Quello che ho imparato a CloudCamp

CloudCamp DaveSebbene in ritardo (1 settimana) a causa della neve la scorsa settimana, CloudCamp Indianapolis è andato via senza intoppi stasera. Se tu sei non da Indianapolis - dovresti continuare a leggere. CloudCamp è relativamente nuovo e si tiene nelle principali città di tutto il mondo. Grazie alla competenza in materia e alla leadership nel settore di BlueLock, abbiamo organizzato un evento di successo proprio qui a Indy.

Se te lo stai chiedendo cos'è il Cloud Computing, Bluelock ha fornito alcune discussioni sulla definizione di questo termine piuttosto nebuloso.

Cloud Computing a Indianapolis?

Indianapolis sta attirando l'attenzione a livello nazionale e internazionale a causa dei costi bassi e stabili associati all'energia e agli immobili, due fattori enormi nel determinare i costi di hosting. Inoltre, il nostro tempo è solido e siamo un incrocio tra le principali dorsali di Internet in Nord America. Se stai ospitando la tua applicazione in un data warehouse in California in questo momento, potresti dare un'occhiata!

BlueLock è leader a livello internazionale nel cloud computing

Devo essere onesto, più sento parlare Pat O'Day, più intimidito da quanto quel ragazzo sa di cloud computing, utility computing, grid computing, gestione del data warehouse, virtualizzazione, VMWare ... lo chiami e quel ragazzo lo sa esso. È gentile, gentile e ha la straordinaria capacità di parlare con noi persone che non sono esperti di tecnologia in quel settore!

Non sto scontando gli altri nella squadra! John Qualls e Brian Wolff sono grandi amici ma stasera Pat era sotto i riflettori.

Sessioni suddivise: scalabilità delle app

Ed Saipetch su App Scalability

Una delle sessioni a cui ho partecipato è stata guidata da Ed Saipetch. Ed ha lavorato all'Indianapolis Star quando l'ho fatto io e ha sviluppato gran parte della scalabilità e delle applicazioni del giornale. Allora ha realizzato un po 'di magia: aveva poche risorse e molte richieste per la creazione di applicazioni aziendali con budget esigui.

Ed ha condiviso un sacco di strumenti più recenti che possono essere utilizzati per test di carico automatizzati e test di velocità delle applicazioni, nonché una sana discussione sull'architettura e su cosa significa crescere verticalmente e ridimensionarsi orizzontalmente. Mi è davvero piaciuta la conversazione.

Sharding è in realtà un termine tecnico?

[Inserire Beavis e Butthead ridono]

Abbiamo anche discusso sharding, un termine che avevo riservato solo all'umorismo da bagno che ho visto una volta in un film. sharding è in realtà un mezzo per ridimensionare la tua applicazione, piuttosto barbaramente, semplicemente creando nuove copie di database e spingendo i clienti a database diversi per alleviare il dolore di colpire un singolo database tutto il tempo.

Sessione di approfondimento: ROI del cloud

I costi associati al cloud computing possono variare notevolmente, da praticamente nulla a sistemi altamente monitorati e fortemente protetti. Il sapore di BlueLock è Infrastructure as a Service, in cui puoi fondamentalmente esternalizzare tutti i grattacapi dell'infrastruttura al loro team in modo da poterti concentrare sulla distribuzione e sulla crescita!

Sono entrato nella conversazione sul ritorno sull'investimento pensando che avremmo avuto una lezione molto intensa sull'analisi delle risorse necessarie per l'hosting tradizionale rispetto al cloud. Anziché, Robby Slaughter ha condotto una discussione eccezionale sui pro e contro di entrambi e ha parlato di mitigazione del rischio.

Il rischio è un numero su cui la maggior parte delle aziende può dare alcuni numeri ... quanto costa se non puoi crescere istantaneamente? Quanto ti costerà se scendi e devi ripristinare un ambiente ripristinato? Questi costi, o il mancato guadagno, possono mettere in ombra i centesimi e le monetine analizzati in un confronto tradizionale.

Un ringraziamento speciale a BlueLock per un evento meravigliosamente ospitato (gioco di parole). Non vedevo l'ora di tornare a casa e scrivere un blog sullo sharding.

Commenti

  1. 1

    "Abbiamo anche discusso di sharding, un termine che avevo riservato solo all'umorismo da bagno che ho visto in un film una volta."

    Ho riso così forte, ho un po 'scheggiato un po'.

    Di nuovo, [risate di Beavis e Butthead]

  2. 2

    Grazie per la presa, Doug! Cloudcamp è stato un grande evento.

    Non ero nel discorso di Ed sullo sharding, ma ho pensato di chiarire che questo approccio non è necessariamente "barbaro". Di solito, lo sharding si riferisce alla rottura del database lungo linee di errore specifiche dell'applicazione. Ad esempio, se i dati di un cliente non influiscono mai sui dati di un altro cliente, è possibile dividere il database principale in due parti: AL e MZ.

    Per i ragazzi dell'archiviazione (come Ed) questa è una specie di soluzione rozza, perché significa che devi mantenere più database che sono effettivamente strutturati allo stesso modo. Ma è un ottimo modo per aumentare le prestazioni senza aggiungere molti costi!

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.