L'importanza di una buona grammatica e punteggiatura nel blog

43450467 s

Le persone che mi conoscono sanno che posso essere un po 'un fanatico della grammatica e della punteggiatura. Anche se non mi spingerò al punto di correggere pubblicamente le persone (le rimprovero solo in privato), sono noto per modificare i segni che contengono parole errate, apostrofi mal riposte e generalmente errori eclatanti.

Quindi, inutile dirlo, cerco sempre di assicurarmi che la mia scrittura sia all'altezza della grammatica.

"Anche sui blog?"

Sì, anche sui blog.

"Ma i blog dovrebbero essere informali e colloquiali".

Non tanto quanto potresti pensare. Ci sono più aziende che abbracciano i blog e stanno cercando di proiettare un'immagine di fiducia e affidabilità. E che ci crediate o no, i clienti giudicheranno la capacità di un'intera azienda di svolgere anche la sua missione fondamentale più basilare sulla grammatica e l'ortografia di un tirapiedi di PR di basso livello.

“Oh mio Dio, hai fatto penzolare un participio! Non compreremo più i tuoi prodotti! "

Non mi credi? Presta molta attenzione ai commenti su qualsiasi blog politico durante le elezioni presidenziali.

Sebbene non sia necessario placare questo tipo di persone (devono invece essere sedate), è necessario proiettare un'immagine di competenza e professionalità. Ciò significa che devi scrivere correttamente le parole e usare la grammatica e la punteggiatura corrette.

Di tanto in tanto invierò a Doug un DM su un apostrofo mal riposto o una parola errata in uno dei suoi post sulla tecnologia di marketing (che col senno di poi è probabilmente il motivo Sono stato punito Mi è stato chiesto di scrivere questo articolo).

Ci sono molti errori grammaticali che, se li fai, francamente ti fanno sembrare muto (Parole di copyblogger, non mie). Cose come il suo contro è e tu sei contro il tuo sono errori che dovresti conoscere meglio che fare.

Molte persone diranno che la grammatica e l'ortografia sui blog non sono importanti. Che dovremmo essere informali e rilassati, e che semplicemente non ha più importanza.

Va bene se stai scrivendo un blog personale sulla tua vita e che ti aspetti che leggano solo pochi amici. Puoi essere informale quanto vuoi, commettere errori a tuo piacimento e persino riempire i tuoi post parolacce gratuite ma esilaranti. (Guardando tu, The Bloggess.)

Ma se stai parlando della tua attività, della tua azienda o del tuo settore, devi mantenere tutto il più pulito e privo di errori possibile.

Non è un peccato se sbagli. Molte volte ho commesso errori sui post del mio blog, specialmente quelli in cui parlo dell'importanza di una buona grammatica e punteggiatura. Ma posso sempre tornare indietro e ripulirlo. Questo è il bello del blogging: niente è permanente, come una rivista o una brochure. È un documento statico e vivente. Evento i post che hanno tre anni.

Quindi, se commetti uno o due errori, non disperare. Chiedi a qualcuno di cui ti fidi di esaminarlo e di darti un feedback onesto. Quindi torna indietro e aggiusta tutto ciò che ti sei perso durante i tuoi primi due round di editing.

Perché a torto oa ragione, i pignoli sono là fuori. E stanno venendo per te.

Un commento

  1. 1

    I can’t put into words how much I appreciate your eye for finding my errors! I tend to write in a stream of consciousness and look over my mistakes while proofing as easily as when I wrote them. It’s a bit of a curse. Thank goodness for friends!

    Quando sarò ricco e famoso, dovrò ricompensarti! 😀

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.