Credo nel Web 3.0!

26121299 s

Questa diapositiva molto probabilmente produce gemiti e gemiti quando la mostro di fronte ai miei colleghi tecnici. Devo mostrarlo, però. In passato ci sono stati movimenti molto discreti sul web. Avevamo Web 0.0 che era fondamentalmente testo e bacheche. Ricordi quei giorni? In attesa che l'immagine venga caricata riga per riga con il tuo modem a 1200 baud! (Sì, lo so di essere vecchio!)

Cronologia web

Il Web 1.0 è diventato davvero l'era del tesoro e del controllo. AOL (ricorda "inserisci parola chiave CHEVY) avevano una grande presa sulla rete e sempre più siti gateway apparivano su Internet. Se volevi che qualcuno ti trovasse, ti è costato caro un banner pubblicitario su un sito web regionale.

web3

Il Web 2.0 è ancora un'era di controllo, ma ora i motori di ricerca, vale a dire Google, possiedi il traffico web. Siamo ancora nel Web 2.0 oggi: se il tuo sito verrà trovato, è meglio che lo trovi in ​​un risultato di ricerca. Il social web sta ora cominciando a emergere, però. La gente sta assemblando e condivisione di segnalibri attraverso le applicazioni di microblogging e social bookmarking.

Anche il Web 2.0 ha visto il declino della condivisione di file peer-to-peer. Napster fu rovesciato e hacker, cracker e ladri dovettero andare sottoterra. I server proxy anonimi e i torrent attraverso The Pirate Bay sono balzati in primo piano poiché il prezzo di Internet rimane "gratuito".

Web 3.0 = Diminuzione del dominio della ricerca

Il Web 3.0 è il prossimo, e credo che potrebbe essere di nuovo il selvaggio West! I motori di ricerca fanno attenzione mentre le persone si organizzano, condividono i loro contenuti tramite syndication (Semantic Web), micro reti e applicazioni ibride che funzionano online e offline e incorporano utilizzo mobile.

Web 3.0 = Pirateria

Il mio voto è che la pirateria farà un enorme balzo in avanti poiché la vera elaborazione peer-to-peer diventa comune attraverso gli indirizzi IP che stanno diventando più statici sulle reti domestiche ad alta larghezza di banda. Ai tempi di Napster, peer-to-peer significava davvero peer-to-Napster-to-peer. Napster era il gateway per tutte le comunicazioni. La mia scommessa è sulle micro-reti in cui puoi collegare le tue applicazioni con amici fidati e inviare file senza che alcun server (al di fuori del tuo ISP) lo sappia. I file stessi saranno irriconoscibili, tuttavia, attraverso alcuni metodi di crittografia interessanti.

In altre parole, la condivisione comune di CD e unità musicali tra gli studenti oggi passerà ad applicazioni che consentono la condivisione senza nessuno in mezzo. La pressione dell'industria musicale e cinematografica sul governo sarà ENORME per poter spiare le nostre reti domestiche per cercare di rintracciare e punire questa nuova ondata di pirati. In bocca al lupo!

Web 3.0 = pubblicità diretta

Insieme al declino del dominio sui motori di ricerca, crescerà anche l'avvento della pubblicità "autogestita". Google non scremerà più la transazione tra inserzionisti ed editori, le nuove tecnologie consentiranno agli inserzionisti di gestire i propri annunci tra gli editori che desiderano e gli editori saranno pagati direttamente.

Commenti

  1. 1
    • 2

      Software as a Service elimina definitivamente il bug della pirateria ... Suppongo che le prossime saranno le applicazioni che hackerano le app SaaS. Quando stavo discutendo di pirateria, avrei dovuto dire che intendevo limitarmi ai media come musica, video, ecc.

      Ottima intuizione, grazie!

  2. 3

    Ehi Doug,

    Adoro i tuoi punti di vista e le tue intuizioni nella mia casella di posta ogni giorno. Grazie mille

    Recentemente ho sentito un po 'di confusione su cosa sarà il Web 3.0. Quindi, il tuo post è tempestivo. iTunes mostra che le persone saranno felici di acquistare contenuti in modo semplice e preciso se l'esperienza "a pagamento" è superiore all '"esperienza" dei pirati. (iTunes è ora il rivenditore di musica numero 1 negli Stati Uniti)

    Suppongo che la pirateria sia un fenomeno di livello "condizione umana", ma mi piacerebbe sapere cosa pensate che aziende come Apple faranno con il Web 3.0, presumo che inizieranno a fare qualcosa di 2.0!

    Ho scritto un blog di Foodie sulla città in cui mi trovo attualmente, Kyoto. Ho iniziato circa 8 mesi fa. Ho fatto riferimento al tuo sito e sono progredito diverse volte in quel periodo. Ora sono al punto in cui voglio farlo in prima serata. Stiamo facendo un piccolo sondaggio promozionale ora e stiamo distribuendo premi per grandi idee. Fermati se vuoi e controlla il cibo! Abbiamo la testa di pesce tritata a fuoco lento, la pinna di pesce palla avvelenata scottata e immersa nel sake caldo e così via.

    Dai un'occhiata qui: KyotoFoodie "Win Junk" Survey.

    Il Web 3.0 sarà di nuovo il "selvaggio West"? Ummm! Non vedo l'ora !! PRENDILO!!!

  3. 5

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.