Passerò a MediaTemple per il mio sito Web WordPress principale, disabilitando la maggior parte dei plug-in, codificando le funzionalità richieste nei file del tema, eliminando quanto più Javascript possibile e spostando quante più pagine statiche possibile dal database di WordPress.

    Ciò aumenta i miei costi in diversi modi:
    1. Triplica il mio costo di hosting.
    2. Aumenta i miei costi di creazione e manutenzione per la gestione delle pagine statiche
    3. Aumenta (notevolmente) il costo dell'aggiunta di funzionalità.

    Spirale verso l'alto. I ricchi diventano più ricchi.

    • 2

      E non dimenticare Dave ... dopo averlo fatto, puoi scrivere contenuti di merda! Non devi più lavorare davvero per scrivere meglio ... preoccupati solo più velocemente!

      Oh sì ... e non preoccuparti di IE, Firefox o Safari ... rendilo veloce con Google Chrome, giusto?

  2. 3

    Pezzo ben scritto Doug. Come chiaramente evidenziato qui, Google inizierà a scontrarsi sempre di più con la promessa "non fare del male". Sarà un percorso interessante per formarli e non posso fare a meno di pensare alle somiglianze con Yahoo! Nel 2001-3 il loro marchio iniziò a macchiarsi per la prima volta. Guarda dove sono adesso.

  3. 4

    Interessante. Google ha iniziato dicendoci quali siti erano maggiormente collegati. Si allontana dall'imbrigliare la voce delle persone e invece impone le proprie regole. Stanno decidendo cosa è giusto per i loro clienti, non lasciando che siano i clienti a decidere da soli!

  4. 5

    Odio essere un detrattore, ma quando Google di solito fa un cambiamento, il mondo SE diventa paranoico - "paranoico" in quel modo CNN in cui fanno una montagna di un cumulo di sabbia per aumentare le visualizzazioni e le entrate pubblicitarie. Google apporta raramente cambiamenti precisi che rivedono il paesaggio. Di solito, le modifiche di Google vengono apportate con un pennello ampio. E se questa modifica al caricamento diventa un fattore, probabilmente rientrerà in un intervallo a cui la maggior parte può iscriversi. Penso che anche i ragazzi di Mountain View siano consapevoli della loro quota di mercato e sappiano che se non fanno appello alle masse potrebbero perdere la loro quota.

    Inoltre, nessuno dovrebbe davvero usare GoDaddy per ospitare comunque i contenuti (parlando per esperienza). Sono convinto che il loro tempo di caricamento danneggi la mia esperienza utente anche quando non sono sui loro siti (che, si spera, è sempre).

  5. 7
  6. 8

    Penso che abbiamo a che fare con un'arma a doppio taglio. Da un lato, hai una società che si comporta come ... beh ... una società. I costi saranno sempre presi in considerazione e faranno quello che è necessario per massimizzare il loro ritorno, e in questo caso i siti più lenti verranno fregati. Dall'altro lato, Google sta compiendo uno sforzo per massimizzare il proprio servizio, rendendolo più efficiente per l'utente, migliorando così l'esperienza web. Con il Web che diventa più complesso, Google deve proteggere il suo prodotto e adattarsi ai cambiamenti che influiranno sulla qualità del suo servizio. Gli utenti di Internet apprezzano il loro tempo e filtrare i siti che non sono particolarmente efficienti aggiunge valore al servizio di Google. Non lo vedo come un atto particolarmente malvagio. Rendere un sito web più veloce non è necessariamente un processo costoso, poiché ci sono molti modi per aumentare la velocità senza dover sborsare grandi somme di denaro.

  7. 9

    Penso che questa sia una delle cose meno malvagie che ho visto fare a Google da molto tempo. Sono in grado di influenzare in meglio il web. Anche se il peso della velocità della pagina non influisce in modo sostanziale sulle classifiche, il risultato sarà una maggiore consapevolezza della velocità del sito in tutto il settore. Un Web più veloce avvantaggia tutti noi.

    Progettare un sito Web che si carichi rapidamente non è nemmeno così difficile. Dato lo stato attuale del web, il sito medio (anche la maggior parte dei grandi ragazzi) sta facendo cose così orribilmente sbagliate che c'è una * tonnellata * di frutta bassa. Installa i plug-in YSlow e Google PageSpeed ​​in Firefox, quindi segui alcuni dei consigli che ti danno. Anche solo seguendo alcuni di essi è possibile apportare miglioramenti sostanziali a quasi tutti i siti in un paio d'ore.

    • 10

      Di nuovo ... stai perdendo il punto. Il 99% delle aziende NON ha le risorse per ottimizzare la velocità dei propri siti: sta semplicemente cercando di rimanere in attività. Non sono d'accordo sul fatto che la velocità sia importante ... Ho fatto lo sforzo con il mio sito per integrarmi con Amazon per ottenere tempi di caricamento della mia pagina inferiori a 2 secondi. Dico solo che questa è un'opzione per tutti. Non è!

