I siti web sono ancora una valida fonte di reddito passivo

reddito passivo

Se dovessi credere a tutto ciò che leggi, avviare un sito Web per guadagnare un reddito passivo sarebbe una causa persa di questi tempi. Coloro che hanno certificato il certificato di morte incolpano la travolgente concorrenza e gli aggiornamenti di Google come motivi per cui il reddito passivo tradizionale, attraverso il marketing di affiliazione, non è più una valida fonte di guadagno.

Tuttavia, non tutti sembrano aver ricevuto il promemoria. In effetti, ci sono ancora molte persone sul web che stanno guadagnando un bel centesimo sebbene un reddito passivo dal loro sito web.

Come è stato realizzato il reddito passivo sul Web

Investopedia definisce il reddito passivo come quello "che un individuo deriva da un'impresa in cui non è attivamente coinvolto".

Le proprietà web sono diventate una solida fonte di reddito passivo per molti che sono stati in grado di creare poche pagine di contenuto che si sarebbero posizionate in alto su Google o altri motori di ricerca. Basandosi su questo, i proprietari del sito promuoverebbero i prodotti come affiliati; guadagnare denaro per ogni cliente che inviano al sito di cui sono affiliati. I proprietari della proprietà web, di volta in volta, ne aggiornano alcuni contenuto, crea alcuni backlink o contatta un guest post sul blog, ma a parte questo l'aspettativa era che il sito web funzionasse senza troppi interventi e producesse un buon profitto.

Ma i tempi sono cambiati. Gli aggiornamenti dell'algoritmo di Google hanno reso la struttura di backlink innaturale che così tanti siti Web di reddito passivo vivevano con una penalità nelle classifiche di ricerca. Troppi link di affiliazione e pubblicità hanno anche causato la perdita di un certo numero di questi siti tra i primi risultati. Senza un posizionamento elevato, il reddito da questi siti si è prosciugato.

Tuttavia, solo perché un modello di reddito passivo non produce più gli stessi risultati non significa che il campo sia morto. In effetti, ci sono ancora molti modi in cui i siti web stanno producendo ottimi risultati sotto forma di reddito passivo.

Far funzionare i siti Web nel 2013

Torna in 2012, La rivista Forbes ha pubblicato un pezzo intitolato "I 4 principali motivi per cui il 'reddito passivo' è una fantasia pericolosa". In esso, hanno spiegato che nessun sito Web può realmente acquisire e mantenere i clienti in modo passivo. C'è sempre del lavoro da fare per stare al passo con la concorrenza. Anche se questo è vero, l'idea alla base del reddito passivo può ancora essere un grande moneymaker: se il tuo sito web fornisce le informazioni che le persone vogliono, puoi trarne profitto. Questa è la parte passiva, ma è necessario commercializzare attivamente e adattare quel contenuto.

Nel 1999, il noto investitore Tim Sykes ha guadagnato quasi 2 milioni di dollari di penny stock giornalieri tra le classi della Tulane University. Al giorno d'oggi, prende le strategie che gli hanno fatto guadagnare quei soldi e li ha trasformati in una classe di creazione di ricchezza fornita online. Interagisce con i suoi studenti e commercializza il suo prodotto ma il contenuto del corso non è qualcosa che richiede molti cambiamenti.

Insegnare un'abilità preziosa, o almeno ricercata, è un modo per trasformare un sito web in una fonte di guadagno.

Le newsletter sono un altro modo in cui molte proprietà web generano entrate. Non attraverso una quota di iscrizione, ma attraverso il marketing di affiliazione.

Costruire un ampio elenco di persone interessate può ottenere un profitto rispettabile. Ma la creazione di tale elenco inizia guadagnando la fiducia dei visitatori di un sito web. Quando attendono con impazienza ulteriori informazioni, la probabilità che si iscrivano per ricevere una newsletter è molto più alta. La newsletter, se ha contenuti di valore, può quindi essere utilizzata per vendere prodotti tramite il marketing di affiliazione.

Fai CopyBlogger.com, per esempio. Migliaia di blogger seguono questo sito per informazioni su come migliorare i propri blog, e tutti coloro che si registrano per ricevere messaggi da loro sono sempre presentati a un'offerta che aiuterà a fare soldi sul sito.

Lo stesso si può dire per podcast, blog o qualsiasi altro tipo di supporto Internet. Finché le informazioni sono affidabili e aiutano le persone a risolvere un problema, possono trarne vantaggio entrambe le parti.

I siti web possono ancora essere una buona fonte di reddito se forniscono valore agli utenti in un modo o nell'altro. La vecchia tattica di mettere insieme alcune pagine ricche di parole chiave per raccogliere traffico di ricerca è morto, ma questo non è del tutto negativo. Il rumore e la confusione forniti da questi tipi di siti hanno solo portato via dai siti che offrono qualcosa che i loro visitatori potrebbero effettivamente utilizzare.

La chiave del successo è fornire qualcosa di cui le persone hanno bisogno. Ci saranno sempre soldi da fare su Internet quando questo semplice concetto viene eseguito in modo efficace.

Commenti

  1. 1

    Penso che se ci avventuriamo attraverso il reddito passivo attraverso un sito Web, dovremmo investire tempo, risorse e strategia di previsione per rimanere pertinenti. Genera contenuti utili, monetizzali e costruisci una community. Google e altri motori di ricerca amano il buzz e l'attività all'interno di un sito.

  2. 2

    Sono d'accordo con te Larry! Se vuoi che la tua attività abbia successo, è fondamentale che tu abbia un sito web ben progettato per vendere online. Anche le piccole imprese locali hanno bisogno di un buon sito web per migliorare la visibilità e la produttività della loro attività.

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.