La regola più importante nelle pubbliche relazioni sui social media

dreamstimefree 36806112
Per gentile concessione di Dreamstime

Vuoi conoscere la parte migliore dell'utilizzo dei social media come parte delle tue campagne di pubbliche relazioni? Non ci sono regole.

Alle persone delle pubbliche relazioni vengono costantemente ricordate le regole. Dobbiamo seguire l'AP Stylebook, i comunicati stampa devono essere scritti in un certo modo ed eseguiti in determinati momenti.

I social media sono un'opportunità per la tua azienda di rompere gli schemi e creare contenuti unici che interessano davvero il tuo pubblico. La parola chiave è contenuto. Il contenuto è il proiettile d'argento. Se riesci a creare contenuti interessanti e freschi, sarai un passo avanti verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi e obiettivi.

dreamstimefree 36806112

Per gentile concessione di Dreamstime

Sai già di cosa sto parlando. Hai mai deciso di cercare il sito Web di un'azienda o la pagina Facebook solo per scoprire che non esiste? O che non è stato aggiornato da marzo 2008? Quelle aziende cadono dal tuo radar e perdono la tua fiducia e il tuo rispetto.

La creazione di contenuti nuovi e interessanti non solo attira le persone sui tuoi siti, ma le invoglia anche a tornare. La chiave per trovare il contenuto giusto è semplice: scopri cosa vogliono i tuoi visitatori e continua a farlo. Non importa quale piattaforma. Twitter, Youtube, Flickr, Foursquare o un blog ... sviluppa contenuti per il tuo utente mirato e continua a farlo.

Strategia sui social media è potente, ma anche divertente per le persone di PR perché siamo in grado di provare cose diverse e valutare i risultati quasi in tempo reale. Da lì possiamo modificare la nostra campagna per soddisfare le richieste del nostro pubblico. Per avere successo online non puoi aver paura di provare qualcosa di nuovo. Se i tuoi clienti vogliono foto della tua attività, dai loro delle foto. Se vogliono vedere le notizie all'interno e intorno al tuo settore, dagliele.

Le pubbliche relazioni non stanno cambiando. È cambiato. Spetta a te come professionista delle PR comprendere il potere e le possibilità dei social media, quindi sviluppare una strategia per utilizzare tutti gli strumenti a portata di mano. Questi strumenti sono nuovi ed è importante imparare dai tuoi successi come faresti con i tuoi fallimenti.

Commenti

  1. 1

    Bel post Ryan. E per quanto riguarda il lato dell'agenzia, però? Molti clienti con cui lavoriamo @Vocenation non vogliono spendere soldi per provare cose nuove. Vogliono spendere soldi in consigli che derivano dall'esperienza e che saranno convalidati con i lead di marketing. Alcuni dibattiti sui vecchi (e per età intendo gli ultimi 6 anni) qui, ma questo è proprio quello che stavo pensando per tutto il tempo che ho letto il tuo post.

    Partecipare.
    / colin

  2. 2

    Colin, lo vedo spesso. Quello che cerco davvero di portare a casa con queste prospettive è se la strategia sta funzionando o meno. Se lo è, allora va bene ... la strada sicura con una crescita limitata potrebbe essere una strada da prendere. Tuttavia, mi piace mostrare dati e analisi di crescita online, ricerca, partecipazione sociale, ecc. Che dimostrano che i comportamenti stanno cambiando.

    A volte i potenziali clienti continuano a non credere che le cose siano cambiate ... e io sono fuori di testa. Tuttavia, i ragionevoli vedono il cambiamento e gli assicuro che il mio ruolo è quello di aiutarli nella transizione.

  3. 3

    Ho ricevuto questo da molti clienti: "Puoi mostrarci una strategia che è comprovata e funziona?"

    La risposta è "ovviamente", ma non è sempre così semplice. Ogni azienda, ogni personalità ha bisogno di un diverso tipo di voce. Pertanto, la stessa strategia non funzionerà sempre.

    Crea un piano, ma devia dal piano quando viene fuori qualcosa di fantastico. La creatività organizzata porta al miglior marketing, online o meno. Questa è solo la mia opinione!

  4. 4

    In qualità di ex vicepresidente delle comunicazioni aziendali, apprezzo il tuo punto di vista sulle regole. Ma capisco anche che devono esserci linee guida che proteggano l'azienda e il creatore di contenuti. E penso anche che sia fondamentale che quando le PR creano contenuti, siano consapevoli del loro impatto su PR, marketing, marchio, assistenza clienti e vendite. Mi fa pensare a mangiare solo il dolce per cena. Sono un adulto. Posso mangiare quello che voglio, quando voglio. Questo non significa che lo farò. 🙂

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.