SoapUI: lo strumento di Insider per lavorare con le API

soapUI

Sembra che ogni volta che incontro un buon amico, sento parlare di un nuovo strumento che semplifica la vita. Ho preso un caffè con David Grigsby, un mostro di integrazione .NET che lavora per DocuSign. David e io stavamo discutendo SOAP (Simple Object Access Protocol) rispetto a API REST (è così che rotoliamo). Tendo a preferire le API REST perché sono più facili da visualizzare e sviluppare un blocco alla volta, oltre a ridurre i problemi con l'autenticazione. David, in quanto guru .NET, ama SOAP poiché fornisce operazioni e opportunità molto più complesse.

David mi ha spiegato il segreto per lavorare con le interfacce di programmazione di applicazioni (API) SOAP ... SAPONE. (PS: sembra il mio sogno di un file APUI dal 2006 potrebbe un giorno arrivare alla realizzazione!)

SAPONE

SoapUI è disponibile in due versioni, Open Source e Pro. La versione Pro ti consente di fare tutto ciò che fa l'Open Source, ma aggiunge un sacco di funzionalità per la produttività e per risparmiare tempo per $ 349 per licenza.

  • Editor di struttura e modulo per la visualizzazione dei dati - Sebbene l'Editor struttura fornisca un'ottima panoramica dei dati effettivi in ​​un messaggio XML, l'Editor modulo fornisce una semplice interfaccia per l'immissione dei dati nelle richieste. I due editor insieme renderanno i tuoi test più veloci e più facili.
  • Origine dei dati - importa una sorgente dati che vuoi testare. Sono supportati tutti i principali formati, inclusi file di testo, XML, Groovy, Excel, Directory, JDBC (database relazionale) e l'origine dati della griglia interna.
  • Punta e clicca Test - metodi per semplificare le tue creazioni di prova consentendo una funzionalità di trascinamento della selezione rapida da usare.
  • Affermazione XPath Match - La creazione di asserzioni viene eseguita in pochi semplici passaggi e secondi.
  • Copertura - vedi esattamente quanta funzionalità del servizio hai testato? Ciò consente di ottenere una panoramica e vedere quali aree della funzionalità sono ben testate e in quali aree potresti voler trascorrere più tempo. Puoi anche approfondire ulteriormente e individuare esattamente cosa non è stato testato e quali parti non sono state dichiarate.
  • Test di sicurezza - c'è una serie di attacchi che questi fastidiosi hacker ti lanciano, come: bombe XML, iniezioni SQL, XML non valido, fuzzing, cross-site scripting ecc. Il Security Test Generator in Pro ti consente di creare un set completo di scansioni di vulnerabilità .
  • Requisiti - Il supporto dei requisiti di SoapUI Pro è una funzionalità molto utile per mappare i test rispetto ai requisiti tecnici o aziendali.
  • refactoring - risolto con una semplice funzione di tipo "cerca e sostituisci".
  • Generatore SQL - ti aiuta a creare le istruzioni SQL con un'interfaccia grafica, rendendo facile l'accesso ai dati per tutti.
  • Segnalazione - generare rapporti dettagliati a livello di progetto, TestSuite, TestCase o LoadTest. Stampali o esportali in qualsiasi formato standard, inclusi PDF, HTML, Word ed Excel e personalizzali.
  • Assistenza - come parte della licenza riceverai anche un anno di supporto con la tua licenza.

Commenti

  1. 1

    Grazie per aver postato questo, Doug. Ho utilizzato entrambi gli approcci nello sviluppo per i clienti. SOAP sembra più difficile da lavorare rispetto a REST a causa della sua dipendenza da una struttura XML. SoapUI potrebbe davvero rendere SOAP meno doloroso però ... e hanno un programma di installazione per Mac! Io lo verificherò.

    Anche con un ottimo strumento come questo, penso che preferirei comunque le moderne API RESTful. È così che tiro 🙂

  2. 3

    Come si suol dire, c'è sempre tempo per un caffè con un buon amico e la capacità di condividere conoscenze rilevanti. Grazie Doug per il grido e la capacità di condividere ciò che entrambi amiamo e abbiamo una grande passione. Inoltre esegue chiamate REST così come hai sottolineato di seguito, motivo per cui è il mio strumento di debug e prototipazione preferito per le API. Ci vediamo ad aprile, quando torno in città 🙂

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.