      • 11

        Doug, qual è l'URL del sito che hai ottimizzato con Amazon per ottenere un tempo di caricamento della pagina inferiore a 2 secondi?

        Ho capito perfettamente il punto che stai facendo, ma non sono d'accordo con te. Molte delle ottimizzazioni consigliate da YSlow possono essere eseguite da qualcuno che ha la competenza tecnica per scrivere HTML di base. Un'azienda che vende online dovrebbe avere qualcuno in grado di modificare l'HTML, altrimenti hanno molti problemi più grandi che non posizionarsi in alto nelle SERP 🙂

        YSlow ha tonnellate di documentazione per guidarti attraverso il processo, e ci sono persino libri come "Siti Web ad alte prestazioni" che sono ben scritti e letture veloci che ti danno più che sufficiente per capire il processo. Ho passato un pomeriggio a leggere quel libro circa un anno fa e lo consiglio vivamente a chiunque tocchi anche un sito web.

        Immagino che tutto ciò che sto dicendo sia, non essere così veloce nel giudicare quale sarà l'impatto sui proprietari di siti Web senza comprendere l'intero processo.

        • 12

          Ciao Dan,

          Ho spostato tutto il mio immagini e file di temi in Amazon S3. La combinazione della loro potenza e del caricamento da più sottodomini ha ridotto i miei tempi di caricamento da 10 secondi + a meno di 2 secondi per pagina! Ri: "Una società che vende online ..." - adesso tutti vendono online Dan. Tutti hanno un sito Web ... e la maggior parte non ha il tempo né le risorse per apportare tali modifiche.

          Doug

  8. 13

    Non sono sicuro di vederlo come una cosa negativa. Come utente di un motore di ricerca, desidero che qualsiasi collegamento su cui clicco (da un motore di ricerca o da qualsiasi altra parte) venga caricato molto rapidamente. Se due pagine fossero anche in tutti gli altri aspetti dell'algoritmo di ranking della ricerca, per me ha senso che quella che si carica più velocemente sarebbe più alta.

    Non ho preso tutta l'intervista di Cutts. Dice effettivamente che i tempi di caricamento della pagina saranno un fattore più forte nelle classifiche di ricerca quindi la pertinenza, l'autorità o uno qualsiasi degli altri fattori a cui siamo attualmente abituati?

  9. 14

    È noto che un tempo di caricamento della pagina più rapido equivale a migliori tassi di conversione.

    Come proprietario di un sito web, vuoi che ... Dal punto di vista di Google, è un algoritmo in più, perché il caricamento più veloce delle pagine fornisce una migliore esperienza.

    Doug, hai già lavorato come SAAS ... se qualcosa è lento, spesso viene attribuito all'applicazione e non ai fattori dipendenti. Quanto è fastidioso per la tua esperienza quando devi aspettare 10 secondi per il caricamento del contenuto dopo la ricerca ... Penso che sia utile per il page rank aggiungere questo all'equazione e non "male" come dicono tutti. La pagina di Google è ricca di tecnologia e larghezza di banda, ma è dannatamente veloce e vogliono che le persone creino pagine e app più simili ...

    • 15

      Nessun disaccordo sulla velocità come fattore, Dale. Semplicemente non sono d'accordo sul fatto che un motore di ricerca debba occuparsi della velocità. E non tutte le pagine e le app di Google sono veloci. Ho dovuto riscrivere gran parte del parser KML di Google Map API per farlo funzionare effettivamente oltre un paio di dozzine di record. Lasceranno gente che usa Google Maps se Yahoo! Maps ha tempi di caricamento più rapidi? Io penso di no!

  10. 16

    Sono d'accordo con Christophe. In realtà, Google è utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo, quindi sì, non è perfetto, ma finora ha ottenuto grandi risultati. Google vuole soldi? Chi diavolo non lo fa oggi; Solo perché sono una delle più grandi società al mondo significa che potrebbero, non lo so, essere gentili e non essere avidi? 21 ° secolo!

  11. 17

    Ma quanto devono essere fantasiose le pagine web delle piccole imprese? La maggior parte delle piccole imprese avrà siti Web semplici, che non dovrebbero richiedere molto tempo per il caricamento. D'altra parte, i monoliti come Microsoft hanno enormi siti Web con un sacco di contenuti, che richiedono quindi molto più tempo per il caricamento rispetto al sito Web medio di una piccola impresa. Pertanto, una grande azienda avrà uno svantaggio quando si tratta di ridurre i tempi di caricamento della pagina.

    Non penso che ci sia un motivo enorme per cui Google utilizzi i tempi di pagina come fattore di ranking, ma di certo non penso che sia cattivo. E anche se lo fosse, interesserà comunque solo le grandi aziende.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.